Semino di Semino
Ominide 148 punti

L'ATOMO: CARATTERISTICHE PRINCIPALI

L'atomo ha un ordine di grandezza di 10^(-10) metri e forma la materia, che si definisce come tutto cio che ha una massa e occupa uno spazio.
L'atomo è formato da protoni,neutroni ed elettroni.

Protoni e neutroni si trovano nel nucleo dell'atomo.
I protoni hanno carica positiva e il loro numero determina il numero atomico dell'atomo che compongono.
I neutroni hanno carica neutra e fanno da "colla" fra i protoni, che essendo tutti positivi si respingerebbero fra di loro (giacchè cariche di uguale segno si respingono e cariche di segno opposto si attraggono). Il loro numero è sempre pari al numero di protoni.

Gli elettroni hanno carica elettrica negativa e girano secondo delle orbite attorno al nucleo (composto di protoni e neutroni). Il loro numero solitamente è uguale a quello dei protoni, ma spesso cambia e ciò trasforma l'atomo in uno ione. I cationi sono ioni positivi, cioè atomi che hanno perso un'elettrone (e quindi hanno carica positiva eccedente), e gli anioni sono ioni negativi, cioè atomi che invece lo hanno acquistato (e quindi hanno carica negativa eccedente).

Piu atomi formano le molecole, che si definiscono come la parte piu piccola di una sostanza che ne conserva le caratteristiche.
Le molecole si dividono in elementi (sostanze formate da atomi uguali) e composti (sostanze formate da atomi diversi).

Tutti gli atomi esistenti sono riportati sulla tavola periodica di Mendeleev, che raccoglie "periodicamente" tutti gli atomi in base al numero di livelli energetici e al numero di elettroni nell'ultimo livello.
I livelli energetici classificano l'atomo secondo un periodo, mentre il numero di elettroni nell'ultimo livello lo classificano in un gruppo.

La massa atomica si misura in u.m.a (unita di massa atomica) ed è definita come la massa dell'atomo di un elemento. Essa è espressa in relazione al peso di 1/12 di atomo di carbonio 12, che equivale a:

1,66x10^-27 Kg.

Il legame covalente si forma quando due o piu atomi mettono in comune i loro elettroni per "completare" il loro ultimo livello energetico.
Ad esempio 2 atomi di ossigeno tendono a legarsi completando così il loro secondo livello energetico.
Un legame covalente si dice polare quando si mettono in comune elttroni fra due o piu atomi diversi. Un legame covalente si dice invece puro quando si mettono in comune elettroni fra due o piu atomi uguali.

Un elemento è "elettromagnetico" quando ha tanti elettroni nell'ultimo livello energetico non completo.
Ad esempio il cloro, essendo molto elettromagnetico, attra a sè l'idrogeno per formare un legame covalente polare.

Nei legami ionici invece avviene un vero e proprio passaggio di elettroni da un atomo all'altro.
Ad esempio un atomo di sodio (11 elettroni) tende a "regalare" l'unico elettrone che ha nel suo ultimo livello energetico al cloro, che di elettroni ne ha 17, e quindi, ricevendone uno in più, completa il suo terzo livello energetico.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email