Lucca Comics and Games 2020 si farà: i biglietti e come funzionerà

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
lucca comics and games 2020
Fonte foto: Lucca Comics and Games

Il Lucca Comics and Games è senza dubbio la fiera italiana più importante al livello nazionale, e tenuta in grande considerazione anche internazionalmente. Sono decine di migliaia le persone che ogni anno decidono di prendere in assalto Lucca per visitare l’imponente fiera che ha luogo all’interno della piccola cittadina toscana, tra capannoni, padiglioni, stand e palazzi, tutti stravolti per l’occasione.
E proprio visto l’ingente numero di persone che ogni anno prende parte a questa manifestazione così imponente, era da tempo attesa una comunicazione ufficiale per capire come, ma soprattutto se sarebbe stata possibile un’edizione ai tempi del Covid-19. Ebbene, nella giornata di oggi, il Lucca Comics and Games ha rilasciato un comunicato ufficiale nel quale vengono spiegate le dinamiche della fiera per l’anno 2020: scopriamo come cambieranno le cose.


Lucca Comics and Games 2020: come sarà?

Il dialogo con la community, gli editori, i partner e gli autori, finalizzato a individuare le necessità a cui risponde il festival, è servito a rafforzare l’idea che la sfida è quella con il concept della manifestazione a cui siamo abituati”, racconta, nel comunicato stampa, Emanuele Vietina, direttore del festival “L’obiettivo è, e sarà, crossmedializzare l’evento crossmediale, offrire quello che Lucca solitamente dava tramite un unico momento, attraverso molteplici piattaforme la cui somma delle parti possa riprodurre l’effetto Lucca”. Dunque, è ormai indubbio che la fiera ci sarà, ma in modalità del tutto inedite rispetto il solito. Infatti il programma si articolerà su quattro pilastri: la città, il mondo digitale, la partnership con Rai e Rai Radio2 e i campfire. "Abbiamo voluto rispondere con cautela e intraprendenza a questa grande prova. Perché non è questo il giorno per pensare che il festival possa abbandonare i luoghi che lo ospitano da 54 anni, e svuotare i monumenti di Lucca dei sogni e dei suoi appassionati. - Riprende Emanuele Vietina, che continua e afferma - Non è questo il giorno per rinunciare a dare supporto a un comparto editoriale che trova nella manifestazione il momento di massima espressione. L’anno scorso Lucca Comics & Games ha celebrato il valore del Becoming Human, diventare umani: e non sarà sicuramente questo il giorno in cui, rinunciando al nostro programma, abbandoneremo l’anima inclusiva del nostro festival e della nostra community". Ma come funzionerà?


Come funzionerà il Lucca Comics 2020

Da quanto emerge dal comunicato diramato dal Lucca Comics stesso, la fiera nel 2020 sarà strutturata in quattro diverse modalità. Scopriamole:
  • La prima è quella cittadina: infatti Lucca sarà ancora il cuore degli eventi. Il luogo fisico quindi non verrà abbandonato, ma sarà riadattato in chiave Covid-19, e, in ottemperanza a quanto previsto dalle Linee Guida redatte dalla Conferenza delle Regioni afferenti al DPCM dell’11 giugno, vi sarà una dimensione fisica diffusa, contenuta e diversa dal solito: un festival culturale e spettacolare in linea con i protocolli degli eventi statici di sala (cinema, teatri e auditorium). Quindi l’intera manifestazione prevedrà modalità di partecipazione specifiche e restrizioni coerenti con l’attualità del momento, con l’ordinanza regionale e in linea con i protocolli AEFI. Il tutto per garantire la massima sicurezza del pubblico, degli operatori e dei collaboratori. E dunque l’accesso a tutte le attività sarà consentito solo tramite biglietto, ivi incluse le attività cosplay che avrannoluogo in alcuni dei palazzi storici più belli di Lucca.
  • La seconda modalità è quella che coinvolgerà il mondo digitale: ci saranno quindi eventi in diretta e on demand, attività su prenotazione con pacchetti premium, anteprime e proiezioni, consigli per gli acquisti, con contenuti sviluppati ad hoc provenienti anche dalla community, che rimane la vera protagonista di tutte le azioni messe in campo.
  • La modalità successiva è la partnership con RAI e RAI RADIO2 Radio Ufficiale: si vedrà una fusione tra la TV e la Radio pubbliche italiane e il grande evento dedicato al fumetto e al gioco in un momento storico in cui il sostegno per la ripartenza delle manifestazioni culturali diventa un vero e proprio impegno di Servizio Pubblico.
  • E infine ci saranno i cosiddetti i Campfire: Lucca Comics & Games si trasformerà in un grande festival diffuso sul territorio nazionale grazie al coinvolgimento dei principali negozi specializzati in fumetto, giochi e narrativa fantasy. Questi indispensabili luoghi dove si condividono le passioni diventeranno dei veri e propri avamposti distribuiti in tutta Italia per offrire intrattenimento culturale al pubblico più attivo che c’è. E quindi ecco che il Lucca Comics potrà essere non più soltanto a Lucca, ma in qualsiasi parte d’Italia.
Skuola | TV
Buone vacanze!

La Skuola Tv torna a settembre, nel frattempo continua a seguirci!

1 settembre 2020 ore 11:00

Segui la diretta