Tutor 42859 punti

Figure retoriche nell'Orlando Furioso


Come in tutti i poemi di natura cavalleresca e in generale come in tutti i testi poetici vengono utilizzati dagli autori le cosiddette figure di suono o figure retoriche. Anche l'Ariosto nella sua opera letteraria più celebre, ovvero l'Orlando Furioso ricorre a delle figure retoriche.

Alcuni esempi di figure retoriche presenti in generale nell'Orlando Furioso


Ecco un esempio di Adynaton, figura retorica che deriva dal greco ἀδύνατον e che significa mancanza, privazione e da δύναμαι che significa "cosa impossibile". L'adynaton è una figura retorica che consiste per la precisione nell'effettuare una citazione non facile da realizzare confrontandola con un'altra situazione.

"Questa è dunque la trista e ria novella
che d'amorosa doglia fa penarlo,
affligger, lamentare e dir parole
che di pietà potrian fermare il sole."
(adynaton presente nel canto 1 dell'Orlando Furioso)

Ecco un esempio di allitterazione che è quella figura retorica presente nei testi poetici che consiste nella ripetizione di uno o più suoni che possono essere uguali o simili all'inizio di una o due parole successive dando luogo all'omofonia.

"di balzo in balzo, e d'una in altra via
aspra, solinga, inospita e selvaggia."
(allitterazione presente nel canto 1 dell'Orlando Furioso)


Altra figura retorica che ritroviamo nell'opera dell'Ariosto è senz'altro l'anafora che consiste nella ripetizione di uno o più vocaboli all'inizio delle frasi oppure di verbi successivi per dare l'idea di un determinato e specifico concetto.

"Altri in mar lo perde, altri in onori,
altri in cercar, scorrendo il mar, richezze;
altri ne le speranze de' signori,
altri dietro alle magiche sciocchezze;
altri in gemme, altri in opre di pittori,
et altri in altro che più d'altro aprezze."
(presente nel canto 34 dell'Orlando Furioso)

Altra importante figura retorica utilizzata nel poema è il cosiddetto iperbato che consiste nell'effettuare una vera e propria inversione o anche una trasposizione dell'ordine solito di una frase presente all'interno di un testo poetico.

"e mi ritorna dove il moresco stuolo
assorda di rumor Francia e di grida..." (presente nel canto 14 dell'Orlando Furioso)

E' presente anche la figura retorica della litote che consiste nell'emettere un determinato giudizio facendo uso di una negazione o di una determinata espressione che presenta un senso contrario.

"I cavallier, di giostra ambi maestri,
che le lance avean grosse come travi,
tali qual fur nei lor ceppi silvestri,
si dieron colpi non troppo soavi." (presente nel canto 31 dell'Orlando Furioso)

La metafora è presente anch'essa nell'Orlando Furioso e consiste nel sostituire un termine proprio con uno di tipo figurato successivamente ad una trasposizione di immagini di tipo simbolico.

"E acciò che meglio il vero io ti denudi,
perché costor volessero far scempio
degli anni verdi miei contra ragione,..."
(presente nel canto 5 dell'Orlando Furioso)

La personificazione è anch'essa presente e consisterebbe nell'attribuire determinati comportamenti umani, tratti ed anche pensieri a qualcosa che non presenta nulla di umano.

"Lo smemorato Oblio sta su la porta:
non lascia entrar, né riconosce alcuno;
non ascolta imbasciata, né riporta;
e parimente tien cacciato ognuno.
Il Silenzio va intorno, e fa la scorta:
ha le scarpe di feltro, e 'l mantel bruno;
et a quanti n'incontra, di lontano,
che non debban venir, cenna con mano." (presente nel canto 14 dell'Orlando Furioso)

La similitudine, anch'essa contenuta all'interno dei canti, consiste nella somiglianza di due determinati eventi o anche di successioni di pensieri. Può essere introdotta o da "come" o da "così".

"Come soglion talor duo can mordenti,
o per invidia o per altro odio mossi,
avicinarsi digrignando i denti,
con occhi bieci e più che bracia rossi;
indi a' morsi venir, di rabbia ardenti,
con aspri ringhi e ribuffati dossi:
così alle spade e dai gridi e da l'onte
venne il Circasso e quel di Chiaramonte." (presente nel canto 2 dell'Orlando Furioso)

Hai bisogno di aiuto in Orlando Furioso?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email