Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Prima guerra mondiale - Cause e inizio

Le varie cause che portarono allo scoppio della prima guerra mondiale,e il passaggio dell'Italia dalla triplica allenza alla triplice intesa

E io lo dico a Skuola.net
Prima guerra mondiale
Cause e inizio

Diverse furono le cause che diedero origine alla prima guerra mondiale.
La causa politica:
In Europa esistevano molti territori contesi da diversi stati:

-La Francia:voleva sottrarre alla Germania,l'Alsazia e la Lorena.
-l'Italia:voleva sottrarre Trieste e Trento dall'impero austro-ungarico
-Austria,Russia,e Italia,volevano espandersi nella zone dei Balcani.

Inoltre la Gran Bretagna si sentiva minacciata dalla potenza della Germania.

L'Europa era divisa in due schieramenti pronti a combattersi:
-La triplice alleanza,che comprendeva Germania,Austria e Italia;
-La triplice intesa,costituita da Francia,Gran Bretagna,e Russia.

La causa militare:
Le grandi potenze europee,la Germania soprattutto,si preparava da anni alla guerra,dotandosi di armi.
Molti pensavano che la guerra sarebbe durata pochi mesi,per questo era indispensabile colpire per primo il nemico

La causa economica:
Tra le industrie si era scatenata una gara commerciale sempre più dura.
Per espandere il proprio mercato gli stati occidentali si erano impegnati nella conquista dell'Africa e dell'Asia. Per difendere questo impero coloniale era indispensabile ricorrere alle armi:la guerra così divenne uno strumento per i propri interessi economici ed era fonte di guadagno.

La causa culturale:
Parte della gente vedeva la guerra come l'unica possibilità di cambiamento della situazione sociale e politica.
Anche intellettuali erano favorevoli alla guerra.

L'attentato all'impero all'Austria:
il 28 giugno 1914 a Sarajevo l'arciduca Francesco Ferdinando,erede del trono di Austria e Ungheria,fu ucciso con la moglie da un serbo.
Questo avvenimento fece esplodere le tensioni internazionali,e l'Austria dichiarò guerra.
La Germania appoggiava l'Austria,e la Russia sosteneva la Serbia.

Quando l'Austria dichiarò guerra alla Serbia,(28 luglio 1914),entrarono in gioco le alleanze stabilite negli anni precedenti,però l'Italia si dichiarò neutrale,affermando che le condizioni della triplice Alleanza erano difensive e che non potevano essere applicate in quel campo:l'Italia non era ancora pronta alla guerra.

I neutralisti,erano coloro che volevano che l'Italia restasse neutrale,ed era la maggioranza.
Erano invece interventisti cloro che erano favorevoli ad entrare in guerra per riprendersi Trieste e Trento,ricordiamo fra questi i nazionalisti,come Gabriele D'Annunzio.
Su posizioni simili a quelli dei nazionalisti si trovava l'ex socialista Benito Mussolini,espulso dal partito socialista italiano,perché favorevole alla guerra.
Il 26 aprile 1915 il governo italiano firmò a Londra un patto segreto con Francia e Inghilterra,per entrare nella triplice intesa,l'Italia si offrì di intervenire al loro fianco,però in cambio voleva acquisizioni territoriali.
Questo patto fu tenuto segreto per due anni,ma al momento della firma,fu obbligato a svelarlo.
Il 24 maggio 1915,l'Italia entrò in guerra a fianco della Triplice Intesa.
Contenuti correlati
Accedi con Facebook
Registrati via email