Ominide 378 punti

GUERRA FREDDA

Nel 1945 si chiude il secondo conflitto mondiale con i Processi di Norimberga che condannano come reati i crimini di guerra (nazisti e fascisti).
Dalla 2^ Guerra Mondiale escono vittoriose principalmente 2 nazioni: USA e URSS, che presentano però caratteristiche diverse.
USA → anche se ha subito molte perdite in fatto di uomini, i suoi territori sono intatti.
URSS → ha subito moltissime perdite, soprattutto durante l'Operazione Barbarossa, e anche il territorio è “devastato”.

Con la Conferenza di Yalta, Stalin, Roosevelt e Churchill avevano deciso come spartisti l'Europa (aree di influenza). La Germania a Berlino vengono divise in 4 zone sotto l'influenza di: Francia, Russia, Inghilterra e America per eliminare il nazismo.

La Conferenza di San Francisco del 26 Giugno 1945 dà vita all'Organizzazione delle Nazioni Unite: ONU.
L'URSS punta allo Stretto dei Dardanelli per avere uno sbocco sul Mediterraneo, e attacca la Turchia nell'agosto del '46. Gli Usa decidono di appoggiare quest'ultima e la Russia si sente tradita e si stacca dall'ONU creando il Cominform (Ufficio d'informazione dei partiti comunisti) nel 1947.

Si vengono così a creare due schieramenti (che di conseguenza dividono al Germania in 2 in quanto la Russia chiude le vie di comunicazione, e Francia, Inghilterra e USA so uniscono) determinati da 2 patti:
Patto Atlantico, NATO: riuniscono tutti i governi liberali (tutti gli stati che sono stati beneficiati dal Piano Marshall, un programma di aiuti economici per l'Europa, 13 miliardi di dollari e aiuti umanitari).
Patto di Varsavia: riunisce i paesi sotto l'influenza Russa che si ritrovano costretti attraverso la forza militare.

L'incomunicabilità tra USA e URSS viene evidenziata da Churchill che pronuncia la famosa frase: Da Stettino, sul Baltico, a Trieste, sull'Adriatico, una cortina di ferro è calata sul continente.

Si viene quindi a creare la cosiddetta Guerra Fredda, determinata soprattutto dalla deterrenza nucleare (sia USA sia URSS avevano la bomba atomica), dalla competitività in campo tecnologico, determinata soprattutto dalla sfida aerospaziale (prima vinta dai Russi che mandano il primo uomo nello spazio, e poi dagli americani con Luis Armstrong sulla Luna).
All'interno della Guerra Fredda si considerano anche i conflitti come la Guerra del Vietnam di Corea e dell'Afghanistan.

SECONDO DOPOGUERRA

Nel '45 l'Italia è devastata, e inizia a risollevarsi grazie al Piano Marshall.
Iniziano a riformarsi i partiti che erano stati eliminati durante il Fascismo: Partito Socialista (Pietro Nenni segretario), Partito Comunista (Palmiro Togliatti), Democrazia cristiana (Alcide De Gasperi).

Nel Giugno del 1945 Bonomi si era dimesso e come capo della stato viene nominato Ferruccio Parri, leader partigiano esponente del Partito d'Azione, che evidenziò il problema dell'Epurazione: provvedimenti che colpivano con forti tasse le grandi imprese che si erano arricchite durante la guerra. Le forze moderate persero la fiducia nel presidente e la Dc riuscì così a imporre la candidatura di Alcide De Gasperi.

Referendum Monarchia-Repubblica e Assemblea Costituente (incaricati a varare la Costituzione).
2 giugno del '46, le donne votano per la prima volta e vince la repubblica. Il re Umberto II, figlio di Vittorio Emanuele III che aveva abdicato, viene mandato in esilio in Portogallo.
La Costituzione della repubblica Italiana entra in vigore il 1 Gennaio 1948 (pg 212, 213 “La costituzione della repubblica”).
Era stato nominato come presidente provvisorio Enrico de Nicola, e con le elezioni del '48 diventa primo partito la Dc (che isola gli altri partiti) e come Primo presidente della repubblica Luigi Einaudi.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email