Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Progetto di Strutture

Francesco Banchini

Sezione A-A’ 14

Progetto di Strutture

Francesco Banchini

Sezione B-B’

DISPOSIZIONE DELLE ARMATURE

I ferri devono essere disegnati sotto a d una sezione longitudinale del travetto,specificando

il diametro dei tondini e le lunghezze dei ferri.

I ferri non possono essere più lunghi di 12m. 15

Progetto di Strutture

Francesco Banchini

SEZIONE A-A’ 16

Progetto di Strutture

Francesco Banchini

SEZIONE B-B’ 17

Progetto di Strutture

Francesco Banchini

CALCOLO DELLE FASCIE PIENE

Il solaio,data la sua capacità di ripartire i carichi trasversalmente,fa parte di quegli elementi

che non necessitano di armatura a taglio (NTC 08 – 4.1.2.1.3.1)

Ciò significa che le sollecitazioni di taglio vengono interamente assorbite dal

calcestruzzo.La procedura per il progetto e la verifica a taglio deve essere effettuata in

corrispondenza di tutti gli appoggi dove gli sforzi di taglio sono massimi.

Prescrizioni normative 18

Progetto di Strutture

Francesco Banchini

Sezione A-A’

Di seguito sono elencati icalcoli per la determinazione dello sforzo di taglio resistente.

SEZ. V V k V d ρ σ b A

ed rd min (cm) 1 cp(kN/cm^2) w(cm) sl(cm^2)

A 0 22,3771793 4,015113446 1407,942 22 0,004567 0 10 1,0048

sup

Bs 42,06 39,4551529 0,014844 0,19118182 3,2656

up

C 21,31 31,9655146 0,009705 0,09686364 2,1352

sup

D 26,5 26,3521793 0,004567 0,12045455 1,0048

sup

A 30,04 25,1155584 0,003568 0,13654545 0,785

inf

B 27,08 24,6715584 0,003568 0,12309091 0,785

inf

C 35,73 25,9690584 0,003568 0,16240909 0,785

inf

D 0 20,6095584 0,003568 0 0,785

inf 19

Progetto di Strutture

Francesco Banchini

Sezione B-B’

Di seguito sono elencati icalcoli per la determinazione dello sforzo di taglio resistente

SEZ. V V k V d ρ σ b A

ed rd min (cm) 1 cp(kN/cm^2) w(cm) sl(cm^2)

A 0 22,3771793 4,015113446 1407,942 22 0,004567 0 10 1,0048

sup

Bs 48,15 46,7221189 0,02512 0,21886364 5,5264

up

C 26,5 32,7440146 0,009705 0,12045455 2,1352

sup

D 26,5 26,3521793 0,004567 0,12045455 1,0048

sup

A 0 20,6095584 0,003568 0 0,785

inf

B 41,67 26,8600584 0,003568 0,18940909 0,785

inf

C 43,31 27,1060584 0,003568 0,19686364 0,785

inf

D 0 20,6095584 0,003568 0 0,785

inf 20

Progetto di Strutture

Francesco Banchini

PROGETTO DEL TELAIO

Dato lo schema del telaio bisogna innanzi tutto,predimensionare le travi,in base alla luce,in

base alla funzione che devono svolgere,cioè in base ai carichi che devono portare e in base

a specifiche esigenze architettoniche.Infine si può procedere con l’analisi dei carichi relativi

a ciascuna trave.

Identificazione di travi e pilastri

Di seguito è proposto lo schema travi-pilastri di un piano tipo(il primo).

Sono state inoltre contrassegnate le travi:

Trave Portante – Trave Perimetrale . Trave di collegamento. 21

Progetto di Strutture

Francesco Banchini

PREDIMENSIONAMENTO DELLE TRAVI

Il predimensionamento è stato effettuato tramite criteri empirici di seguito espressi:

TRAVI EMERGENTI: H=L/10

TRAVI A SPESSORE: B=L/6

TRAVE Classe Tipo L(cm) H,min(cm) B,min(cm) H(cm) B(cm)

