Ominide 23 punti

Storia, date dal 1917 al 1937

La Rivoluzione Russa
-Marzo 1917: regime zarista abbattuto dalla rivolta di Pietrogrado
-Aprile 1917: Lenin torna in Russia e fa le tesi d'aprile
-Maggio 1917: cadetti, menscevichi e socialrivoluzionari entrano nel governo provvisorio
-Metà Luglio 1917: ribellione al governo a Pietrogrado fallita
-Settembre 1917: tentativo di colpo di Stato sventato da Kerenskij
-7 Novembre 1917: soldati rivoluzionari e guardie rosse assaltano e si impadroniscono del Palazzo d'Inverno e si riunisce il Congresso panrusso dei soviet
-Dicembre 1917: creazione polizia Ceka e istituzione Tribunale rivoluzionario centrale
-3 Marzo 1918: trattato di Brest-Litovsk tra Francia e Russia
-Estate 1918: governo bolscevico inizia ad attuare una politica detta "comunismo di guerra"
-1919-1920: biennio rosso
-Marzo 1919: riunione costitutiva dell'Internazionale comunista (o Comintern o Terza Internazionale)

-Estate 1919: i "bianchi" (=monarchico-conservatori) perdono l'appoggio dei governi occidentali
-Primavera 1920: armate bianche sconfitte, conclusa fase più acuta della guerra civile e attacco al regime bolscevico da parte della Repubblica di Polonia
-Marzo 1921: pace tra Russia e Polonia, rivolta marinai di Kronstadt, X congresso del Partito comunista a Mosca e si avvia la nuova politica economica (Nep)
-Primavera-Estate 1921: crisi raggiunge il culmine con la carestia in Russia e Ucraina
-Aprile 1922: Stalin segretario generale del Partito comunista
-Dicembre 1922: nasce l'Unione delle repubbliche sovietiche (Urss)
-1924: nuova Costituzione dell'Urss, potere in mano al Congresso dei soviet dell'Unione e al Partito comunista

L'eredità della Grande Guerrs
Germania
-1919: diritto di voto alle donne in Germania
-5/6 Gennaio 1919: berlinesi protestano contro destituzione esponente della sinistra dalla polizia, spartachisti e leader dell'Uspd ne approfittano per spingere i lavoratori a rovesciare il governo, la rivolta viene repressa dai "corpi franchi"
-19 Gennaio 1919: elezioni Assemblea costituente
-Agosto 1919: si attua la Costituzione di Weimar
-Marzo 1919: disordini a Berlino
-Primavera 1919: rivolta in Baviera di comunisti e indipendenti che proclamano la Repubblica dei consigli, subito stroncata
-1920: alle elezioni l'Spd viene sconfitta e il governo passa ai cattolici del Centro
-Primavera 1921: problema delle riparazioni, si aprono proteste, tra le quali quelle dell'estrema destra (es. Partito nazionalsocialista di Hitler) contro la classe dirigente repubblicana

