Al via Bonus 2.000 euro per universitari: chi ne ha diritto e come farne richiesta

Giulia.Onofri
Di Giulia.Onofri
Bonus università fino a 2000 euro: requisiti e criteri per richiederlo. Il punteggio e la graduatoria finale

Si è aperta da ieri 27 gennaio 2021 la possibilità per gli studenti universitari di richiedere un bonus in denaro fino a 2.000 euro (fino a 1.000 euro per gli studenti iscritti ad un corso di specializzazione successivo alla laurea). La scadenza per inoltrare la domanda online è fissata alle ore 12.00 del 1° marzo 2021. Ecco chi ne ha diritto e quali sono i requisiti per richiederlo.


Guarda anche:


Chi può farne richiesta


L’assegno che può arrivare fino ad un massimo di 2.000€ è riservato agli studenti figli di:

  • iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;

  • pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici;

  • iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale;

  • iscritti al Fondo ex IPOST



I requisiti richiesti per ottenere il Bonus università


L’indennità è rivolta a tutti gli studenti universitari e a quelli iscritti ai corsi di specializzazione post-lauream, ai Conservatori, agli Istituti musicali e alle Accademie delle Belle Arti che abbiano due requisiti fondamentali:

    Età inferiore ai 32 anni;
    Non aver già beneficiato, nell'anno accademico 2018/2019, di altri indennizzi erogati dall'Istituto, dallo Stato, dagli Enti regionali per il diritto allo studio universitario o da altre Istituzioni pubbliche o private di valore superiore al 50 % dell'importo della borsa di studio messa a concorso;
    Non aver vinto il Bando INPS “Collegi Universitari in questo anno accademico;
    • Nell’anno accademico 2018-2019 gli studenti devono essere risultati in regola con gli esami (non sono ammessi studenti ripetenti e fuori corso)
    Aver sostenuto tutti gli esami inseriti nel piano di studi previsti nell’anno in cui si concorre;
    Aver ottenuto i crediti previsti dal proprio piano di studi previsti nell’anno in cui si concorre;
    • Si deve possedere una media ponderata di almeno 24/30;
    • Se ci si laurea nello stesso anno accademico in cui si inoltra la richiesta, bisogna aver riportato una votazione non inferiore a 88/110 o equivalenti (gli studenti iscritti ad un corso post-lauream devono invece essersi laureati con una votazione di almeno 92/110).

La domanda è compatibile anche per gli studenti iscritti ai progetti Erasmus.

Bonus 2000 euro universitari: come fare domanda


Accanto a questi requisiti che si riferiscono alla carriera universitaria degli studenti, se ne aggiunge uno di natura burocratica, necessario per inoltrare la domanda online sul sito dell’Inps: è infatti indispensabile avere lo Spid, ovvero l’identità digitale, che consente l’accesso a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione.
Per accedere al servizio sul sito dell’Inps, inserire nel motore di ricerca del sito il codiceAS150” e seguire la procedura online per compilare la domanda.
Dopo aver inviato la domanda, sarà possibile monitorarne lo stato di lavorazione nella sezione “Borse di studio-domanda”, cliccando alla voce di menù “Segui iter domanda”, presente all’interno dell'area riservata.

I criteri di assegnazione del punteggio e la graduatoria finale


Ad ogni domanda pervenuta nel sistema viene assegnato un punteggio in base alla dichiarazione Isee e alla media ponderata. Ad ogni fascia di reddito viene attribuito un punteggio secondo i seguenti criteri:

    • Reddito Isee inferiore a 8000 euro: 14 punti;
    • Reddito Isee da 8000 a 16000 euro: 11 punti;
    • Reddito Isee da 16000 a 24000 euro: 9 punti;
    • Reddito Isee da 24000 a 32000 euro: 6 punti;
    • Reddito Isee da 32000 a 40000 euro: 4 punti;
    • Reddito Isee superiore a 40000 euro: 2 punti.

In base a questo schema è chiaro dunque che risultano avvantaggiate le fasce meno abbienti ma a questi punti devono essere comunque sommati quelli ottenuti dalla media ponderata dichiarata o al voto di laurea già conseguito. Sulla base di questi due parametri sarà dunque assegnato il punteggio definitivo che permetterà di stilare la graduatoria finale in base alla quale sarà erogato un determinato importo del Bonus università.
A parità di punteggio complessivo, avrà un peso maggioritario il valore ISEE inferiore e, in caso di ulteriore parità, avrà precedenza in graduatoria lo studente di età anagrafica minore.
Le graduatorie saranno pubblicate sul sito www.Inps.it e tramite mail o sms sarà data comunicazione ai vincitori.

Se vuoi consultare il bando ufficiale, clicca qui

Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà l'ospite della nuova live? Continua a seguirci e lo scoprirai!

22 febbraio 2021 ore 15:30

Segui la diretta