Elo1218 di Elo1218
Ominide 1488 punti

Dante – Vita e Opere



La vita


Dante Alighieri nacque a Firenze tra il 14 maggio e il 13 giugno del 1265 da una famiglia appartenente alla piccola nobiltà cittadina; molto presto rimase orfano di madre.
Nel 1277, a soli dodici anni, Dante fu promesso in sposo a Gemma Donati; il matrimonio fu celebrato nel 1285 circa, e da esso nacquero tre (o quattro) figli.
Gli anni della giovinezza furono segnati da una formazione culturale ampia e varia, tanto filosofica e teologica quanto letteraria, sia nello studio dei classici che nella frequentazione degli ambienti più aggiornati; molto importante fu il confronto con Guido Cavalcanti, esponente del Dolce Stil Novo e grande amico di Dante.
Stando al racconto della “Vita Nuova”, nel 1283, a diciotto anni, avvenne l’incontro con Beatrice, esattamente nove anni dopo un primo incontro.
La Beatrice dantesca morì l’8 giugno del 1290, dopo questa morte il poeta si allontanò dal culto di Beatrice, abbandonando gli studi teologici e interrompendo la stesura di alcune opere.
Nel 1295 Dante si avvicinò all’attività politica, ricoprendo cariche pubbliche di importanza crescente fino al conseguimento della più prestigiosa: il priorato, tra il 15 giugno e il 15 agosto del 1300.
Con la vittoria dei guelfi Neri, Dante che si era schierato con i Bianchi, venne condannato all’esilio e d accusato di peculato (accusa infondata); dopo aver compito, insieme agli altri esuli bianchi, inutili tentavi di rientrare a Firenze, il poeta si separò dalla loro compagnia e trascorse in esilio, insieme alla sua famiglia, il resto della vita fino alla morte.
Dante morì a Ravenna fra il 13 e il 14 settembre del 1321; fu sepolto nella Chiesa di San Pier Maggiore con grande onore, e in quel luogo si trovano tuttora i suoi resti, inutilmente richiesti in seguito dai fiorentini.


Le opere


La Vita Nuova: è la prima opera di Dante, nonché il primo “romanzo” della letteratura italiana; in quest’opera viene raccontato l’amore per Beatrice e le vicende successive alla sua morte; è stata completata nel 1293;
Le Rime: sono state scritte tra il 1283 e il 1307, si possono suddividere in cinque gruppi: rime stilnovistiche, tenzone con Forese Donati, rime allegoriche e dottrinali, rime “petrose”, rime dell’esilio;
Il Convivio: è un’enciclopedia del sapere medievale strutturata in trattati, il primo introduttivo e gli altri contenenti un testo poetico con il relativo commento; l’opera è incompiuta, infatti ci sono solo quattro trattati risalenti al periodo compreso tra il 1304 e il 1308;
Il De vulgari eloquentia: fu composto in latino, per far capire agli intellettuali l’importanza del volgare, fra il 1303 e il 1304; il tema dell’opera è la definizione di una lingua volgare illustre; anche questo trattato è incompiuto;
La Monarchia: fu composta anch’essa in latino fra il 1310 e il 1313; è l’unica opera teorica completa ed essa raccoglie le idee politiche dell’autore;
La Divina Commedia: strutturata in tre canti: Inferno (composto nel 1308 ), Purgatorio (composto verso il 1312 ) e Paradiso (composto poco prima di morire).
Hai bisogno di aiuto in Vita ed opere di Dante?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email