Sfera Ebbasta a X Factor, i genitori delle vittime di Corinaldo si oppongono

Redazione
Di Redazione
sfera ebbasta

Indignazione totale verso la pay tv. I familiari delle vittime della tragedia nella discoteca di Corinaldo non gradiscono Sfera Ebbasta come nuovo giudice di Xfactor. Il trapper farà parte della giuria di Sky, ma il suo nome è ormai legato alla morte di sei persone, anche se non ci sono inchieste a suo carico. I cinque ragazzi e la mamma accompagnatrice sono morti nella calca della discoteca Lanterna Azzurra: stavano aspettando l’esibizione di Sfera Ebbasta quando qualcuno ha spruzzato nell’aria dello spray al peperoncino scatenando prima il panico e poi la morte.
Ma vediamo nel dettaglio cosa ha acceso nuovamente il dibattito sul controverso trapper.


La soluzione dei genitori

Il Comitato Genitori Unitario di Senigallia, costituito dopo la tragedia di Corinaldo, condanna la società di Sky, per la scelta di affidare l’incarico di giudice a Sfera Ebbasta nel noto programma “X-Factor” della prossima stagione. La notizia ha alzato una grande polemica. La società valuterà se confermare o meno la decisione.
Invece per il comitato questa scelta è una valida occasione di riflessione e partecipazione democratica attiva, per cui si propone a tutti di boicottare il programma, facendo calare gli ascolti. Si fa molto affidamento nel lavoro della Magistratura che sta seguendo le indagini, da cui stanno emergendo gravi responsabilità di privati e istituzioni. Una presa di posizione che siamo certi non passerà inosservata, a pochi giorni dall'annuncio della nuova giuria di X Factor (oltre al trapper siederanno al tavolo dei giudici anche Mara Maionchi, Malika Ayane e Samuel dei Subsonica).

Rai e Sky in opposizione?

Per Sky una strada diversa rispetto a quella della Rai che aveva deciso di escludere Sfera Ebbasta dal talent The Voice. Infatti il trapper aveva già definito l’accordo per diventare giudice del talent di Rai2, ma l’A.d. Salini era intervenuto per bloccare l’operazione dovute a diverse motivazioni: poco chiari i contorni delle responsabilità, troppo vicino il ricordo della tragedia e diverse uscite inopportune di Sfera.
Dopo un unico post in cui si definiva moralmente distrutto, Sfera aveva ripreso troppo presto a postare foto con macchine di lusso accompagnate da commenti di cattivo gusto (non sarò mai un povero ricco), giudicati fuori luogo e indelicati. Siamo davanti a un altro caso come quello di Asia Argento? Solo il tempo potrà dirlo.


Francesco Ajroldi
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Seguici e lo scoprirai!

20 novembre 2019 ore 15:30

Segui la diretta