Ominide 117 punti

Le vitamine idrosolubili


Le vitamine sono un insieme di sostanze organiche che, anche se non forniscono energia, sono essenziali in piccole quantità (micronutrienti).
Svolgono funzioni per;
• lo sviluppo dell’organismo
• la costituzione di enzimi e coenzimi
Le vitamine idrosolubili sono solubili in acqua e, a differenza di quelle liposolubili, non vengono immagazzinate dal nostro corpo.
Sono facilmente assimilabili perché non hanno bisogno di trasformazioni per essere ingerite e assorbite: il corpo le assorbe direttamente e le utilizza tali e quali.
Se sono presenti in quantità eccessive le eliminiamo con l’urina.
Sono idrosolubili tutte le vitamine del gruppo B e la vitamina C.

- vitamine B: si trovano in molti alimenti di origine animale (le vitamine B2 e B3 si trovano entrambe nel tonno e nel fegato).
Sono termolabili (con l’eccezione della B2 & B6).
Favoriscono il funzionamento del sistema nervoso, permettendo la corretta trasmissione degli impulsi nervosi.

Vengono impiegate come coenzimi (favoriscono le funzioni degli enzimi) nel processo di trasformazione del cibo in energia;

- vitamina C: si trova nella frutta e verdura fresca, soprattutto in quella acidula. È un antiossidante (dunque può prevenire la formazione di tumori) e ci protegge contro le malattie infettive rinforzando il sistema immunitario.
È importante per la sintesi del collagene, una proteina fondamentale dei tessuti
Il contenuto delle vitamine idrosolubili nei cibi si riduce a causa di trattamenti termici come la bollitura.
La carenza di vitamine B (ipovitaminosi) si manifesta soprattutto sui tessuti nervosi del corpo umano.
Si verifica la comparsa di disturbi del sistema nervoso, in particolare una sindrome chiamata beri-beri, caratterizzata da nevrite e insufficienza cardiaca.
Oltre ai danni neurologici, la carenza di vitamina B12 provoca una grave forma di anemia.
La mancanza di B2 è altrettanto pericolosa in quanto causa lesioni alla pelle e calo di peso.
Lo scorbuto è causato dalla carenza di vitamina C e produce inappetenza, dolori muscolari e, successivamente coinvolge le ossa, i denti e la cartilagine (i tessuti di sostegno).

Hai bisogno di aiuto in Biochimica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017