-1921/1923: i governi cercano di sanare le riparazioni aumentando la stampa di carta-moneta e, di conseguenza, l'inflazione
-Gennaio 1923: Francia e Belgio inviano truppe nel Ruhr per mancata corresponsione di riparazioni in natura
-Agosto 1923: si attua un governo di grande coalizione guidato da Stresemann, convinto che per sanare la situazione tedesca bisognava giungere ad accordi con le potenze vincitrici
-Ottobre 1923: emissione nuova moneta "Rentenmark", avvio politica deflazionistica
-8/9 Novembre 1923: aderenti al Partito nazionalsocialista, guidati da Hitler e Ludendorff, tentano un colpo di Stato a Monaco di Baviera, vengono fermati e Hitler incarcerato
-Fine 1923: si rompe la grande coalizione di Stresemann
-1924: si attua il piano Dawes
-Maggio 1924: nuove elezioni, calo partiti democratici e avanzata comunisti e tedesco-nazionali
-1925: elezioni presidenziali, il cattolico Wilhelm Marx, successore di Ebert, viene battuto dal vecchio maresciallo Hindenburg
-Ottobre 1925: accordi di Locarno, risultato più importante dell'intesa franco-tedesca
-1826: Germania ammessa alla Società delle nazioni
-1928: partiti di centro e centro-destra perdono la maggioranza a favore dei socialdemocratici
-Estate 1928: patto Briand-Kellog con cui i rappresentanti di 15 stati si impegnavano a non usare la guerra per sanare le controversie
-Giugno 1929: piano Young
-Giugno 1930: truppe francesi vengono ritirate dal Reno in seguito al piano Young
Austria
-1920: elezioni a maggioranza per il Paritito cristiano-sociale
Ungheria
-Marzo 1919: Repubblica sovietica di socialisti e comunisti
-Agosto 1919: la Repubblica termina a causa dell'intervento delle forze conservatrici di Horthy, che diede inizio a un regime autoritario sorretto dalla Chiesa e dai grandi proprietari terrieri
Francia
-Anni '20: egemonia delle forze moderate
-1924: accetta il piano Dawes e avvia una politica estera di distensione con la Francia sulla base degli accordi tra Stresemann e Briand
-Ottobre 1925: accordi di Locarno, risultato più importante dell'intesa franco-tedesca
-Estate 1928: patto Briand-Kellog con cui i rappresentanti di 15 stati si impegnavano a non usare la guerra per sanare le controversie
-Giugno 1929: piano Young
-Giugno 1930: truppe francesi vengono ritirate dal Reno in seguito al piano Young
-Settembre 1930: Francia inizia a costruire un imponente complesso difensivo lungo il confine della Germania (linea di Maginot)
Inghilterra
-1918: diritto di voto alle donne in Inghilterra
-Anni '20: come secondo partito del paese, dopo quello moderato, si afferma il Partito labourista
USA
-1920: diritto di voto alle donne negli Stati Uniti

Il dopoguerra in Italia e l'avvento del Fascismo
-1919: i cattolici diedero vita al Partito popolare italiano (Ppi), guidato dal don Luigi Sturzo, di impostazione democratica e aconfessionale
-23 Marzo 1919: fondazione da parte di Benito Mussolini del movimento dei Fasci di combattimento, schierato a sinistra, a favore della repubblica e in opposizione ai socialisti
-Fine 1920: partito socialista, già cresciuto impetuosamente durante il 1919, raggiunge 200000 iscritti, in prevalenza massimalisti (sinistra), guidati dal leader Serrati
-15 Aprile 1919: primo episodio di guerra civile tra fascisti e un corteo socialista

