10 cose da fare nei primi sei mesi dopo la laurea

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

cosa fare nei primi sei mesi dopo la laurea

Crediamo di parlare un po’ per tutti quando diciamo che i primi sei mesi dopo il conseguimento della laurea siano più deprimenti di una rottura con il proprio ex. È come se avessimo scaricato su di lei tutte le responsabilità. Senza contare che a questo punto la maggior parte dei genitori taglia le finanze e bisogna arrangiarsi da soli. Insomma, crescere è una delle cose più difficili da fare e dopo la laurea ci saranno un sacco di cambiamenti con i quali bisogna avere a che fare. Di questi ce ne se sono 10 che bisogna assolutamente sperimentare nei primi sei mesi dopo la laurea.

Da "I Laureati" di Leonardo Pieraccioni

1. DORMIRE FINO A TARDI

– “Dormire il sabato” diventa il codice per alzarsi solo nel momento un cui quel bisognino diventa impellente. E non solo il sabato. Fino ad ora non potevate farlo o avreste finito per saltare la prima lezione del mattino. Dormire fino a tardi diventerà parte della vostra routine anche durante tutta la settimana e non più solo per il week end.

2. PASSARE DAL REPARTO ABBIGLIAMENTO A QUELLO PER LA CASA

– 23 anni vi sono serviti per capire come abbinare alla perfezione quel paio di scarpe a quella camicia. Poi un giorno vi accorgerete che questo non vi interesserà più. Quel giorno avrete adocchiato uno strano centrotavola o un vaso floreale e accantonato il paio di jeans che avevate in mano in un angolo del negozio. Ci ripenserete poi quando starete tornando a casa e vi sentirete davvero tristi dopo questa scoperta. Ma tranquilli: quando visualizzerete il vostro centrotavola in cucina, vi sorprenderete a sorridere da un orecchio all’altro.

3. CAVERSELA DA SOLI

- Un giorno, quando ormai avrete lasciato mamma e papà, andrà via la corrente dal vostro appartamento e voi sarete obbligati a scendere nel box alla ricerca dell’interruttore. Inizierete a toccarli tutti alla ricerca del vostro: quale sarà? Bella domanda. E cosa farete quando lo scarico della doccia sarà intasato a causa dei vostri capelli? E se non trovate il telecomando e non riuscite a cambiare canale della tv via cavo che state pagando con i vostri soldi. È bene iniziare a cavarvela da soli fin da subito.

4. NON GIOCARE COL CALORE –

Per gli stessi motivi di cui sopra è bene iniziare a risparmiare e far risparmiare i vostri genitori. Chissà che questo risparmio non li porti a darvi qualche soldo in più nell’attesa di trovare lavoro. Ma come fare? Iniziate a risparmiare sul calore: tenete spenti i termosifoni il più possibile ed investite in coperte e stufette. O tutte e due se abitate in Trentino.

5. ACQUISTARE ARTICOLI PER LA CASA SENZA CHIEDERSI IL PERCHÉ

– Come per esempio un apri bottiglia elettrico per vini. Perché? Semplice: era in offerta.

6. UBRIACARSI ALLA FESTA DEL LAVORO E RIPOSARE CON LA TESTA SULLA SPALLA DEL DIRETTORE

– Da un grande open bar derivano grandi responsabilità. Certo, un po’ di vino aiuta a rompere il ghiaccio con i propri superiori. Ma in modo positivo o negativo?

7. SCOPRIRE CHE IL PARCHEGGIO ALL’APERTO È IL DIAVOLO IN PERSONA

– Vi è mai successo di metterci mezz’ora a ripulire la vostra auto da un’esagerata ondata di bisogni di piccioni e far tardi al colloquio di lavoro? Bene, vi auguriamo che non vi accada mai.

8. METTERE IN DISCUSSIONE IL VOSTRO STATO SU FACEBOOK

– A questo punto, considerando che vi siete appena laureati ed avete impiegato tutte le energie per lo studio, c’è un’80% di possibilità che siate single. Così su Facebook e Instagram non fate altro che vedere:
- coppie felici;
- anelli di fidanzamento;
- matrimoni;
- cibo (difficile da credere, ma molte persone non fanno altro che pubblicare sue foto).
Dopo notti trascorse fuori casa, ancora non siete riusciti a trovare nessuno in grado di colmare il vostro vuoto. Ma poi raggiungerete improvvisamente la pace quando vi accorgerete di avere solo 23 anni! Insomma, avrete tantissimo tempo per cercare la persona giusta.

9. CAPIRE CHE L’AMORE NON CONOSCE DISTANZE

– Fortunatamente, sperimenterete la possibilità di vedere molti dei vostri compagni di corso lontani anche dopo la laurea. Anche quando non potrete farlo fisicamente, vi daranno una mano le nuove tecnologie. Perché l’amore e l’amicizia non conoscono distanze.

10. ARRIVERETE A CONOSCERVI –

Commetterete errori, li commettono tutti. Ma saranno proprio questi che vi aiuteranno ad imparare molto su di voi e a migliorarvi. Diventerete degli amici per voi stessi. Alla fine di una giornata in cui avrete imparato molto su un certo settore, prendete il braccio e datevi una pacca sulla schiena: state facendo tutto da soli e ci state riuscendo alla grande!

E tu cosa vorresti fare dopo la laurea?

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta