Ominide 592 punti

Stati Uniti negli anni ruggenti


Politica economica favorevole

Durante la prima guerra mondiale l’economia statunitense si era molto rafforzata rispetto a quella europea, piegata dal conflitto. Si diffuse un ottimismo che si manifestò negli investimenti in borsa e nel consumismo, in un clima di forte euforia.

Innovazioni tecnologiche

La politica economica fu volta a favorire l’incremento dell’attività produttiva, che fu aiutata nel suo sviluppo da innovazioni tecnologiche e organizzative (particolarmente rilevante fu l’introduzione della catena di montaggio –massima applicazione del taylorismo.). Le innovazioni tecnologiche consentendo la produzione di beni a prezzo accessibile. Ogni 5 abitanti c’è un’auto, in Europa 1 ogni 83.

Isolazionismo

Dal 1920 gli Stati Uniti intrapresero una politica di tipo isolazionista che provocò:
- Ritiro dalla Società delle Nazioni, mancata ratifica ai trattati di pace;
- Provvedimenti contro i lavoratori stranieri;
- Restrizione dell’immigrazione (Ellis Island).

Nazionalismo e proibizionismo

Era forte il nazionalismo e era presente una rigida difesa dei valori americani, che sfociò anche in punte di estremismo quali il Ku Klux Klan. Su questa linea si colloca il caso di Sacco e Vanzetti.
Tra gli anni 20-33 inoltre si sviluppò il proibizionismo cioè il divieto di fabbricare e vendere bevande alcoliche.

Saturazione del mercato

Fino al 1929, con la politica economica del liberalismo, gli Stati Uniti conobbero un grande sviluppo. Il sistema era quello capitalistico (oligopoli e monopoli) per cui c’era bisogno però che la maggior parte delle persone usufruissero dei beni di consumo acquistabili. Governo di repubblicani che furono miopi, si affidarono al liberismo puro (Adam Smith il mercato si sarebbe autoregolato).
Galbraith in ‘il grande crollo’ fa un resoconto sulle situazioni economiche precedenti al famoso giovedì nero (29 ottobre). Egli evidenziò alcuni problemi:
- Cattiva distribuzione del reddito (il 5% deteneva 1/3 del reddito)
- Pessima strutture di aziende agricole e industriali
- Pessima struttura del sistema bancario (troppo frammentato)
- Eccesso prestiti a caratteri speculativo
- Economisti miopi
Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email