Maturità 2020 scienze umane: come affrontare la seconda prova

liceo scienze umane seconda prova

Siamo nel pieno dell'emergenza coronavirus e serpeggia l'incertezza per quanto riguarda il ritorno a scuola. Tanti maturandi si chiedono quale sarà il destino dell'esame di Stato: per adesso, tuttavia, il Ministero non si è espresso con certezza su se e come cambieranno prove e struttura.
Per adesso, quindi, non ci resta di capire appieno come funziona la seconda prova maturità 2020 per il liceo delle scienze umane e comprendere come sarà la traccia.
Vediamo quindi quello che si sa rispetto alla struttura traccia seconda prova scienze umane maturità 2020 e qualche consiglio specifico su come affrontare la seconda prova scienze umane. Non appena il ministero dell’Istruzione darà nuove indicazioni sulla prova d'indirizzo, sarà nostra cura aggiornare questo articolo.

Guarda anche


Traccia seconda prova scienze umane: struttura

La struttura della seconda prova scienze umane maturità 2020 varia al variare dell’indirizzo. Per quanto riguarda il liceo delle scienze umane c'è una sola materia caratterizzante, appunto scienze umane (sociologia, psicologia, pedagogia e antropologia); quando invece si tratta di scienze umane indirizzo economico-sociale la traccia diventa multidisciplinare, ovvero mista scienze umane e diritto e economia politica. In ambedue i casi la prova consiste in una trattazione sintetica. Allo studente viene chiesto di sviluppare una riflessione su un argomento proposto, riguardante ovviamente un ambito oggetto di studio nell’ultimo triennio scolastico. Assieme alla traccia viene fornito un documento che può essere uno spunto di partenza e entrare a far parte del ragionamento. Oltre a questo vengono posti sei una serie di quesiti mirati per verificare competenze e conoscenza. La prova ha una durata totale di sei ore.

Come affrontare la seconda prova scienze umane maturità 2020?

La domanda che moltissimi studenti si fanno è come fronteggiare la seconda prova che, così come al liceo delle scienze umane, spaventa tutti gli studenti. Vediamo allora quali sono le indicazioni e i consigli di base per coloro che si troveranno davanti questa traccia (e non solo). Sembra una banalità, certo, ma occorre puntare tutto su una buona preparazione. Mantenere la concentrazione è fondamentale e ci sono una serie di mosse utili in questo senso.

  • Procedere seguendo una tabella di marcia ben precisa, ovvero suddividendo gli argomenti per giornate a seconda della quantità di studio.
  • Attenzione a non saltare nulla, ovvero assicuratevi di non lasciare nessun argomento indietro utilizzando il programma del Miur.
  • Sfrutta le tracce degli anni passati per allenarti anche a casa, oltre ovviamente a partecipare alle simulazioni.
  • Il giorno della prova assicurati di leggere la traccia attentamente e organizza il tempo a tua disposizione così da non incappare in brutte sorprese.
  • Per tenere a bada l’ansia che sicuramente proverai nei mesi precedenti e che salirà mano a mano con l’avvicinarsi della data dovrai rimanere concentrato e positivo. In certi casi, se non supera limiti precisi, l’ansia è propedeutica e aiuta ad avere un buon rendimento. Via libera, quindi, all'ansia che massimizza le prestazioni del cervello e dell’organismo.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere quando tornerà la Skuola Tv e chi ospiteremo? Continua a seguirci e lo scoprirai!

23 marzo 2020 ore 15:30

Segui la diretta