Perché le memoji si inviano come foto?

Susanna Galli
Di Susanna Galli
memoji android

Le Memoji sono sicuramente le protagoniste indiscusse del momento sui social. Le vediamo ovunque, da Instagram a WhatsApp, e ormai fanno parte del nostro feed quotidiano. Quest’ultime poco tempo fa erano una divertente creazione utilizzabile solo su iPhone X e modelli successivi. Ma dopo iOS 13 le cose sono cambiate. Oltre a poterle utilizzare su dispositivi più vecchi Apple, queste possono essere usate con un piccolo trucco anche su Android.
La cosa che però molti utenti si stanno chiedendo, è perché le memoji, a differenza delle emoji classiche, si inviano come foto e non all'interno del messaggio. Scopriamo di più!

Guarda anche:

Cosa sono le Memoji e perché si inviano come foto

Per chi di voi ancora non le abbia mai viste, le Memoji sono dei veri e propri Avatar sotto forma di sticker. Ed è proprio per questo che le Memoji, a differenza delle emoji classiche, si inviano come foto. Sono infatti degli adesivi, e non vere e proprie emoji.
La Apple le lanciò circa due anni fa con l’uscita dell’iPhone X. Questi adesivi possono essere creati e personalizzati dalla sezione messaggi dell’iPhone. Basta cliccare su “aggiungi Memoji” e il gioco è fatto. Tuttavia a poter usufruire di questa opzione saranno solo i dispositivi con l’aggiornamento IOS 13. I modelli più nuovi della linea Apple avranno poi la possibilità di vedere le proprie creazioni prendere vita.
Con la tecnologia della Truth Depht Camera infatti, il sistema riconoscerà le espressioni del vostro viso e le proietterà sullo schermo con le sembianze di emoji! Queste potranno essere utilizzate anche al di fuori dell’app “Messaggi”. Salvandole infatti sulla vostra tastiera, potrete utilizzarle su ogni social e in qualunque app di messaggistica.

Come avere le Memoji su iOS e su Android

Lo sappiamo, solo i dispositivi Apple sono in grado di creare le Memoji: per averle, basta scaricare l'ultimo aggiornamento, iOS 13. Con un piccolo trucco però, anche i possessori di Android potranno condividere gli adesivi! Come fare? Semplice, basta avere un amico con un IPhone o un IPad Pro aggiornati e farsi creare il proprio avatar.
Dopodichè non dovete far altro che farvi mandare gli sticker su WhatsApp e salvarli nella vostra tastiera. In questo modo potrete utilizzarli tutte le volte di cui ne avete bisogno. In alternativa se avete un dispositivo Samsung potete utilizzare l'alternativa Emoji AR molto simile a quella Apple. Se invece avete un altro telefono c'è una soluzione che si adatta ad ogni tipo di sistema operativo, ovvero Zepeto, un'app che vi permette di creare il vostro avatar e trasformarlo in adesivi da usare su WhatsApp o sui social. Con questa piattaforma inoltre potete anche far vivere una vita virtuale al vostro sosia, facendogli incontrare i vostri amici che utilizzano Zepeto. Insomma, un'alternativa che mette tutti d'accordo!
Potrebbe Interessarti
×
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Seguici e lo scoprirai!

20 novembre 2019 ore 15:30

Segui la diretta