Finire i compiti delle vacanze velocemente: come organizzare i compiti estivi

compiti vacanze

L’estate, si sa, non vuol dire solo mare, amici, serate fuori fino a tardi...gli studenti devono vedersela anche con i temibili compiti delle vacanze! Come fare ad organizzarli al meglio per farli senza troppa fatica e il più velocemente possibile? Ognuno ha le sue tecniche: c’è chi comincia appena finisce la scuola per liberarsene il prima possibile, chi lascia tutto all’ultimo pentendosi amaramente ogni volta e chi, invece, preferisce fare una pagina al giorno. Di quale tipologia siete voi?
Oggi proviamo a vedere insieme qual è la migliore strategia per arrivare a fine estate con i compiti fatti il più velocemente possibile e senza aver vissuto lo stress dovuto al mancato stacco o, ancora, il trauma di dover fare tutto all’ultimo minuto.



Compiti delle vacanze: step per organizzarli

Partiamo con una serie di consigli: il primo, quello più importante, è che all’inizio delle vacanze è bene che ci siano almeno tre settimane di stacco, una ventina di giorni nei quali non si debba toccare nemmeno un libro per i compiti. Altra regola d’oro, quando è in programma una vacanza, al mare o in montagna che sia, i libri si lasciano a casa!
Un trucco per arrivare a fine estate nel migliore dei modi in questo senso è quello di cominciare con le materie più noiose quando si ha tanto tempo davanti e lasciare le più leggere e divertenti verso la fine di agosto. Ma vediamo ora una serie di step per organizzare i compiti nella miglior maniera possibile.

  1. Fissare una lista dei compiti assegnati: così facendo si ha una chiara idea di quanto bisogna fare per le singole materie e si può diluire bene i compiti nel tempo a disposizione.
  2. Dividere i compiti per materie e argomenti: argomenti, unità, capitoli. Poco importa, basta che si faccia una chiara divisione utile per avere un’idea ancora più preciso di quanto bisogna studiare e in quanto tempo.
  3. Suddividere le giornate facendo materie diverse: per evitare di cadere preda della noia evitate di cominciare una materia e finire con quella senza fare anche altro. Diversificare rende il tutto meno noioso. Una buona idea può essere quella di fare una materia diversa ogni giorno della settimana avendo cura di riposare nel weekend.
  4. Fare una stima del tempo necessario: per non sforare con i tempi a disposizione è importante fare una stima di quanto tempo servirà per affrontare le diverse unità di studio in cui avete suddiviso i compiti da fare. Per farlo è sufficiente sfogliare i libri e fare i conti con i vostri punti di forza e quelli di debolezza.
  5. Fissare una data entro la quale terminare i compiti: una buona idea è sicuramente quella di terminare i compiti prima dell’inizio dell’anno scolastico, diciamo almeno un paio di settimane, così da avere tempo libero prima delle nuove fatiche.
  6. Seguire il programma alla lettera: se avete fatto un programma preciso...rispettatelo! Non procrastinate e seguite alla lettera ciò che vi siete prefissati poiché se il calcolo lo avete fatto basandovi sui nostri consigli, non rispettare il programma vi procurerà uno stress del tutto inutile a fine vacanze.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Seguici e lo scoprirai!

20 novembre 2019 ore 15:30

Segui la diretta