Esami di terza media 2020, quando iniziano e come funzionano

Giulia.Onofri
Di Giulia.Onofri
Come si svolge l'Esame di terza media 2020

Già da ieri 3 giugno per alcuni ragazzi sono iniziati gli Esami di Terza media 2020 in modalità telematica. A causa della pandemia che ha colpito il nostro Paese nei mesi scorsi, infatti, il Ministero dell’Istruzione si è visto costretto a riformulare le modalità degli esami della scuola secondaria di primo grado , sostituendo il tradizionale esame di Terza media, composto da più prove, con una sola prova orale da sostenere a distanza.
Nel rispetto dell’autonomia scolastica, la data di inizio degli Esami di Terza media 2020 viene stabilita dai singoli istituti, mentre il termine ultimo entro il quale dovranno concludersi tutti i colloqui sarà obbligatoriamente il 30 Giugno 2020.

Guarda anche:

Quando iniziano gli esami di terza media 2020

Per la necessità di svolgere le presentazioni della tesina prima degli scrutini finali, come detto, in alcune scuole sono iniziati dal 3 giugno i colloqui online degli esami di terza media. Una delle prime scuole è stata l'istituto Manin di Roma, come riporta l'Ansa. Il 6 giugno al Manin si procederà allo scrutinio. Il calendario d'esame è infatti deciso dalle singole scuole, che dovranno comunque completare tutte le operazioni entro e non oltre il 30 giugno.

Esame di Terza Media 2020: i docenti possono fare domande?

La prova di esame di Terza media quest’anno in via del tutto eccezionale consiste in un solo colloquio orale, condotto di fronte al proprio Consiglio di classe attraverso strumenti telematici. La prova consiste nell’esposizione di una tesina multidisciplinare precedentemente concordata con i docenti, i quali possono fare domande di approfondimento ma solo in relazione agli argomenti trattati nell’elaborato. I professori non possono quindi interrogare e fare domande sui programmi in generale ma devono limitarsi a chiedere i temi trattati nelle tesine.
Come infatti chiarito dalla Nota del 28 maggio del MI, "l’ordinanza non preclude ai docenti la possibilità di porre al candidato domande di approfondimento sull’elaborato stesso, mentre è esclusa la possibilità di procedere a qualsiasi forma di interrogazione sulla programmazione delle singole discipline".

Come si svolge il colloquio dell’Esame di Terza media 2020?

Per coordinare la prova a distanza, le scuole solitamente chiedono la collaborazione delle famiglie degli studenti.
Alcune di loro si stanno organizzando in modo che le famiglie assicurino la disponibilità di dispositivi digitali e di connessione Internet, necessari per poter sostenere l’Esame a distanza. In caso non li avessero, potranno esporre gli eventuali impedimenti a una figura di riferimento, come il coordinatore di classe, per dare comunicazione alla scuola la quale provvederà alla risoluzione. Le famiglie potrebbero dover dare il consenso all’uso della piattaforma da parte dei candidati minorenni che dovranno accettare l’invito del Consiglio di classe a partecipare alla sessione di colloquio assegnata, orientativamente della durata di circa 15 minuti.
E' consigliato che, al momento della connessione, il microfono venga silenziato finché il consiglio di classe non darà avvio alla personale esposizione della tesina. Durante il colloquio, ovviamente, le famiglie potranno assistere senza essere presenti nell’inquadratura della fotocamera ma non potranno intervenire o interferire con la prova. L’accesso alla piattaforma inoltre non potrà essere esteso ad estranei e la prova non potrà essere registrata in alcun modo.

Cosa succede in caso di assenza di un alunno?

Se uno studente si collega in ritardo rispetto al turno di esposizione a cui era stato assegnato, sarà valutato al termine della propria sessione di esame, quindi dopo tutti gli altri candidati della stessa turnazione. Nel caso in cui invece l’assenza sia documentata e sia causata da situazioni di grave impedimento, lo studente sarà inserito nella sessione suppletiva. In caso il colloquio non potesse svolgersi neanche in questa data, il consiglio di classe provvederà a valutare il solo elaborato.

Skuola | TV
#Piudiprima: i giovani chiedono, la ministra Bonetti risponde – Skuola.net ft. Angelica Massera

La Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, ‘interrogata’ da Skuola.net e da Angelica Massera, spiega cosa sta facendo la politica per rispondere ai bisogni dei giovani in ambito di Pari Opportunità

10 luglio 2020 ore 10:00

Segui la diretta