Erectus 1118 punti

Contesto storico

Il rinascimento convenzionalmente va dal 1493 al 1559, anno della morte di Lorenzo il Magnifico detto "l'ago della bilancia" perché deteneva l'equilibrio degli Stati italiani. Alla sua morte L'Italia è frammentata e indebolita.
Gli stati italiani diventano terra di scontri e di conquiste per le grandi potenze europee come Francia,Austria e Spagna. Il re di Francia Carlo VIII scende in Italia con le sue truppe e si impossessa di Milano, Firenze e Napoli. I Lanzichenecchi, mercenari del re spagnolo Carlo V, saccheggiano Roma.
Carlo V è nominato re d'Italia da Clemente VII. Il figlio del re spagnolo Alessandro VI, Cesare Borgia detto il Valentino, conquista la Romagna (ne parlerà Machiavelli nel Principe) ma il suo progetto fallisce la morte del padre. Grazie al frate domenicano Girolamo Savonarola a Firenze viene istituita una repubblica democratica ma dopo la sua condanna a morte ritornano i Medici. Venezia mantiene le istituzioni repubblicane e rappresenta un baluardo di difesa contro i Turchi. La pace di Cateau Cambresis è un apparente risoluzione dei conflitti, italia cadde sotto il dominio spagnolo.
Durante il Concilio di Trento vengono represse le eresie e il ritorno all'ordine in termini religiosi coincide con un ritorno all'ordine in termini stilistici e letterari. Il suo potere e interpreta in chiave cristiana la filosofia pagana classica.
Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email