Come avere una vita sociale universitaria nonostante il coprifuoco

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
vita sociale universitaria coprifuoco

Il 2020 e anche l’inizio di questo nuovo anno sono stati caratterizzati dalla pandemia che ancora non accenna a placarsi. Dunque, tra regioni che cambiano colore più spesso di quanto le scale di Hogwarts cambino piano, e soprattutto a causa del coprifuoco stringente, che entra in vigore ogni giorno alle ore 22.00, è davvero difficile continuare ad avere una vita sociale, soprattutto se si è studenti universitari.
Ma ecco come continuare ad avere contatti con i propri amici e compagni di corso.



Le videocall


Anche se può sembrare banale, e sicuramente durante la prima quarantena erano l’unico modo per vedere in faccia i propri amici e compagni di università, le videocall, a quasi un anno dallo scoppio della pandemia, sono ancora uno strumento utilissimo, soprattutto se si è in gruppi numerosi, per non perdersi di vista, in tutti i sensi.

Passeggiate


Qualcosa che non è ancora vietato, ovviamente rispettando tutte le misure del caso, quindi possibilmente mantenendo le distanze consigliate, e avendo cura di indossare sempre le mascherine,è passeggiare. E' certamente un ottimo modo per passare del tempo insieme, in compagnia, ovviamente con l’occhio all’orologio: alle 22.00 tutti a casa!

Pranzi fuori


Per coloro i quali si trovano in regioni di colore giallo è permesso consumare pranzi e colazioni seduti comodamente al tavolo. Quindi approfittate di questo incredibile privilegio, purtroppo negato a tutti coloro che invece hanno la propria regione in zona arancione e rossa. Se non si è in comitiva con più di quattro persone, il pranzo fuori può essere ancora un momento di socialità da non trascurare.



Giocare online


Un altro modo molto divertente, ovviamente solo per chi è appassionato di giochi per pc o consolle, per rimanere in contatto con i propri amici, è quello di darsi appuntamento per giocare insieme online. In questo modo, non violando nessun Dpcm, è possibile passare ore intere insieme ai vostri compagni di corso, giocando e divertendovi in sicurezza.

Pomeriggi al parco


Infine, per chi ama l’aria aperta e ha la fortuna di abitare vicino a un parco pubblico, è possibile darsi appuntamento con gli amici per passare qualche ora all’aperto, sempre mantenendo le distanze di sicurezza e portando la mascherina. Ovviamente ora che è inverno sono poche le ore in cui si sta davvero bene al parco, ma basterà aspettare la giusta giornata di sole per poter godersi del tempo insieme nel verde.
Skuola | TV
Il #TemaSvolto sul Recovery Fund di Roberto Bernabò, Vicedirettore ‘Il Sole 24 ore’

Cerchi un tema svolto sul Recovery Fund? Grazie ai consigli di Roberto Bernabò ti spiegheremo come farlo.

3 marzo 2021 ore 15:30

Segui la diretta