Ominide 11995 punti

Rottura e sospensione della Costituzione


La rottura della costituzione sussiste nel caso in cui si applichi un procedimento in via eccezionale rispetto alle regole generali: un esempio è costituito da un referendum che ha avuto luogo in Italia al fine di chiedere al popolo un giudizio relativo all’ampliamento del potere del Parlamento europeo. Ciò contravviene alle tre forme di referendum previste dalla costituzione: abrogativo, costituzionale ed elettivo.
Diversa dalla rottura è la sospensione della costituzione. Essa sussiste nel caso in cui si abbia una deroga temporanea dei principi costituzionali: in questo caso la Costituzione resta in vigore ma dal punto di vista sostanziale essa non viene applicata. La sospensione generalmente riguarda le procedure di controllo e di indirizzo del Parlamento. Alcune costituzioni disciplinano nel dettaglio le conseguenze della sospensione costituzionale: la Costituzione francese, ad esempio, prevede l’accentramento dei poteri nelle mani del presidente della Repubblica.
Qualora il testo costituzionale non si esprima a proposito delle conseguenze della sospensione, la sovranità risiede in chi decide lo stato di eccezione.
In generale, la possibilità di apportare modifiche al testo costituzionale deve sottostare a vari limiti di natura formale, sostanziale, logica, temporale, ecc. Esistono casi in cui tali limiti sono molto più pregnanti rispetto a quelli imposti all’interno dell’ordinamento italiano. Questo è ad esempio il caso della Costituzione greca del 1951, che non prevedeva la possibilità di revisionare la forma di governo.
Altre Costituzioni elencano espressamente gli istituti che non possono essere soggetti ad alcuna forma di revisione.
Una particolarità è costituita dalle costituzioni consuetudinarie: esse non esistono sotto forma di testi scritti e ciò ne rende talvolta discrezionale l’interpretazione. Le costituzioni consuetudinarie sono fondate su principi invalicabili e fissati dall’uso protratto nel corso del tempo: un esempio è costituito dall’habeas corpus (1215).
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email