Ominide 1069 punti

En Attendant Godot (questo è il nome originale dell'opera dato che quando è stata scritta Beckett risiedeva in Francia all'unico scopo di non avere influenze dall'Inghilterra) è l'opera teatrale più famosa di Samuel Beckett.

L'opera è stata scritta verso la fine degli anni 40 e pubblicata in francese nel 1952 (ovvero dopo la seconda guerra mondiale). La prima rappresentazione teatrale dell'opera fu fatta al Theatre de Babylone l'anno successivo e, nel 1954, Beckett tradusse l'opera in inglese.

Quest'opera è associata al movimento del teatro dell'assurdo, tuttavia questo non rappresenta un vero e proprio movimento, bensì un termine coniato dallo scrittore ungherese Martin Esslin.

Il Dramma è costruito attorno alla condizione dell'attesa.

TRAMA

I protagonisti sono due vagabondi, chiamati Estragone e Vladimiro, che ogni giorno si incontrano sotto un albero di una strada di campagna. Entrambi sono lì perchè attendono un uomo chiamato Godot senza specificare con esatezza orari definiti. Questo Godot non è conosciuto neanche dai protagonisti ma sostengono che, una volta incontrato, gli darà un posto asciutto e un pasto caldo. Durante l'opera appaiono altri personaggi: Pozzo (un propretario terrero), il suo servitore Lucky e altri personaggi minori che rendono la vicenda meno prevedibile. Ogni sera, questi due vagabondi aspettano Godot, e ogni sera questo non si presenta. Passando i giorni, i due decidevano spesse volte di darsi all'estremo gesto o di andarsene prima del previsto, ma non compiettero nessuno dei due gesti.


SIGNIFICATO

Beckett non spiegò mai il perchè dell'opera e da dove si fosse ispirato per il nome Godot. Molti affermano che esso rappresenti La fiducia in Dio, in quando nella parola Godot è presente la parola God, che vuol dire Dio.

Hai bisogno di aiuto in Autori e Opere 900?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email