Test d’ingresso Architettura 2019: le date, il bando, i posti e le domande

lucy.t.997
Di lucy.t.997

test architettura

Anche quest’anno i test d’ingresso stanno iniziando a minacciare i maturandi, che seppur non ancora diplomati, guardano già all’università. Il numero chiuso fa paura a tutti, lo studio che richiede per accedere a queste facoltà è parecchio, e non sempre è sufficiente a garantirsi un posto. Nonostante ciò sono tantissimi i ragazzi che stanno già iniziando a prepararsi per gli appuntamenti di settembre.
Uno dei test più attesi e affollati è senz’altro il test per l’accesso alla facoltà di Architettura. Vediamo insieme tutte le novità e le notizie sul test d’ingresso di Architettura 2019.

Data del test di Architettura 2019

La data è stata resa nota dal Miur: il test è fissato per il 5 settembre 2019. La data è unica per tutta Italia, così come la prova, che prevede quindi una graduatoria nazionale.

Bando del test di Architettura 2019

Le modalità di svolgimento della prova, le domande, il funzionamento delle graduatorie, i posti disponibili e moltissime altre informazioni utili sono contenute nel bando del test d’ingresso 2019.

Posti disponibili per la facoltà di Architettura 2019

Il numero dei posti disponibili non è stato ancora definito: lo scorso anno erano 7211, in aumento rispetto al 2017 anno (erano 6873).

Le domande del test di Architettura 2019

La prova sarà composta da 60 domande a risposta multipla. Gli argomenti saranno cinque, e i 60 quesiti saranno suddivisi in questo modo:
  • dodici (12) quesiti di cultura generale;
  • dieci (10) di ragionamento logico;
  • sedici (16) di storia;
  • dieci (10) di disegno e rappresentazione;
  • dodici (12) di fisica e matematica.

Punteggio test Architettura 2019

Il tempo a disposizione dei candidati per completare il test sarà di 100 minuti. Il punteggio viene assegnata in questo modo:

+ 1.5 punti per ogni risposta corretta

- 0.4 punti per ogni risposta errata

0 punti per ogni domanda senza risposta.

Argomenti test Architettura 2019

Ecco le indicazioni del bando Miur sugli argomenti da studiare per il test di Architettura:

  • Cultura generale e ragionamento logico
  • Accertamento delle capacità di usare correttamente la lingua italiana in diversi contesti e scopi e di completare logicamente un ragionamento, in modo coerente con le premesse, che vengono enunciate in forma simbolica o verbale attraverso quesiti a scelta multipla formulati anche con brevi proposizioni, scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili.
    I quesiti vertono su testi di saggistica scientifica o narrativa di autori classici o contemporanei, oppure su testi di attualità comparsi su quotidiani o su riviste generalistiche o specialistiche; vertono, altresì su casi o problemi, anche di natura astratta, la cui soluzione richiede l'adozione di forme diverse di ragionamento logico. Quesiti relativi alle conoscenze di cultura generale su tematiche affrontate nel corso degli studi o presenti nel discorso pubblico contemporaneo, completano questo ambito valutativo.
    Per l'ambito storico, i quesiti possono riguardare, tra l'altro, gli aspetti caratterizzanti la storia del Novecento ed il mondo attuale.
    Per l'ambito sociale ed istituzionale, m coerenza con le indicazioni nazionali e le linee guida e in relazione alle attività che vengono svolte per "Cittadinanza e Costituzione", i quesiti possono riguardare, tra l'altro, la Carta costituzionale, la comunicazione e i mezzi di comunicazione di massa, l'organizzazione dell'economia e della vita politica; le diverse forme di Stato e di governo.

  • Storia
  • La prova e mirata ad accertare coerenti criteri generali di orientamento cronologico rispetto a protagonisti e fenomeni di rilievo storico (dell'Età antica, dell'alto e basso medioevo, dell'età moderna, dell'età contemporanea). Tali orientamenti storico-cronologici generali saranno verificati anche attraverso l'accertamento di conoscenze intrecciate alle specifiche vicende artistico-architettoniche (opere di architettura o correnti artistiche).

  • Disegno e rappresentazione
  • La prova è mirata all'accertamento della capacità di analizzare grafici, disegni e rappresentazioni iconiche o termini di corrispondenza rispetto all'oggetto rappresentato e della padronanza di nozioni elementari relative allarappresentazione (piante, prospetti, assonometrie).

  • Matematica e Fisica
  • La prova è mirata all'accertamento della padronanza di:
    insiemi numerici e calcolo aritmetico (numeri naturali, relativi, razionali, reali; ordinamento e confronto di numeri; ordine di grandezza; operazioni, potenze, radicali, logaritmi), calcolo algebrico, geometria euclidea (poligoni, circonferenza e cerchio, misure di lunghezze, superfici e volumi, isometria, similitudinie equivalenze, luoghi geometrici), geometria analitica (fondamenti), probabilità e statistica (fondamenti), elementi di trigonometria (fondamenti)
    nozioni elementari sui principi della Meccanica: definizione delle grandezze fisiche fondamentali (spostamento, velocità, accelerazione, massa, quantità di moto, forza, peso, lavoro e potenza); legge d'inerzia, leggedi Newton e principio di azione e reazione), fondamenti di Statica
    nozioni elementari sui principi della Termodinamica (concetti generali di temperatura, calore, calore specifico, dilatazione dei corpi)
    nozioni elementari di Elettrostatica ed Elettrodinamica: legge di Coulomb, campo e potenziale elettrico, condensatori, condensatori in serie e in parallelo, corrente continua, resistenza elettrica, legge di Ohm, resistenze in serie e in parallelo.

    Lucilla Tomassi

    Skuola | TV
    Luigi Di Maio (M5S) risponde agli studenti - #MeetMillennials #ElezioniEuropee

    Il Vicepremier risponde alle vostre domande in vista delle Elezioni Europee.

    21 maggio 2019 ore 13:00

    Segui la diretta