Riego di Riego
VIP 1004 punti

STORIA DEL DIRITTO DI VOTO IN ITALIA

La strada per la democrazia fu lunga e difficile e non solo in Italia. Nonostante la piena affermazione del principio di uguaglianza giuridica, prevalse a lungo l’idea secondo la quale i diritti politici dovessero essere riservati solo ad alcuni individui e cioè solo ai cittadini “liberi”, “maturi” e “capaci”.
Soggetti “immaturi” esclusi dalla possibilità di votare erano considerati le donne e i poveri, perché secondo un’opinione consolidata solo gli uomini potevano dedicarsi alla politica e solo chi era ricco sarebbe stato in grado di dedicarsi all’attività politica evitando il sistema di corruzione. Inoltre solo ai maschi ricchi era riservata la possibilità di accedere ai più elevati gradi di istruzione. Con il tempo si constatò che questi principi non corrispondevano alla realtà dei fatti e la corruzione coinvolgeva anche individui ricchi e colti.

Il primo Paese a estendere il diritto di voto a tutti i cittadini maschi fu la Francia, dove nel 1848 venne introdotto il suffragio universale maschile per i soggetti di età superiore ai 21 anni. In Germania il suffragio universale maschile entrò in vigore nel 1871, anno dell’unificazione tedesca. In Italia il diritto di voto e l’eleggibilità dal 1861 erano riservate ai soli cittadini maschi di età superiore ai 25 anni e di elevata condizione sociale. Nel 1881 il Parlamento approvò l’estensione del diritto di voto e insieme all’alta borghesia fu ammessa anche la media borghesia; inoltre il limite d’età fu abbassato a 21 anni. Nel 1912, su proposta di Giolitti, il Parlamento approvò l’estensione del diritto di voto a tutti i cittadini maschi a partire dai 21 anni di età. Il 31 gennaio 1945 furono ammesse al voto tutte le donne a partire dai 21 anni di età e il 2 giugno 1946 andarono a votare per la prima volta. Nel 1975 il limite d’età per il diritto di voto fu abbassato per maschi e femmine dai 21 ai 18 anni di età. In Europa la Svizzera concesse il diritto di voto alle donne solo nel 1971.

Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email