Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

APPENDICITE ACUTA

Si intende un processo infiammatorio acuto che interessa primitivamente l’appendice cecale. L’appendicite

acuta è la causa più frequente di emergenza chirurgica nei bambini. È una patologia piuttosto frequente

nell’europa occidentale, nel nord america ed in australia. La complicanza più temibile è la perforazione che

si associa inevitabilmente a peritonite acuta. La mortalità si è ridotta drasticamente ed è di solito osservata

in pz con età superiore i 70 anni. EZIOPATOGENESI: la causa prima dell’appendicite acuta è l’ostruzione del

lume, seguita da una proliferazione batterica. Altre cause possono essere un ostruzione, un’infezione virale,

un’ischemia, un trauma, corpi estranei e perfino un’ipersensibilità di primo tipo. L’ostruzione è sicuramente

una delle cause più frequenti e causa un accumulo di secrezione mucosa nel lume con conseguente

aumento della pressione endoluminale e distensione della parete, che determina compressione dei vasi

mucosi ed ischemia. La sofferenza ischemica del tessuto favorisce a sua volta la proliferazione batterica.

Nella pratica clinica, l’appendicite acuta, può essere osservata in pz con carcinoma cecale, che determina

l’ostruzione dello sbocco del lume appendicolare nel ceco. Anche i fecalomi, la presenza di bande fibrose o

dell’iperplasia del tessuto linfoide presente nella mucosa appendicolare possono portare all’appendicite

acuta. Le infezioni virali sembrano essere un’altra causa in grado di innescarla. Si è visto che nelle fasi

iniziali di appendicite acuta sono presenti ulcerazioni mucose, ancor prima della dilatazione del lume

appendicolare. Probabilmente sono proprio le infezioni virali a causare queste ulcerazioni mucose, che

fungono da base per le sovra infezioni batteriche. Non è ancora chiaro quali siano i virus coinvolti, tra questi

probabilmente vi è il Coxackie B. Sebbene sia una causa rara, il trauma addominale può precedere lo

sviluppo di una appendicite acuta, come osservato in bambini che hanno ricevuto traumi all’addome. Il

trauma può determinare la comparsa di un ematoma appendicolare o di edema della parete, eventi a loro

volta responsabili di ischemia e sovra infezione batterica. Malgrado sia stata suggerita anche una

suscettibilità genetica, questa non ha avuto delle conferme. La presenza di corpi estranei nell’appendice

porta sicuramente ad appendicite acuta. Anche una reazione da ipersensibilità di primo tipo può essere

causa di appendicite acuta, in particolare quando è presente eosinofilia ed infiltrato granulocita rio

eosinofilo nella parete appendicolare. Le varie patogenesi favoriscono e sottolineano il ruolo chiave delle

infezioni batteriche, che sono le condizioni che determinano l’aggravamento della sintomatologia clinica e

la gravità delle lesioni morfologiche. Tra i batteri isolati vi sono: il Camplilobacter jejuni, il clostridium

difficile, lo streptococco anginosus e la Yersina enterocolitica. Un parassita che frequentemente è stato

riscontrato è l’Enterobius vermicularis. MORFOLOGIA: Macroscopica: nelle fasi iniziali, l’appendice può non

presentare significative alterazioni macroscopiche, anche se spesso può essere presente una certa

congestione ed iperemia della parete. Nelle fasi più avanzate è possibile osservare un essudato sulla

superficie sierosa, fatto che testimonia il coinvolgimento di tutta la parete appendicolare fino alla sierosa

da parte del processo infiammatorio. L’essudato può essere localizzato solo in corrispondenza dell’apice o

interessare l’intero organo. In fasi più avanzate, e clinicamente più gravi, l’appendice può diminuire di

consistenza, assumere un colore rossastro e possono essere osservati focolai di emorragia e necrosi. Questi

ultimi aspetti sono presenti nelle fasi in cui il processo infiammatorio ha avuto un’evoluzione verso una

forma gangrenosa. MICROSCOPICA: l’aspetto microscopico caratteristico è rappresentato dall’infiltrazione

di granulociti che possono formare dei veri e propri ascessi. L’entità dell’infiltrato granulocita rio e la

presenza di altre lesioni della parete sono in genere associate alla gravità ed all’estensione del processo

infiammatorio. Nelle fasi iniziali è di solito presente un edema della perete associato alla infiltrazione di

granulociti, che tendono a rimanere confinati nelle porzioni più superficiali della parete, interessando la

mucosa e la sottomucosa. Nel lume è spesso presente un essudato fibrino-granulocitario. Questi aspetti

corrispondo alla Appendicite acuta catarrale. Le fasi più avanzate del processo infiammatorio sono

caratterizzate dalla diffusione dell’infiltrato granulocita rio a tutto lo spessore della parete fino alla

sottosierosa ed in alcuni casi alla sierosa. Spesso sono presenti numerose ulcerazioni mucose e in alcuni


PAGINE

2

PESO

103.49 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Anatomia patologica per l'esame del professor Bufo sull'appendicite acuta è un’infiammazione acuta dell’appendice ileo-cecale o vermiforme a rischio di perforazione e peritonite con sepsi se non si interviene subito mediante chirurgia d’urgenza. Rappresenta il quadro di addome acuto più frequente con 1 caso di appendicite acuta ogni 5 abitanti (incidenza).


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Anatomia patologica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Bufo Pantaleo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Anatomia patologica

Anatomia patologica - l'infiammazione granulomatosa
Appunto
Anatomia patologica - la cirrosi
Appunto
Anatomia patologica - il mieloma multiplo
Appunto
Anatomia patologica - la malattia di Crohn
Appunto