-Aprile 1919: Orlando e Sonnino, per protestare contro Wilson che si oppose alla loro richiesta di annettere all'Italia la città di Fiume, abbandonarono Versailles, ma ci ritornarono un mese dopo senza avere ottenuto quello che speravano
-Settembre 1919: alcuni militari ostili alla classe dirigente si ribellarono insieme a volontari e occuparono la città di Fiume guidati da D'Annunzio
-Novembre 1919: prime elezioni politiche dopo il conflitto tenute con la rappresentanza proporzionale con scrutinio di lista
-Giugno 1920: fine ministero Nitti, inizio ministero Giolitti con programma che prevedeva nominatività dei titoli azionari e imposta straordinaria sui sovraprofitti dell'industria bellica
-Estate-autunno 1920: agitazione dei metalmeccanici
-12 Novembre 1920: firma trattato di Rapallo tra Italia e Jugoslavia (Jugoslavia ebbe Dalmazia, tranne la città di Zara, che andò all'Italia, mentre la città di Fiume venne dichiarata città libera)
-21 Novembre 1920: squadristi si oppongono all'insediamento dell'amministrazione comunale socialista a Bologna
-Fine 1920-Inizio 1921: processo di mutazione del fascismo
-Gennaio 1921: congresso di Livorno del Psi, durante il quale escono dal partito i componenti della minoranza di sinistra, per formare il Partito comunista d'Italia
-Maggio 1921: nuove elezioni per favorire l'ingresso dei candidati fascisti nei blocchi nazionali, cioè liste di coalizione in cui conservatori, liberali e democratici si riunirono per impedire una nuova affermazione dei partiti di massa
-Agosto 1921: firma del patto di pacificazione tra socialisti e fascisti, favorito dal nuovo governatore Ivanoe Bonomi e rientrante nella strategia di Mussolini
-Novembre 1921: Mussolini sconfessa il patto di pacificazione, facendo nascere così il Partito nazionale fascista (Pnf)
-Febbraio 1922: cade ministero Bonomi, inizia ministero Facta
-Primavera 1922: le opere clamorose dei fascisti andavano aumentando senza trovare opposizioni efficaci da parte dei socialisti
-1 Agosto 1922: dirigenti sindacali proclamano sciopero generale legalitario, che scatenò una più forte offensiva dei fascisti contro il movimento operaio
-Ottobre 1922: congresso di Roma del Psi, durante il quale escono dal partito i riformisti guidati da Turati, per formare il Partito socialista unitario (Psu)
-27 Ottobre 1922: ha inizio la mobilitazione fascista per il progetto della marcia su Roma e si dimette il ministero Facta
-28 Ottobre 1922: il nuovo re Vittorio Emanuele III rifiutò la proclamazione dello stato d'assedio e lasciò che i fascisti entrassero a Roma, proponendo la soluzione di un governo a partecipazione fascista, ma guidato da un conservatore, però Mussolini chiese e ottenne di presiedere lui stesso il governo
-30 Ottobre 1922: gli squadristi entravano a Roma indisturbati e quella sera stessa nel governo venivano accolti 5 fascisti insieme a liberali giolittiani, liberali di destra, democratici e popolari
-Fine 1922-Inizio 1923: istituzione Gran consiglio del fascismo, per indicare le linee generali della politica fascista, e inserimento delle squadre fasciste nella Milizia volontaria per la sicurezza nazionale
-Primavera 1923: riforma scolastica del ministro della Pubblica Istruzione Giovanni Gentile, che prevedeva l'inserimento della religione delle scuole elementari e l'introduzione di un esame di Stato al termine di ogni ciclo di studi, e imposizione dimissioni dei ministri del Partito popolare
-Luglio 1923: nuova legge elettorale maggioritaria
-10 Giugno 1924: Giacomo Matteotti, segretario del Psu, fu rapito a Roma da un gruppo di squadristi e ucciso a pugnalate, in seguito a una durissima requisitoria contro il fascismo da lui pronunciata 10 giorni prima alla Camera
-3 Gennaio 1925: Mussolini dichiara chiusa la questione morale agitata dai partiti aventiniani nella secessione dell'Aventino
-Ottobre 1925: con il patto di Palazzo Vidoni, la Confindustria riconosceva la rappresentanza dei lavoratori ai soli sindacati fascisti, ponendo fine al sindacalismo libero
-Dicembre 1925: prima legge costituzionale del regime fascista che rafforzava i poteri del capo del governo
-Aprile 1926: legge sindacale che proibiva lo sciopero e stabiliva che solo i sindacati fascisti potevano stipulare contratti collettivi
-Novembre 1926: leggi fascistissime, sciolti i partiti antifascisti, soppresse le pubblicazioni antiregime, decaduti i deputati aventiniani, reintrodotta la pena di morte per i reati contro la sicurezza dello Stato, istituito un Tribunale speciale per la difesa dello Stato
-1928: stipulazione della legge elettorale che introduceva il sistema della lista unica e costituzionalizzazione del Gran consiglio che divenne un organo fondamentale dello Stato

