Genius 20104 punti

Le erbe aromatiche - descrizione e utilizzazione

In cucina, sono numerose le erbe necessarie per l’elaborazione di salse, piatti di carne e perfino di dessert.
Aglio: si presenta come un bulbo dal profumo forte e penetrante. Viene usato in numerose preparazioni culinarie: carne, pesce.
Anice: si presenta sotto forma di semi profumati e vengono utilizzati in pasticceria
Basilico: piante verde molto profumata. Può essere adoperata in foglie o in polvere in numerose preparazioni (carne, pesce, salse, selvaggina)
Cannella: viene venduta in bastoncini o in polvere. Ne esistono due varietà: la cannella di Ceylan e la cannella di Cina. Essa viene utilizzata nella zuppa di cozze, nell’arrosto di maiale, nella cottura di anatra selvatica, nella fricassea di chiocciole)
Cerfoglio: pianta dalle piccole foglie verdi e dal profumo delicato. Viene adoperato nelle insalate composte e in alcune salse.
Cumino: questo seme, dal leggero gusto di anice è apprezzato nei ragout di agnello o di maiale, in alcuni dolci e sui formaggi dal gusto forte come il munster
Curry: è composto da diverse piante fra cui il pimento.
Scalogno: si presenta sotto forma di bulbo, con un gusto simile alla cipolla. E’ molto adoperato nelle preparazioni di pesce e di frutti di mare
Dragoncello. Si tratta di un’erba aromatica molto profumata che viene utilizzata nelle insalate e per aromatizzare diverse salse, l’aceto, alcuni prodotti sotto conserva
Finocchio. Pianta di origine provenzale con gusto di anice. Il bulbo è utilizzato come verdura lessata o gratinata, mentre le foglie, secche o fresche e i semi servono per profumare peschi otti al forno.. Il finocchio può anche profumare delicatamente la panna da cucina.
Zenzero. Si tratta di una pianta erbaceo con rizoma, molto coltivata in India, in Cina, nel Vietnam, a Thaiti, nell’Africa occidentale e nelle Antille. Molto utilizzato in Inghilterra e in Germania per preparare piatti zuccherate o bibite, lo zenzero viene adoperato soprattutto nella composizione di certi piatti esotici , come il pollo o il maiale allo zenzero.
Chiodi di garofano. Si adopera correntemente nella cottura della carne lessata, nella preparazione della selvaggina e di alcune salse. Si presenta come boccio di un fiore.
Alloro: foglia profumata, molto adoperata per profumare le salse e l’acqua del brodi di carne o di pesce.
Maggiorana: Questa erba conosciuta anche con il nome di origano, è utilizzata per le salse al pomodoro, la pizza napoletana, l’orata al forno e lo stufato alla romana
Noce moscata: dal gusto piuttosto pronunciato, la noce moscata viene adoperata grattugiata e in piccola quantità. Aromatizza i brodi, le minestre, i pesci, alcune salse e qualche dessert.
Paprika. Genere di pepe dal gusto molto forte, molto usato in Ungheria e in Spagna. Viene venduto in polvere e viene utilizzato in piccole quantità nel riso, nelle uova e nel gulasch.
Prezzemolo. Fra le erbe aromatiche,il prezzemolo occupa un posto privilegiato per il tenore vitaminico e la presenza di sali minerali. Viene usato in quasi tutte le preparazioni culinarie.
Pepe. In grani o in polvere, bianco o nero il suo uso e altrettanto generalizzato quanto quello del sale.
Rosmarino. Pianta dal profumo molto sostenuto. Deve essere usata con parsimonia sulle bistecche, la selvaggina, l’agnello e sulla carne di maiale.
Timo. Aroma di scelta per i courts-bouillons, il pesce alla griglia, il coniglio e diverse salse.
Hai bisogno di aiuto in Cucina?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email