pser di pser
Ominide 5819 punti

Temperanza di Socrate ( Senofonte)

Σιτω μεν γαρ τοσουτω εχρητο, οσον ηδεως ησθιε, και επι τουτο ουτω παρεσκευασμενος ηει ωστε την επιθυμιαν του σιτου οψον αυτω ειναι: ποτον δε παν ηδυ ην αυτω δια το μη πινειν, ει μη διψωη. Ει δε ποτε κληθεις εθελησειεν επι δειπνον ελθειν, ο τοις πλειστοις εργωδεστατον εστιν, ωστε φυλαξασθαι το υπερ τον κορον εμπιπλασθαι, τουτο ραδιως πανυ εφυλαττετο. Τοις δε μη δυναμεως τουτο ποιειν συνεβουλευε φυλαττεσθαι τα πειθοντα μη πεινωντες εσθιειν μηδε διψωντας πινειν: και γαρ τα λυμαινομενα γαστερας και κεφαλας και ψυχας ταυτα εφη ειναι. Οιεσθαι δε εφη επισκωπτων και την Κιρκην υς ποιειν τοιουτοις πολλοις δειπνιζουσαν: τον δε Οδυσσεα Ερμου τε υποθημοσυνη και αυτον εγκρατη οντα και αποσχομενον του υπερ τον κορον των τοιουτων απτεσθαι, δια ταυτα ου γενεσθαι υν. Τοιαυτα μεν περι τουτων επαιζεν αμα σπουδαζων.

Traduzione

Infatti, si serviva di tanto cibo, quanto ne mangiava piacevolmente, e andava così preparato verso ciò (ossia) che il desiderio del cibo era per lui il condimento: ogni bevanda era dolce per lui perché non beveva se non aveva sete. Se, una volta invitato ad un banchetto, avesse voluto andarci, si teneva molto facilmente alla larga da ciò, che per moltissimi è una situazione troppo difficile per evitare di mangiare oltre la sazietà. A coloro che non possono fare ciò consigliava di evitare di mangiare i cibi desiderati non avendo fame e di bere non avendo sete: diceva, infatti, che le cose che rovinano lo stomaco, il corpo e l’anima sono queste. Dopo aver fatto delle ricerche disse di credere che anche Circe avesse trasformato molti di tali specie in maiali; credeva che Odisseo, grazie al consiglio di Ermes ed essendo padrone di sé ed evitando di dedicarsi a tali cose fino alla sazietà, perciò non fu trasformato in maiale. Scherzava riguardo queste cose ma contemporaneamente se ne interessava.

Hai bisogno di aiuto in Versioni del Mese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email