Sapiens Sapiens 11293 punti

La Controriforma e i suoi strumenti


All’inizio del XVI secolo la Chiesa non si preoccupa molto di reagire all’avanzata del Protestantesimo perché è impegnata nella lotta a favore o contro Carlo V.
Successivamente si ha un irrigidimento su posizioni dogmatiche ed un processo di revisione morale all’interno della Chiesa stessa ed una manovra controffensiva nei confronti della Riforma: questa posizione della Chiesa è chiamata Controriforma
Al movimento della Controriforma contribuisce il Concilio di Trento, la formazione della Compagnia di Gesù (= Gesuiti) e l’ Inquisizione ed alcuni successivi provvedimenti.
Nel 1545 viene convocato il Concilio di Trento che dura 18 anni. Esso ha lo scopo di trovare un accordo fra la Chiesa cattolica e i Protestanti. In realtà il concilio serve solo alle due parti per sottolineare le proprie posizioni. Ecco che cosa si decide nel Concilio di Trento:
1) L’unico testo ufficiale è il Vecchio e il Nuovo Testamento nella traduzione e nell’interpretazione che ne dà la Chiesa e che si chiama Vulgata. Questo in sostituzione delle varie traduzioni ed anche interpretazioni elaborate dai Protestanti in tutti gli stati d’Europa
2) Le opere buone servono per la salvezza dell’anima e questa affermazione va contro l’idea di Lutero secondo cui le opere buone non servono a nulla
3) Vengono confermati tutti i sacramenti (battesimo, cresima, eucarestia, estrema unzione, ordine e matrimonio) mentre Lutero ammetteva solo il battesimo e la comunione
4) Il Purgatorio esiste e le indulgenze servono per abbreviare la permanenza delle anime in Purgatorio
5) Il ruolo della Chiesa è centrale ed essa serve da intermediario fra Dio e l’uomo. Quindi viene sottolineata l’importanza dei sacerdoti: viene attuata una riforma morale e culturale (creazione di seminari per la formazione, gli ordini monastici – francescani e domenicani – tornano a lavorare in mezzo al popolo.
Molto importante è la Compagnia di Gesù o Gesuiti fondata da Ignazio di Loyola. Essi erano molto legati con i prìncipi, con i re e con gli scienziati di tutta Europa. Si occupa della formazione delle future classi dirigenti e riportano l’Austria a ritornare cattolica. Furono anche grandi missionari nell’America del Sud ed in Estremo Oriente.
6) Viene istituito l’ Indice dei libri proibiti, cioè l’elenco di quei libri che i Cattolici non dovevano leggere
7) Viene istituita l’Inquisizione, cioè un tribunale che giudicava e puniva coloro che erano accusati di stregoneria o di tendenze eretiche e quindi contrarie agli insegnamenti della Chiesa
Il Concilio di Trento, invece di arrivare ad un accordo, in pratica contribuì a dividere in due l’Europa, in nome dell’intolleranza e del fanatismo.
Per punire coloro che appartengono ad una religione diversa, si manda al rogo chiunque sia sospettato, con una scusa qualunque, di stregoneria. La persecuzione riguarda soprattutto le donne e questo ci fa capire come il mondo maschile e della Chiesa non avesse stima dell’ altro sesso.
In Germania, in Svizzera, in Inghilterra, i Protestanti accusano i cattolici di stregoneria e li mandano a morte, mentre in Francia, ma anche in Inghilterra, i Cattolici si comportano nello stesso modo nei confronti dei Protestanti.
In Italia le donne finite sul rogo sono s meno numerose. In questi casi la Chiesa considerava le donne ritenute streghe come impossessate dal demonio e quindi invece di bruciarle al rogo, essa ricorre all’esorcismo (= un insieme di pratiche e riti considerati efficaci per scacciare una presunta presenza del demonio nel corpo di una persona). Le decisioni prese dal Concilio di Trento furono comunicate a tutti gli stati europei che le accettarono. Solo la Francia si oppose ed accettò esclusivamente la parte dogmatica delle decisioni stesse.
Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Controriforma e Riforma Cristiana