tells._ di tells._
Ominide 379 punti

Picasso - "Guernica"


Il dipinto misura 7 metri ed è stato realizzato seguendo il formato orizzontale. Ad oggi, esso è conservato presso il "Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia" di Madrid, Spagna.
L'opera si ispira al tragico bombardamento avvenuto presso la città di Guernica, Paesi Baschi, per mano delle truppe naziste tedesche. All'epoca, questa città, era considerata una capitale religiosa e, da sempre, esprimeva un forte istinto indipendentista. Picasso, per realizzare tale capolavoro, ebbe l'opportunità di vedere alcune fotografie del tragico evento.
La prima apparizione pubblica di "Guernica" avvenne nel 1937 presso l'esposizione universale (EXPO) di Parigi.
Il dipinto è frutto di un gran numero di disegni preparatori. Le figure sono frammentate, deformate e poliprospettiche. Esse sono urlanti (l'unica eccezione è il toro), si tratta di un grido di dolore e di disperazione: è un lamento universale. Ognuna di esse possiede un significato simbolico: il toro è immagine della Spagna, il cavallo rappresenta il popolo spagnolo, il piccolo fiore, quasi impercettibile, simboleggia la speranza, ecc... Inoltre, per alcune figure, Picasso si ispira ai grandi maestri del passato: la donna con il figlio deceduto fra le braccia rimanda alla "Pietà" di Michelangelo, il cadavere stramazzato a terra in primo piano è ripreso dall'opera "La libertà che guida il popolo" di Delacroix.
La luce proviene dall'alto, da una lampadina. Essa può essere scambiata per diversi oggetti: un occhio, il sole, ecc... Il richiamo all'occhio è inteso come "occhio della storia", il quale ci invita a non dimenticare.
I colori preponderanti all'interno del quadro sono il bianco e il nero, ma è possibile notare anche delle tracce di grigio e marrone.
Il quadro segue uno schema apicale.
Con quest'opera Picasso si propone di dare un senso universale al dolore. Inoltre, si può considerare un quadro politico di denuncia contro la guerra; si può definire anche quadro citazionista, proprio per il fatto che alcune delle figure raffigurate rimandano ad altre opere del passato.
"Guernica" sarà portato in Spagna solo al termine della guerra e dopo la morte di Francisco Franco, per volere stesso dell'artista (non riteneva corretto che il quadro dovesse stare in un luogo ancora in guerra, proprio per il suo messaggio di pace). Nel frattempo, l'opera è stata esposta, ad esempio, al MoMA di New York, USA. Ancora oggi, è possibile osservare una copia di "Guernica" presso una delle sale conferenza della sede dell' ONU. Proprio per tutte queste ragioni, "Guernica" è da considerarsi un'opera assolutamente attuale.
Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email