Sapiens 3012 punti
Lavori individuali

Il rapporto di lavoro subordinato è il rapporto esistente tra un singolo lavoratore e un singolo datore di lavoro costituito mediante il contratto di lavoro subordinato. Cominciamo ora ad esaminare le principali caratteristiche di questo. Esso ha inizio con la conclusione del contratto di lavoro tra le parti: è quindi necessario un incontro tra domanda e offerta di lavoro, ovvero tra che chi aspira a trovare una determinata occupazione e un datore di lavoro che intende assumere qualcuno. L'attività di intermediazione volta a favorire l'incontro tra domanda e offerta di lavoro viene chiamata collocamento. Tradizionalmente l'attività di collocamento e stata considerata una funzione da svolgere nell'interesse generale e da riservare perciò allo Stato. Ma nel 1997 è stato abolito il monopolio pubblico del collocamento, liberalizzando così l'attività di intermediazione tra domanda e offerta di lavoro. Da allora l'attività di intermediazione può essere svolta sia da operatori pubblici che da operatori privati che agiscono in concorrenza tra di loro. Nonostante l'avvenuta liberalizzazione delle assunzioni, un limite all'autonomia contrattuale dei datori di lavoro è rimasto e si giustifica con le ragioni della solidarietà sociale.
Il limite consiste nell'obbligo imposto ai datori di lavoro che occupino almeno quindici lavoratori di assumere una determinata quota, variabile in base al numero dei dipendenti, di persone disabili, ovvero di soggetti in età lavorativa affetti da menomazioni fisiche, psichiche, sensoriali o con handicap intellettivi.
Per agevolare la funzione è inoltre prevista l'istituzione di una borsa continua del lavoro, ovvero un sistema informatizzato a cui quanti sono in cerca di occupazione possono liberamente accedere al fine di entrare in contatto con gli intermediari autorizzati e con i datori di lavoro che la offrono.
Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017