Ominide 3880 punti

Si tratta di personaggi noti appartenenti quasi tutti alla tradizione antica, e trattandosi dei peccatori di lussuria non è indifferente che vengano indicate prima le donne ovvero Semiramide, Didone, Cleopatra ed Elena poi gli uomini: Achilee, Paride e Tristano. Semiramide divenne famosa per i costumi corrotti, fu così dissoluta da volersi unire in matrimonio col figlio. Didone, regina di Cartagine si innamorò di Enea diventando per l’eroe un ostacolo al compimento della missione assegnatagli dagli dei. Cleopatra, fu regina di Egitto e amante di Cesare e di Antonio con quest’ultimo volle costruire un regno in antagonismo con Roma. Dopo la morte di Antonio, si suicidò. Elena, secondo la mitologia, era figlia di Zeus e di Leda. Moglie di Menelao, re di Sparta, fu rapita da Paride e portata a Troia. Achille, figlio di Peleo e di Teti, dalla madre venne reso invulnerabile, tranne che nel tallone. Per sottrarlo alla guerra di Troia fu inviato vestito da fanciulla a Sciro. Scoperto da Ulisse, fu condotto alla guerra dove morì ucciso da Paride. Paride, figlio di Priamo abbandonato, fu salvato da alcuni pastori. Ricondotto a Troia, rapì Elena e durante la guerra di Troia, uccise Achille. Tristano è tra i protagonisti più famosi e popolari dei romanzi del ciclo di re Artù; si innamorò di Isotta, sposa del re. Tutti i personaggi maschili si qui citati da Virgilio vengono designati con il termine di cavalieri. Per la prima volta Dante chiede di intrattenersi personalmente con le anime dei dannati. Il dialogo per tutto l’incontro è strutturato secondo le regole della cortesia. Le due anime leggiadre si avvicinano come 2 colombe accompagnate da un vento dolce, invece è in decisa contrapposizione l’aere maligno che viene usato per rimarcare il volo tormentato dei due amanti. Questi 2 sono Paolo e Francesca. Sono scarse le notizie storiche attorno a questi 2 personaggi. Francesca, figlia di Guido da Polenta, signore di Ravenna, andò in sposa a Gianciotto Malatesta, signore di Rimini, uomo deforme e zoppo: il matrimonio doveva sancire la pace tra i due casati. Francesca si innamorò del cognato Paolo Malatesta ma, sorpresa dal marito, fu uccisa con l’amante.

Hai bisogno di aiuto in Epica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità