Ominide 378 punti

GERMANIA NAZISTA E SECONDA GUERRA MONDIALE

La Germania con i trattati di pace di Versailles era diventata Repubblica di Weimar (forma politica avanzata), ma a causa del Diktat era in grande difficoltà economica (inflazione). In governo (socialdemocratico) emargina gli estremisti di destra e di sinistra (Rivolta Spartachista, comunisti tedeschi, duramente repressa, Liebnecht e Luxemburg trucidati).
Piano Dewes 1923 → sostegno economico con prestiti a lunga scadenza dalla finanza nazionale.
Ma con la crisi del '29 (crollo della borsa di Wall Street) la Germania torna in crisi. Inizia ad emergere un nuovo partito: Partito Nazionalsocialista dei lavoratori tedeschi (Nazista) di Adolf Hitler, che iniziò ad avere un incremento dei voti ('30 → 2,5% ; '32 → 37%).
Nel '33 Hitler viene convocato dal Presidente della Repubblica Hindenburg che lo nomina Cancelliere della Repubblica di Weimar. Hindenburg muore nel '34, e Hitler si autoproclama Presidente della Repubblica e Cancelliere, rompendo la Costituzione. Proclama il Partito Nazionalsocialista come partito unico. Nasce così il III Reich.

Incendio del Reichstag (parlamento nazionale) 27 Febbraio 1933 → viene accusato un comunista olandese, pretesto per incarcerare i comunisti.
Notte dei lunghi coltelli 30 Giugno 1934 → elimina l'ala estremista del nazismo composta dalle SA (squadre d'assalto) guidate da Rohm (utilizza le SS, squadre di difesa).
Leggi di Norimberga 1935 → riconoscono gli ebrei come minoranza (accusati della crisi). Gli viene tolta la pari dignità.
Notte dei cristalli 1938 → pogrom, vengono assaliti i negozi degli ebrei. Durante la 2^ Guerra Mondiale si arriverà alla soluzione finale.
Hitler ha una politica espansionistica.
1935 annessione della Rhur (zona mineraria) 1936 annessione della Renania. 1938 Anschluss, annessione dell'Austria (Sudeti → popolazione tedesca) e poi della Cecoslovacchia.
Accordi di Monaco → Settembre '38 l'Europa chiede a Hitler di fermare l'espansione.
Patto d'Acciaio → Maggio '39, alleanza militare tra Italia e Germania.
Patto di non aggressione → Agosto '39, accordo tra Germania e Russia. Decidono di conquistare e spartirsi la Polonia.
1° Settembre 1939 Occupazione della Polonia, scoppia la 2^ GUERRA MONDIALE.
Il 3 Settembre Inghilterra e Francia dichiarano guerra. L'Italia proclama la non belligeranza (impreparata per un conflitto di lunga durata).
L'URSS punta poi alla Finlandia e Hitler alla Danimarca e alla Norvegia.
Il 10 Maggio del '40 Hitler, attraversando Olanda e Lussemburgo entra in Francia, evitando la Linea Maginot (fortificazioni).
Mussolini, vedendo che Hitler è forte, il 10 Giugno 1940 entra in guerra. Il 14 Giugno i tedeschi entrano a Parigi. La Francia viene divisa in 2, un'area direttamente sotto il regime nazista, e un governo fantoccio (sud) sotto Philippe Pétain: la “Repubblica di Vichy”.
Hitler punta all'Inghilterra con l'Operazione Leone Marino (battaglia aerea, Luftwaffe vs. Royal Air Force Raf). L'Inghilterra riesce a resistere (utilizzo del radar) e segna la prima “sconfitta” tedesca.
Il 22 Giugno del 1941 inizia l'Operazione Barbarossa, Hitler rompe il patto di non aggressione e attacca la Russia, impreparata, su un fronte di 1600 km, dal Baltico al Mar Nero. I Russi indietreggiano lasciando terra bruciata (guerra d'usura, fabbriche e macchinari vengono smontati e fatti ripartire al di là degli Urali).
Arrivano alle porte di Leningrado (San Pietroburgo), Stalingrado (Volgograd) e Mosca quando inizia l'inverno (difficoltà, nazisti e italiani non sono adeguatamente equipaggiati). La Russia inizia a contrattaccare.
Battaglia di Stalingrado 1942 (disumano, episodi di cannibalismo, si combatte porta a porta). Prima sconfitta dei nazisti che ne segna l'inizio della ritirata. Per gli Italiani la sconfitta peggiore è stata la “Battaglia di Nikolajewka”.
Il 1° Ministro Inglese Winston Churchill nel '41 chiede aiuti economici agli USA, e Roosevelt approva la legge “degli affitti e dei prestiti” (fornitura di materiale bellico). Firmano la “Carta Atlantica” il 14 Agosto 1941, documento di 8 punti che condannava il nazismo e il fascismo e stabiliva un ordine democratico a guerra finita (porterà all'ONU '45).
Gli USA entreranno in guerra a fianco dell'Inghilterra dopo l'improvvisa aggressione da parte dei Giapponesi a Pearl Harbor (Hawaii) il 7 Dicembre 1941 (Giappone alleato con Germania e Italia).
In Africa nel '42 l'Italia perde le colonia contro gli Angloamericani.
Il 10 Luglio 1943 avviene lo Sbarco Angloamericano in Sicilia, che viene liberata in poche settimane. Iniziano così a salire lungo la penisola.
Nella notte del 24 Luglio del '43 il Gran consiglio del Fascismo vota a maggioranza la proposta di Dino Grandi e Giangaleazzo Ciano. Il giorno dopo il Re Vittorio Emanuele III dimette Mussolini e lo fa arrestare (Gran Sasso). Viene nominato Capo del Governo il maresciallo Badoglio che in segreto firma l'Armistizio con gli Americani il 3 Settembre. Verrà reso noto l'8 Settembre (getta l'Italia nel caos → Cefalonia, Divisione Aqui; Marzabotto, Bologna; Strage di Pedescala; Eccidio delle Fosse Ardeatine con 335 morti). I tedeschi, infatti, avevano iniziato ad occupare l'Italia. Il 12 Settembre liberano Mussolini dal Gran Sasso che fonda un nuovo stato fascista a Salò (Repubblica di Salò) la Repubblica sociale italiana con un nuovo Partito fascista repubblicano (lotta partigiana, guerra di Salò).
Nascono i movimenti partigiani contro il nazifascismo che risponde duramente.
Si ripristinano i partiti (Partito d'azione Pda, Democrazia cristiana Dc, Partito liberale Pli, Partito repubblicano Pri, Partito socialista di unità proletaria Psiup).
A Roma, liberata il 4 Giugno del '44 si istituisce il Comitato di liberazione nazionale Cln (Bonomi, dirige gli antifascisti, partigiani).
Il Re e Badoglio dopo l'8 Settembre erano scappati a Brindisi. Vittorio Emanuele III nomina come reggente suo figlio Umberto II, Badoglio si dimette e sale Bonomi, nominato dalla Cln stessa. Si fonda il Cln Alta Italia.
Svolta di Salerno '44 → il leader del partito comunista Palmiro Togliatti, a Napoli, rinuncia al progetto rivoluzionario del comunismo e invita tutti ad unirsi per combattere il nemico comune, il nazifascismo. Si affianca al Cln.
Il 25 Aprile 1945 viene liberata Milano (Mussolini tenta di fuggire in Svizzera ma viene riconosciuto, fucilato e impiccato per i piedi a Piazzale Loreto).
Operazione Overlord, Sbarco in Normandia, D-day. 6 Giugno 1944.
I sovietici chiedono di aprire un altro fronte contro la Germania (Russia, Italia e poi Francia. Hitler è chiuso in una tenaglia).
La Germania verrà anche bombardata (600.000 civili morti). Firmerà la pace il 7 Maggio 1945 (Karl Donitz, Hitler si era suicidato).
Conferenza di Mosca Ottobre '44 → Churchill e Stalin
Conferenza di Yalta Febbraio '45 → Roosevelt, Churchill e Stalin decidono che la Germania verrà divisa in 4 parti e verrà eliminato il nazismo. La Russia accetta di dichiarare guerra al Giappone in cambio della Polonia.
Dal '43 gli USA stavano riconquistando il Pacifico, e anche dopo la resa della Germania i Giapponesi continuavano a combattere (mentalità, cultura, Kamikaze). Il 12 Aprile del '45 Roosevelt muore e gli succede Harry Truman che il 6 Agosto 1945 fa sganciare la 1^ bomba atomica sulla città di Hiroshima, e 3 giorni dopo (9 Agosto) a Nagasaki. L'Imperatore Hirohito forma l'armistizio il 2 Settembre 1945.
La 2^ Guerra Mondiale termina con i Processi di Norimberga ('45-'46) che processano i sospettati dei crimini di guerra (nazisti).

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email