Ominide 4554 punti

Antecedenti e caratteristiche della poetica crepuscolare


In questo periodo, in seguito allo sviluppo di nuove tecniche letterarie, mutarono anche la concezione di poesia: essa non è più ideale ma rispecchia gli aspetti più umili e semplici della realtà.
I critici hanno individuato alcuni precedenti della poetica crepuscolare in alcuni motivi del Pascoli, in particolare nella poetica del fanciullino (puer ut poeta). Vi è però una differenza: mentre Pascoli inseriva in ciò che poetava simboliche allusioni, come se contenesse il segreto e il mistero della vita universale, i poeti crepuscolari rinunciarono invece al simbolismo per rappresentare oggetti e soggetti nella propria essenza più cruda, con toni dimessi e colloquiali. La poetica crepuscolare lasciava inoltre intravedere il rifiuto della civiltà industriale per cui agli inizi del ventesimo secolo si provava sfiducia. I temi affrontati erano legati agli aspetti più semplici della vita quotidiana; per questo motivo i luoghi descritti erano sempre modesti, quali ad esempio strade deserte e stazioni abbandonate.
La poesia prosastica utilizzata dai crepuscolari era anche lirica-rievocativa del passato, del piccolo mondo antico e delle buone cose di pessimo gusto e questa caratteristica lasciava che emergesse il rimpianto per ciò che poteva essere ma che non è stato.
Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico 800 e 900?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email