Maturità 2019, Bussetti: le buste all’orale? Un modo per garantire equità

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi
bussetti

Alla vigilia della Maturità 2019 Skuola.net ha intervistato il Ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, in cerca di consigli e qualche dritta per i maturandi a poche ore dall’inizio degli esami di Stato. Infatti ormai sono pochi i momenti che ci separano dall’inizio della Maturità 2019, che ricordiamo essere molto cambiata rispetto a quella degli anni passati.
Su questo e su altri punti inerenti all’esame è intervenuto lo stesso Ministro Bussetti che nel complesso si dice soddisfatto e sereno del lavoro svolto dal suo Dicastero negli ultimi mesi.

Buste maturità? Un modo per garantire equità

Uno dei temi caldi della Maturità 2019, citato anche in questa intervista, è senza dubbio quello inerente alle famigerate buste, idea venuta in mente al Ministro stesso che ha aggiunto: “Dietro la scelta delle buste c'è la volontà di mandare un messaggio di equità; è questo che ci ha spinto ad adottare l'idea delle buste, proprio per permettere a tutti di avere lo stesso trattamento in partenza all'orale.

Cittadinanza e Costituzione, come saranno poste le domande?

Il nostro colloquio, incentrato sulla prova orale, sulla quale anche il Miur ha dedicato ampio spazio proprio per provare a chiarire le sue dinamiche una volta per tutte, è andato avanti toccando l’argomento inerente alle domande di Cittadinanza e Costituzione: “Per quanto riguarda le domande di cittadinanza e costituzione - Ha dichiarato Bussetti - sarà la commissione, che ha perfettamente contezza di quelle che sono state le attività messe in pratica dagli studenti nel corso del loro ultimo anno scolastico, a porre le domandi inerenti a questi materia.

Il Ministro: in bocca al lupo ai maturandi

Il Ministro poi ha tenuto particolarmente a mandare un messaggio ai maturandi, sulla base di quanto gli studenti sono riusciti a trasmettergli durante questo primo anno da Ministro dell’Istruzione: “La maturità 2019 è una maturità all'insegna dell'equità e della trasparenza. Ci tengo molto, in particolar modo perché è un messaggio che i giovani mi hanno trasmesso in tante occasioni come concetto di legalità generalmente diffuso. Infatti per loro la parola legalità è associata alla trasparenza. E noi abbiamo cercato di mantenerci su questi livelli.
Infine non poteva mancare un augurio speciale da parte del Ministro, che ha concluso la sua intervista così: “In bocca al lupo, coraggio e mai aver paura!”.
Skuola | TV
Maturità 2020: il Totoesame dello scrittore Federico Moccia - #PrimaProva

Chiederemo a Federico Moccia quali sono i principali fatti di attualità che i maturandi come te dovrebbero tenere sottocchio, ma anche come scrivere un buon testo argomentativo.

27 gennaio 2020 ore 15:30

Segui la diretta