Troppe iscrizioni, nei licei di Roma non c'è posto

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
troppe iscrizioni licei di roma

Caos nei licei di Roma: non c’è posto per i giovani iscritti di terza media 2021 per l’anno scolastico che deve ancora iniziare. Nei licei del centro di Roma le classi sono ormai piene ma sono molti i ragazzi rimasti fuori non solo dalla loro prima scelta, ma addirittura dall’istituto scelto come riserva.

Guarda anche


Licei di Roma: non c’è più posto


La diminuzione di posti a disposizione, conseguenza dell’emergenza Covid, ha pesato non poco per quanto riguarda la distribuzione dei ragazzi nel loro futuro istituto superiore, questo quanto riportato dal Tempo.it.
La situazione è grave al punto che alcuni genitori si sono visti rifiutare i propri figli dalla prima scuola scelta, ad esempio il Liceo Morgagni a Monteverde, per poi essere respinti anche dalla seconda scelta, il Liceo Kennedy, con la sopraggiunta comunicazione di essere stati dirottati altrove. Criticità diffuse per tutti i Licei del centro di Roma, dal Montale al Manara, dal Colonna al Gullace, dall’Avogadro al Cavour, fino al Dante Alighieri, al Tasso, al Mamiani, con la lista che si fa sempre più lunga ora dopo ora.

Licei pieni a Roma: e ora che si fa?


Un problema non da poco, ma anticipato dall’allarme lanciato dall’Associazione Nazionale Presidi del Lazio intervenuta a soccorso delle famiglie, che continua ad essere da “bollino rosso” e a non venir risolto, anche se il termine entro cui tutte le domande dovranno essere smistate o accettate è ormai prossimo: previsto infatti per giovedì. E dunque l’ANP Lazio ha chiesto all’Ufficio scolastico regionale il supporto dell’ATP (Ambito Territoriale Provinciale), che avendo un quadro generale degli iscritti di tutta Roma può sapere dove sono presenti posti disponibili. Un problema enorme per le secondarie di secondo grado, al quale si deve porre rimedio quanto prima.

Licei di Roma, una riapertura non semplice


Le criticità nelle iscrizioni si aggiungono a una situazione non facile nelle scuole romane al momento della riapertura, come descritta da Cristina Costarelli, vicepresidente dell’ANP Lazio raggiunta da Il Tempo: "A tre settimane dalla ritorno in presenza - traccia un bilancio Cristina Costarelli, vicepresidente dell’ANP Lazio - il nodo trasporti rimane critico in città, al pari delle connessioni internet, sul cui argomento non si intravedono interventi strutturali. Continueremo a far sentire la nostra voce nelle sedi opportune. - E poi aggiunge parlando della percentuale di studenti in movimento in queste settimane arrivata al 75% - Mantenere almeno la forma del 50% potrebbe condurre ad una fine dell’anno accettabile per allievi e sistema scolastico" conclude Costarelli.

Ma torniamo ora con la testa sui libri: come studiare senza annoiarsi? Ecco tutti i trucchi!
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di conoscere l'ospite della prossima live? Continua a seguirci!

11 marzo 2021 ore 16:00

Segui la diretta