La Grande Crisi
Stati Uniti
-Fine 1920: il mondo sembrava avviarsi verso un superamento dei traumi della Prima Guerra Mondiale
-Autunno 1929: scoppia negli Stati Uniti una crisi economica catastrofica, denominata "grande crisi", che diede una spinta decisiva alla decadenza dell'Europa liberale e che mise in moto eventi che avrebbero portato a un secondo conflitto mondiale
-1928: molti capitali americani, al posto che essere utilizzati per finanziare la ripresa europea, vengono investiti nelle operazioni speculative di Wall Street
-Settembre 1929: corso alle azioni di Wall Street raggiunge livelli elevatissimi, quindi moltissimi decidono di iniziare a vendere le azioni comprate, con conseguente perdita di valore delle stesse
-24 Ottobre 1929: giovedì nero, vennero vendute ben 13 milioni di azioni
-1929-1932: in seguito alla crisi economica dilagante in tutto il mondo, ogni stato cercava di favorire una politica protezionistica, contraendo il valore del commercio mondiale del 60% rispetto a prima, si registrò anche una crisi dell'agricoltura, i prezzi caddero sia nel settore industriale sia in quello agricolo, disoccupati e sottoccupati continuavano ad aumentare e la povertà dilagava
-2 Luglio 1932: Roosevelt presentò il suo discorso di accettazione della candidatura, dove proclamava di voler iniziare un New Deal (=nuovo corso), caratterizzato da un intervento del Stato più energico
-Novembre 1932: alle elezioni presidenziali vinse il democratico Roosevelt, il quale subito ristrutturò il sistema creditizio, svalutò il dollaro, aumentò i sussidi di disoccupazione e concesse prestiti ai cittadini indebitati
-1935: varate una riforma fiscale e una legge sulla sicurezza sociale
Gran Bretagna
-Fine 1920: il mondo sembrava avviarsi verso un superamento dei traumi della Prima Guerra Mondiale
-1929-1932: in seguito alla crisi economica dilagante in tutto il mondo, ogni stato cercava di favorire una politica protezionistica, contraendo il valore del commercio mondiale del 60% rispetto a prima, si registrò anche una crisi dell'agricoltura, i prezzi caddero sia nel settore industriale sia in quello agricolo, disoccupati e sottoccupati continuavano ad aumentare e la povertà dilagava
-Agosto 1931: MacDonald, nuovo governatore labourista, ruppe con il suo partito e, insieme ai conservatori e liberali, costituì un governo nazionale
-Settembre 1931: il governo nazionale sospende convertibilità della sterlina in oro in seguito all'esaurimento delle riserve auree della Banca d'Inghilterra e svaluta la sterlina
-1933-1934: l'Inghilterra incominciava a uscire dalla crisi
Germania
-Fine 1920: il mondo sembrava avviarsi verso un superamento dei traumi della Prima Guerra Mondiale
-1929-1932: in seguito alla crisi economica dilagante in tutto il mondo, ogni stato cercava di favorire una politica protezionistica, contraendo il valore del commercio mondiale del 60% rispetto a prima, si registrò anche una crisi dell'agricoltura, i prezzi caddero sia nel settore industriale sia in quello agricolo, disoccupati e sottoccupati continuavano ad aumentare e la povertà dilagava
-Marzo 1930: guida del governo passa al leader del Centro cattolico Brüning
-1932: conferenza internazionale ridusse l'entità delle riparazioni e ne sospese il versamento per tre anni
-1933: inizia ripresa economica
Francia
-Fine 1920: il mondo sembrava avviarsi verso un superamento dei traumi della Prima Guerra Mondiale
-1929-1932: in seguito alla crisi economica dilagante in tutto il mondo, ogni stato cercava di favorire una politica protezionistica, contraendo il valore del commercio mondiale del 60% rispetto a prima, si registrò anche una crisi dell'agricoltura, i prezzi caddero sia nel settore industriale sia in quello agricolo, disoccupati e sottoccupati continuavano ad aumentare e la povertà dilagava
-1929-1937: crisi anche nella politica, si succedono 17 governi
-1937: svalutazione del franco

