La maturità classe '99: le tracce d'esame quando nascevano i maturandi

Tutti i maturandi del 2018 (chi più chi meno), di tutti gli indirizzi e di tutte le regioni d'Italia hanno una cosa in comune: l'anno di nascita. Il 1999 ha dato i natali alla gran parte dei quasi 500mila studenti che si misureranno con le tracce d'esame nel prossimo giugno. Se non possiamo aiutarvi a darvi qualche dritta su ciò che vi aspetterà per prima, seconda e terza prova della maturità 2018, possiamo dirvi quali argomenti sono usciti quando venivate alla luce: un po' come il segno zodiacale o il tema natale, chi lo sa che le scelte di quegli anni non vi portino un'illuminazione improvvisa proprio quando toccherà a voi?

La maturità del 1999

Il vostro primo vagito si espandeva nella sala, vostra mamma vi guardava con gli occhi lucidi e, nel frattempo, migliaia di maturandi compivano la difficile missione di superare il quinto anno e affrontare prima, seconda e - per la prima volta - la terza prova, nonché il colloquio orale. E' stato il primo anno in cui i candidati hanno affrontato il "Nuovo" esame di maturità, con credito scolastico, voto in 100esimi, tesina e tutto il resto. La commissione d'esame era mista come adesso, ma non era necessario avere la sufficienza in tutte le materie per essere ammessi. Solo l'anno prima, i maturandi avevano affrontato l'esame del '69: quello, per intenderci, con voto in sessantesimi, due sole prove scritte e due sole materie da portare davanti alla commissione (di cui una a scelta).
Appuntamento il 23 giugno 1999 con la prima prova, 24 giugno per la seconda.

Le tracce di maturità del 1999

Ma cosa avranno trovato davanti a sé i ragazzi quando la commissione ha aperto il plico (allora, una vera e propria busta sigillata) della prima prova? Rullo di tamburi: Ungaretti.
Il primo esame della "Nuova" maturità (che già è vicina alla dipartita) vedeva protagonista il poeta Novecentesco con la poesia I Fiumi, di cui si chiedeva analisi e comprensione, con alcuni approfondimenti del tema del viaggio nella letteratura simbolista e decadente.
Per la Tipologia B, saggio breve o articolo di giornale, così come succede oggi, sono stati proposti quattro diversi ambiti, ognuno corredato da alcuni documenti di supporto. Per l'ambito Artistico-letterario la traccia proposta e' stata "Poeti e letterati di fronte alla 'grande guerra'"; per quello storico - politico, "La resistenza intellettuale al nazismo"; "Progresso scientifico-tecnologico e risorse del Pianeta: una sfida per il prossimo millennio" per quanto riguarda il saggio tecnico - scientifico e "Le trasformazioni provocate dai mutamenti sociali degli ultimi decenni
nella struttura della famiglia italiana" per quello socio - economico.
Il tema storico proposto, riguardava la trattazione del diverso modo in cui le potenze europee reagirono alle difficoltà del primo dopo guerra. Il tema di ordine generale, proponeva una riflessione sul tema del volontariato e dell'impegno sociale e civile.
Al classico, la materia di seconda prova è stata Greco, con la versione "Zeus si lamenta del suo lavoro" tratta dall'opera di Luciano Bis Accusatus.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

L'ospite di lunedì è davvero molto importante! Curioso di sapere di chi si tratta? Domani lo sveleremo, quindi non ti resta che rimanere aggiornato!

17 dicembre 2018 ore 15:00

Segui la diretta