Gli addetti all'agricoltura sono diversi da zona a zona; più addetti ci sono, più poveri sono i contadini, viceversa, meno (soprattutto nelle aree industrializzate)
sono i contadini più avanzata è l'agricoltura. In numeri:
-in Cina, India, Thailandia, Cambogia, Papa Nuova Guinea, Oman, Arabia Saudita, Mali, Niger (e altri Paesi dell'Africa) ci sono oltre il 60% degli addetti;
-in Afghanistan, Pakistan, Iran e Turchia ci sono fino al 60% degli addetti;
-in Mongolia, Kirghizistan, Tagikistan, Algeria, Marocco, Egitto, Brasile, Perù, Cile e Messico vi sono fino al 40% degli addetti;
-in Libia, Uruguay, Cuba, Ucraina, Sri Lanka, Romania, Bulgaria, Corea del Sud e Repubblica Dominicana ci sono fino al 20% degli addetti;
-in Canada, Stati Uniti, Venezuela, Groenlandia, Argentina, Italia, Francia, Spagna, Norvegia, Svezia, Finlandia, Polonia, Svizzera, Australia, Ungheria,
Bosnia Erzegovina, Ucraina, Iugoslavia e Regno Unito vi sono fino al 10% degli addetti. In altri Paesi l'agricoltura è scarsamente praticata con metodi primitivi. Le principali coltivazioni sono: grano (in Cina, India, USA, Francia, Russia, Canada, Turchia e Germania), riso (in Cina, India, Indonesia, Bangladesh, Vietnam, Thailandia, Myanmar e Giappone), miglio (in India, USA, Cina, Nigeria, Sudan e Messico), mais (in USA, Cina, Brasile, Messico, Francia e India), patate (in Europa e Africa), manioca (in Africa e Amazzonia), canna da zucchero, caffè, cacao, tè, ananas, cotone, legname, tabacco e banane (prodotti tipici di India, Brasile, USA, Australia, Cina, Messico, Ecuador, Etiopia, Uganda, Cuba, Pakistan, Costa d'Avorio e Pakistan).

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email