Sapiens Sapiens 12226 punti
Questo appunto contiene un allegato
Alpi orientali scaricato 0 volte

Le Alpi orientali


Le Alpi orientali sono comprese tra i passi di Resia e di Vrata (in Slovenia) e sono composte dalle Alpi Atesine, le Alpi Dolomitiche , Alpi Comiche e Alpi Giulie , come si vede dalla figura. Anche qui, ai piedi delle catene montuose, si trovano fasce di colline, dette Prealpi venete.
Le cime si avvicinano a 4000 metri soltanto nelle Alpi atesine, poi diminuiscono progressivamente, fino a poco più di 2000 metri nelle Alpi Giulie.
I ghiacciai sono radi (ad esclusione della Marmolada) perciò — più di quanto accada nelle Alpi centrali — i fiumi sono alimentati da nevai. Si tratta, comunque, di fiumi di notevole importanza come l'Adige, il Brenta, il Piave, il Livenza e il Tagliamento. Tutti quanti sfociano nell’Adriatico a nord del Po.

Le Alpi orientali sono attraversate da vie di comunicazione che collegano l’Italia con l’Austria e la Slovenia.
Il più importante valico è il Brennero (quota 1375 metri), attraversato da ferrovia, strada e autostrada. A questo si aggiungono altri due valichi (il Tarvisio, quota 812 metri; il Dobbiaco, quota 1209metri), ferroviari e stradali, e due valichi stradali (il Rombo, quota 2497 metri; il monte Croce Carnico, 1360 metri).
I collegamenti con la Slovenia sono assicurati mediante il Caravanche (quota 600 metri) attraversato da ferrovia e strada, e dalla strada attraverso il Predil (1156 metri).

Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze