I compiti dei commissari esterni alla maturità 2018: le cose da sapere

I commissari esterni mettono ansia a tutti gli studenti, già preoccupati per l'esame di maturità 2018. E forse conoscere qualche dettaglio in più sulla composizione, funzioni e molto altro potrà tranquillizzarti. Abbiamo già detto qual è il loro ruolo, ma vediamo nello specifico, secondo anche quanto riportato nell'ordinanza ministeriale, quali sono i compiti dei commissari esterni maturità 2018.

Riunione plenaria e diario delle operazioni

Come scrive il Miur, in vista dell'esame di stato 2018 "Il Presidente e i commissari esterni delle due classi abbinate, si riuniscono, in seduta plenaria, presso l'istituto di assegnazione, il 18 giugno 2018 alle ore 8,30". Questo significa che quel giorno si insedieranno le commissioni. Quindi che succede? Il Presidente si riunisce insieme a tutti gli altri membri per il controllo della completa composizione in vista dell'esame.

Il ruolo della commissione per la terza prova

I professori sono chiamati a stabilire la durata della terza prova della maturità 2018. Non è tutto, perché la commissione stabilisce anche le materie che ne faranno parte. Tutti i membri stabiliscono la di tipologia delle domande, gli spazi a disposizione, i criteri e gli strumenti di valutazione.

Che domande fanno i commissari esterni

Tra i dubbi più frequenti che si chiedono i maturandi in vista dell'esame di stato 2018 sono le domande che i professori esterni potrebbero fare. Su questo il Miur è chiaro: “I commissari sia interni che esterni conducono l'esame in tutte le materie per le quali hanno titolo secondo la normativa vigente.” Quindi se quel docente è abilitato a insegnare una o più discipline ha la possibilità di interromperti e chiederti quello che crede, purché faccia parte del programma studi.

La composizione della commissione

Parliamo di numeri: ogni classe di 35 maturandi al massimo avrà un presidente e un numero di commissari esterni uguale a quello degli interni. Ma non spaventarti, la cifra finale non potrà essere superiore a sei (diventano sette membri aggiungendo il presidente).
Secondo la legge queste commissioni devono rispecchiare le materie delle prove scritte. Ma attenzione, gli esterni dipendono sempre dal Miur, che deciderà le discipline da affidare agli esterni. E questo almeno, è già noto da gennaio.

Serena Santoli
Skuola | TV
Buona estate ragazzi!

La Skuola Tv ritornerà ad ottobre! Buona estate ragazzi!

3 ottobre 2018 ore 16:30

Segui la diretta