Totalitarismi e Democrazie
Germania
-9 Novembre 1923: Hitler, capo del Partito nazionalsocialista dei lavoratori tedeschi (Nsdap o Partito nazista), viene incarcerato per tentato colpo di stato a Monaco di Baviera, una volta fuori prigione, tenta di rendere il partito più rispettabile sull'esempio di Mussolini
-Dicembre 1924: elezioni in cui i nazisti ottennero solo il 3% dei voti
-Inizio 1930: con lo scoppio della grande crisi i tedeschi persero la fiducia nella Repubblica
-Settembre 1930: Brüning convocò le elezioni, in cui i nazisti incrementarono a spese della destra tradizionale, mentre i comunisti aumentarono a spese dei socialdemocratici
-1932: la crisi raggiunse il culmine, mentre i nazisti ingrossavamo le loro file in modo impressionante
-Marzo 1932: elezioni presidenziali in cui i democratici appoggiarono la rielezione dell'ottantacinquenne Hindenburg, che vinse e attuò una politica consapevole dello spostamento dell'asse politico verso destra. Gli susseguirono poi il cattolico Papen e il generale Schleicher
-30 Gennaio 1933: Hitler diventa capo del governo
-27 Febbraio 1933: incendio appiccato al Reichstag, il Parlamento nazionale, a opera di un comunista olandese, fornì il pretesto per un'operazione di polizia contro i comunisti
-5 Marzo 1933: alle elezioni i nazisti ottengono il 44% dei voti che, insieme ai voti ottenuti dalla destra, costituirono una solida base parlamentare al governo
-Giugno 1933: viene sciolta la Spd, si autosciolse il Partito tedesco-nazionale e lo stesso fece il Centro cattolico
-Luglio 1933: Hitler varò una legge che proclamava il Partito nazionalsocialista unico consentito in Germania e la Chiesa di Roma stipula concordato col governo nazista
- 30 Giugno 1934: notte dei grandi coltelli durante la quale i reparti delle SS di Hitler assassinarono Röhm, esponente dell'ala estremista del nazismo, e le sue SA
-Agosti 1934: muore maresciallo Hindenburg e Hitler diviene cancelliere e capo dello Stato, scompaiono le ultime tracce del sistema repubblicano e nasce il Terzo Reich
-Settembre 1935: leggi di Norimberga che tolsero agli ebrei la parità dei diritti e proibirono loro di sposarsi con non ebrei
-Marzo 1937: Papa Pio XI fa un enciclica per condannare gli eccessi della politica razziale tedesca
-Novembre 1938: l'uccisione diplomatico tedesco a opera di un ebreo scatena la furia dei nazisti che organizzano un gigantesco pogrom in tutta la Germania
-9/10 Novembre 1938: notte dei cristalli in cui nazisti distruggono vetrine degli ebrei, distruggono sinagoghe, devastano abitazioni
Austria
-Febbraio 1934: dopo scontro tra cristiano-sociali e socialdemocratici, il cancelliere cristiano-sociale Dollfuss reprime la rivolta operaia della Comune di Vienna, mise fuori legge il Partito socialdemocratico e varò nuova costituzione sul modello fascista
Spagna
-1923: colpo di Stato a opera del generale Primo de Rivera dà inizio a un governo semidittatoriale per 7 anni, dopodiché egli fu costretto a dimettersi a causa delle proteste popolari
-1931: nelle elezioni i partiti democratici e repubblicani ottengono la maggioranza, portando alla costituzione di una Repubblica che avrebbe avuto vita breve
Unione Sovietica
-1927/1928: Stalin pone fine alla Nep e dà impulso all'industria pesante anche sulla base delle convinzioni di Lenin e dei bolscevichi secondo cui l'industrializzazione era un processo fondamentale per la società socialista
-1928: primo piano quinquennale per l'industria che fissava progetti impossibili ma permise comunque la crescita del settore industriale, si va avviando la macchina del terrore
-Estate 1929: Stalin avvia la collettivizzazione del settore agricolo e l'eliminazione dei kulaki
-1933/1937: secondo piano quinquennale con il quale la produzione e il numero di operai aumentarono ulteriormente
-1935: inizia periodo delle grandi purghe che provocarono grande impressione in Occidente, ma, a causa della scarsa informazione, lo stalinismo non venne mai denunciato

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email