By Simy di By Simy
Sapiens Sapiens 1406 punti

Le funzioni di indirizzo e di controllo sugli atti del governo


Il Parlamento, oltre ad esercitare la funzione legislativa, esercita un'attività ispettiva e di controllo sugli atti del Governo attraverso le interrogazioni, le interpellanze e le mozioni.
Inoltre, il Parlamento interviene nella procedura di formazione del Governo mediante il voto di fiducia espresso dalle Camere all'inizio dell'attività del Governo e attraverso l'approvazione della legge di stabilità che ogni anno il Governo presenta e che contiene tutte le manovre di politica economica che il Governo programma di effettuare nell'anno successivo.
Le interrogazioni sono quesiti scritti che ogni parlamentare può rivolgere al singolo Ministro o all'intero Governo.
La risposta viene data nel corso di apposite sedute, denominate question time, durante le quali l'interrogato risponde oralmente fornendo i chiarimenti richiesti.
Le interpellanze sono richieste di chiarimenti che i parlamentari rivolgono al Governo: la risposta, in questo caso, dovrà essere soddisfacente, altrimenti si potrà procedere anche a revocare la fiducia al Governo.
Le mozioni sono atti che servono a provocare dibattiti tra Governo e Parlamento: se promosse da un decimo dei parlamentari portano al voto di fiducia e conseguentemente alle dimissioni del Governo.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017