Ominide 4554 punti

Diffusione e funzione del cinema: dai film alla propaganda


Nel volgere di pochi anni dalla sua nascita, il cinema si diffuse non solo in Europa, ma in tutto il mondo industrializzato. Nei diversi Paesi nacquero correnti cinematografiche che svilupparono linguaggi nuovi e approfondirono tematiche particolari, in relazione alle differenti condizioni storiche e tradizioni culturali.
Negli anni Venti, in Germania, il cinema fece proprie le esperienze dell’Espressionismo, una corrente artistica la cui principale caratteristica era la forzatura di parole o immagini verso un’espressività molto intensa, maggiore di quella naturale.
La critica sociale e la riflessione sulla condizione umana caratterizzano molta della cinematografia tedesca successiva.
In Francia fu sempre forte la vocazione sperimentale, alla ricerca di un’espressività artistica di eccellenza, una tradizione rimasta anche nei decenni successivi, con registi come Jean-Luc Godard e François Truffaut.
In Russia, registi famosi, come Ejzenštein, trattano scottanti temi politici sociali e operano attivamente, con brillanti soluzioni artistiche.

Il cinema come strumento di propaganda in Italia


In Italia il cinema fu accolto con particolare favore dal Fascismo, al potere dal 1922, che vedeva in questa forma artistica la possibilità di dare lustro al regime attraverso una ben orchestrata opera di propaganda: per questo negli anni Trenta a Roma venne fondata Cinecittà, una zona tutta dedicata alle attività cinematografiche, ancor oggi esistente. Dopo la Seconda Guerra Mondiale si sviluppò il neorealismo, i cui esponenti, come Luchino Visconti, Pietro Germi e Vittorio De Sica, descrissero la realtà italiana, senza finzioni, con intenti a metà tra la descrizione documentaristica e la critica sociale. Il neorealismo ebbe una fama straordinaria a livello mondiale.
Il vero centro dell’attività cinematografica, però, furono, fin dall’inizio, gli Stati Uniti: infatti, fin dall’inizio del Ventesimo secolo, Hollywood divenne sinonimo di cinema. A partire dagli anni Sessanta, però, negli Stati Uniti il modello hollywoodiano entrò in crisi e si svilupparono produzioni diverse, rivolte a un pubblico dai gusti artistici diversi: nacquero così film basati sulla descrizione della vita reale e comune.
Hai bisogno di aiuto in Cinema?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email