Studenti lasciano foto in classe per non far sentire soli i professori

Paolo Ferrara
Di Paolo Ferrara
studenti faenza foto banchi

Per favore potete non staccare le foto sui banchi che abbiamo messo per far sentire meno soli i prof durante le videolezioni”. È questo il messaggio lasciato dagli studenti della II At dell’Istituto Tecnico Oriani di Faenza dopo aver collocato le loro foto in corrispondenza di ogni banco in classe. Il loro obiettivo, infatti, è stato proprio quello di far compagnia ai docenti durante la didattica a distanza.
Ecco il gesto che ha colpito i cuori nel mondo scolastico.




Guarda anche


Foto dei volti sui banchi: il gesto degli studenti di Faenza per i professori



Per favore potete non staccare le foto sui banchi che abbiamo messo per far sentire meno soli i prof durante le videolezioni”. È questo il messaggio lasciato dagli studenti della II At dell’Istituto Tecnico Oriani di Faenza dopo aver collocato le loro foto in corrispondenza di ogni banco in classe. Il loro obiettivo, infatti, è stato proprio quello di far compagnia ai docenti durante la didattica a distanza. Ecco il gesto che ha colpito i cuori nel mondo scolastico.

Guarda anche


Foto dei volti sui banchi: il gesto degli studenti di Faenza per i professori


Sta facendo il giro del web una storia che ha toccato i cuori sensibili di tutto mondo scuola: gli studenti di una classe dell’Istituto tecnico Oriani di Faenza hanno avuto la brillante idea di collocare delle loro foto in corrispondenza dei banchi in classe per fare compagnia ai docenti durante la didattica a distanza. In ottemperanza alle nuove disposizioni per contrastare l’emergenza sanitaria da Covid-19, gli istituti scolastici italiani, infatti, sono stati chiamati a rimodulare l’orario scolastico con l’obiettivo di incrementare la didattica digitale integrata. Come anticipato, il gesto è diventato virale sui social e lo stesso primo cittadino di Faenza, Massimo Isola, si è complimentato con i ragazzi mediante un post su Facebook: “Complimenti per l’idea e il gesto”. A stupirsi e commuoversi è stata anche la professoressa Denise Zoli che ha raccontato al Resto del Carlino: "Mi avevano preannunciato che avrei trovato una sorpresa. Rivederli tutti di nuovo qui è stato un colpo al cuore”.



Nuovo DPCM in arrivo: le ipotesi per il mondo scuola


Nel frattempo il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, è a lavoro per la redazione del nuovo DPCM che uscirà entro mercoledì. Il mondo scuola sarà interessato da nuove misure per scongiurare qualsiasi contagio nelle scuole. Nello specifico, si starebbe pensando di creare delle zone rosse in cui estendere la didattica a distanza anche per il primo ciclo e per la secondaria di primo grado. Le città con più concentrazione di contagi al momento sarebbero Milano, Napoli, Torino e Genova. E non finisce qui: per chi prosegue le attività in presenza potrebbe essere obbligatorio l’uso della mascherina, anche da seduti e con il distanziamento. Nonostante ciò, il ministro della Salute Roberta Speranza ha dichiarato: “L’idea del governo è sempre quella di non toccare le scuole. Vogliamo difenderle il più possibile, ma purtroppo dobbiamo farlo dentro il contesto di una epidemia”.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai!

3 marzo 2021 ore 15:30

Segui la diretta