I migliori film da vedere se fai Lettere

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
film da vedere se fai lettere

Gli studenti che fanno lettere dovrebbero, almeno in teoria, essere degli appassionati di libri, di storie, di scrittura e quindi di ciò che le parole hanno il potere di creare e di come si possono trasformare. Ma quali sono dei bei film che possono essere interessanti per degli studenti di lettere? Ecco una breve carrellata di pellicole con protagonisti scrittori, giornalisti e poeti.




Il caso Spotlight


Pellicola molto impegnata, come d’altronde lo è l’inchiesta da cui è tratta: stiamo parlando della clamorosa indagine che ha svelato gli abusi sessuali perpetrati da oltre 70 sacerdoti dell'Arcidiocesi di Boston ai danni di minori, abusi che erano stati continuamente insabbiati dall'autorità ecclesiastica, che invece di proteggere i ragazzi, dimostrava lealtà ai suoi preti. Film che non può non far riflettere, e che potrebbe anche spingere gli studenti più curiosi a intraprendere la lettura del libro omonimo nel quale l’inchiesta viene approfondita nel dettalgio.

Saving Mr. Banks


La storia di come il film animato, cult indiscusso, Mary Poppins ha preso vita. Infatti all’interno della pellicola farete la conoscenza dell’autrice, nonché mamma di Mary Poppins, Pamela Lyndon Travers, interpretata dall’eccezionale Emma Thompson, alla quale si oppone il signor Walt Disney in persona, interpretato da Tom Hanks. Il processo creativo che porta le pagine di un libro a prendere vita sul grande schermo, i compromessi che si è disposti a fare per rendere tutto ciò possibile e i veti che non si è disposti a ritirare: questo il clima all’interno del film, la contrapposizione tra scrittura e cinema, come andrà a fine questa avvincente faida?

Giovani ribelli - Kill Your Darlings


Spostandoci verso film dai protagonisti più giovani incontriamo, appunto, Giovani ribelli, pellicola che narra la vicenda attorno all'omicidio di David Eames Kammerer, avvenuto per mano di Lucien Carr IV la notte precedente il 14 agosto 1944, nel Riverside Park dell'Upper West Side di New York. Il film si ispira, seppur romanzando e cambiando i nomi ai protagonisti, al libro E gli ippopotami si sono lessati nelle loro vasche scritto da Jack Kerouac e William S. Burroughs nel 1945, circa un decennio prima che gli stessi autori divenissero celebri quali capiscuola della beat generation. Interessante approfondimento, anche se non del tutto preciso, dei rapporti tra questi giovani scrittori nelle università americane anni ‘40 che offrono un’incredibile cornice a questa tormentata vicenda.



Fortapasc


Tornando invece a trattare di giornalisti, come non citare uno dei giornalisti simbolo della lotta contro la Camorra, Giancarlo Siani. Il film narra proprio le vicende del giovane giornalista napoletano, che, occupandosi di cronaca nera, comincia a indagare sulle alleanze dei camorristi annunziatesi con i reggenti di altri clan campani, fino ad arrivare alla scoperta di vaste aree di corruzione e connivenze tra politici e criminalità organizzata. I suoi articoli e le sue indagini non cessano neanche dopo le velate e successivamente meno velate minacce di morte. Il suo talento e il suo fiuto lo portano a scoprire legami tra Camorra e politica sempre più importanti e altolocati, arrivando persino a contribuire all’arresto del boss Valentino Gionta e del sindaco di Torre Annunziata, Cassano, condannato a sette anni e mezzo. Saranno proprio la sua bravura investigativa e la sua tenacia a firmare la condanna a morte decisa proprio dai boss camorristi e messa in atto il 23 settembre del 1985, pochi giorni dopo aver compiuto 26 anni.

Tolkien


La pellicola del 2019 narra gli anni giovanili e meno conosciuti della vita dello scrittore e filologo britannico J. R. R. Tolkien, nonché brillante autore de Il Signore degli Anelli, Lo Hobbit e Il Silmarillion, e del suo viaggio da Oxford, dove venne a contatto con l'ispirazione artistica e l'amicizia che lo legò a un gruppo di poeti e sognatori emarginati a scuola. Nella pellicola trova spazio anche l'amore ricambiato con Edith Bratt, la morte prematura del padre e poi la passione per le lingue antiche, fino agli orrori della Prima Guerra Mondiale. Scoprirete quindi come è nata l’idea per le lingue inventate presenti nei suoi romanzi, capolavori del genere.

On The Road


Tornando poi vagamente sui passi lasciati dal film Giovani Ribelli, troviamo anche On The Road, lungometraggio con protagonisti Garrett Hedlund e Sam Riley, che interpretano rispettivamente Dean Moriarty e Sal Paradise. La storia si basa sugli anni che Kerouac trascorse viaggiando attraverso gli Stati Uniti con il suo amico Neal Cassady, introducendo e presentando anche altri personaggi che sarebbero diventate figure di spicco della Beat Generation, tra cui William S. Burroughs e Allen Ginsberg. Tra amori, amicizie e rancori questa esperienza del viaggio on the road stupisce ed emoziona, facendo riscoprire la bellezza della semplicità e della spensieratezza.

Il Giovane Favoloso


Concludiamo questa breve carrellata di film con un must per tutti gli studenti di lettere: il Giovane Favoloso. Pellicola imprescindibile per chi studia lettere, che siano antiche o moderne, conoscere meglio e più affondo uno dei più grandi poeti e scrittori italiani di tutti i tempi è sicuramente obbligatorio per tutti gli iscritti a questa facoltà. Dunque la pellicola narra la storia di Giacomo Leopardi, ragazzo dalla straordinaria intelligenza, e di come dalla sua casa di Recanati è diventato il grande poeta che tutti oggi conoscono e non possono fare a meno di apprezzare.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Continua a seguirci e lo scoprirai!

2 marzo 2021 ore 15:30

Segui la diretta