Video appunto: Periodo del terrore

Rivoluzione francese – Periodo del terrore



Periodo del terrore:
- La Francia viene governata dal Comitato di salute pubblica
- Viene instaurato un regime fortemente accentrato e dittatoriale
- Si cerca di difendere la Rivoluzione, prevenire e reprimere insurrezioni e tradimenti

Viene approvata la Costituzione dell’anno I della repubblica francese -> non viene però mai applicata e si andava verso una politica di dittatura dei giacobini.


Altri provvedimenti fatti dalla Convenzione:
- Istituzione del matrimonio civile e del divorzio
- Abolizione della schiavitù
- Introduzione del sistema metrico decimale (1795)
- Riforma del calendario (i nomi dei mesi vengono cambiati e si decide di iniziare a contare gli anni a partire dall’era repubblicana -> questo calendario viene abolito nel 1806)
- Introduzione dei culti della Dea Ragione e dell’Essere Supremo -> prevedono feste e rituali laici in contrapposizione al cattolicesimo

Contrasti tra i giacobini:
- A destra -> gli indulgenti -> moderati, con Danton
- A sinistra -> gli arrabbiati -> radicali e popolari, con Marat (morì nel 1793, assassinato da una monarchica)

Robespierre vuole eliminare gli arrabbiati e gli indulgenti -> con ghigliottina per accuse montate per gli arrabbiati e fa giustiziare tutti gli indulgenti e il leader Danton.
Approvazione della “legge dei sospetti” -> c’è l’arresto arbitrario delle persone sospettate di essere nemiche della Rivoluzione.
Robespierre ottiene una legge per cui il tribunale rivoluzionario poteva stabilire una sola pena -> la pena di morte -> 17000 vittime – tra cui anche Maria Antonietta, accusata di tramare a favore delle potenze straniere.

L’eccessivo controllo sull’economia del paese portano ad una grande crisi economica.
Il clima di terrore fa perdere popolarità ai giacobini e a Robespierre -> alcuni deputati membri della Convenzione nel 1974 fanno votare l’arresto di Robespierre che il giorno dopo viene ghigliottinato, insieme ai suoi collaboratori -> termina l’epoca del Terrore e c’è la fine della Rivoluzione.

La borghesia moderata torna a prevalere nella Convenzione -> nel 1795 emana una nuova Costituzione repubblicana a favore delle classi agiate:
- Viene abolito il suffragio universale
- Il diritto di voto lo hanno solo i possessori di una proprietà e che pagano un’imposta diretta
- Viene ripristinata la libertà di commercio e la difesa della proprietà privata
- Aumento dei prezzi

La struttura della nuova costituzione:
- Potere esecutivo -> direttorio, composto da cinque membri:
-- Dirige la politica estera
-- Comanda l’esercito
-- Nomina i ministri e i capi dell’esercito
-- Designa i funzionari statali
- Potere legislativo -> nuovo parlamento bicamerale, composto da un Consiglio dei Cinquecento e da un Consiglio di Anziani -> eletti in base al censo:
-- Propongono e votano le leggi
-- Votano il bilancio
-- Controllano i ministri
-- Eleggono i membri del Direttorio
Il nuove regime entra in funzione il 27 ottobre 1795.

Il popolo parigino è contro al Direttorio per l’aumento dei prezzi dei generi alimentari -> il Direttorio invia l’esercito contro la folla per evitare la rivoluzione.
5 ottobre 1795 -> tentativo di ribellione dei realisti -> fermato grazie all’intervento dell’esercito con a comando Napoleone Bonaparte.

Comincia il Terrore bianco:
- Vendetta contro il terrore dei giacobini e Robespierre
- Guidata da monarchici a favore della restaurazione dell’antico regime
- Costituisce una minaccia per la stabilità

Il problema delle finanze dello stato favorisce l’alleanza tra la borghesia e l’esercito (che caratterizza i prossimi venti anni)
- Politica interna -> fronteggiare le rivoluzioni interne
- Politica estera -> fronteggiare i nemici (Inghilterra, Austria e Piemonte)
- Volontà espansionistica della borghesia