T1-1 Perimetrale Alta 275 27,5 30 30

T1-2 Perimetrale Alta 400 40 40 30

T1-3 Perimetrale Alta 466 46,6 50 30

T1-4 Collegamento Spessore 275 24 45,83333333 24 80

T1-5 Collegamento Spessore 400 24 66,66666667 24 80

T1-6 Collegamento Spessore 466 24 77,66666667 24 80

T1-7 Collegamento Spessore 275 24 45,83333333 24 60

T1-8 Collegamento Spessore 400 24 66,66666667 24 80

T1-9 Perimetrale Alta 466 46,6 50 30

T1-10 Perimetrale Alta 275 27,5 30 30

T1-11 Perimetrale Alta 400 40 40 30

T1-12 Portante Alta 563 56,3 60 30

T1-13 Portante Alta 276 27,6 30 30

T1-14 Portante Alta 276 27,6 30 30

T1-15 Portante Alta 166 16,6 30 30

T1-16 Portante Alta 166 16,6 30 30

T1-17 Portante Alta 345 34,5 40 30

T1-18 Portante Spessore 345 34,5 60 30

T1-19 Portante Spessore 345 24 57,5 24 30

T1-20 Portante Alta 345 34,5 40 30

T1-21 Portante Alta 553 55,3 40 30

T1-22 Portante Alta 553 55,3 60 30

T1-23 Portante Spessore 553 24 92,16666667 24 100

T1-24 Portante Alta 553 55,3 60 30

T1-25 Portante Spessore 121 24 20,16666667 24 30

T1-26 Portante Alta 121 12,1 30 30

T1-27 Ginocchio Alta 400 40 40 30

T1-28 Ginocchio Alta 400 40 40 30

Applicazione criterio per il predimensionamento 22

Progetto di Strutture

Francesco Banchini 23

Progetto di Strutture

Francesco Banchini

PREDIMENSIONAMENTO DEI PILASTRI

La normativa italiana prevede che la sezione di un pilastro soggetto a compressione

semplice debba soddisfare la seguente condizione:

, = , 0,8 ∗

Considerando che il dimensionamento a compressione semplice non tiene conto del

momento flettente e che il pilastro è soggetto a una rottura di tipo fragile,conviene quindi

amplificare la sezione minima prevista con un coefficiente di 0,6.

Aree di influenza dei pilastri

Ai fini del predimensionamento è sufficiente calcolare le aree di influenza di ciascun pilastro

moltiplicarle per i carichi variabili e permanenti espressi a metro quadro e considerare in più

il peso degli elementi strutturali,compreso il pilastro ipotizzato in prima battuta con sezione

30x30.

Aree di influenza dei pilastri 24

Progetto di Strutture

Francesco Banchini

Di seguito sono elencati i calcoli relativi al predimensionamento dei pilastri.

Pilastro Area tot(mq) Tramez.(m) parapetti(m) solaio(mq) solaio bal.(mq) Travi alte(cm) Travi a spessore(cm)

1 10 2,7 4,4 5,6 419 0

2 2,58 2,58 398 0

3 1,53 1,53 260 0

4 3,87 3,87 398,5 0

5 6,55 6,55 338 60,5

6 4,13 4,13 421 0

7 6,92 6,92 421 0

8 4,51 4,51 255,5 200

9 7,56 7,56 83 510

10 15,85 2,5 10,6 5,25 233 310

11 4,13 4,13 233 177

12 8,95 8,95 449 200

13 15,01 15,01 0 786,5

14 16,44 16,44 276,5 882

15 10,41 10,41 449 233

16 6,9 2,02 5,58 1,32 476,5 276,5

17 10,76 2,2 9,33 1,43 337,5 276,5

18 10,22 10,22 370,5 276,5

19 6,47 6,47 509,5 0

Scelta del pilastro più caricato e assegnazione delle travi.

I pilastri più caricati per il predimensionamento sono il 10 e il 14 (per grandezza dell’area di

influenza e presenza del balcone)

Peso trave 100X20 5 30X50 3,75

Peso pilastro 30X30 2,25

Pilastro num. 10 Pilastro num. 14

Primo piano Inf. peso Qk(kN) Qd(kN) Primo piano Inf. peso Qk(kN) Qd(kN)

Solaio 10,6 5,16 54,696 76,5744 Solaio 16,44 5,16 84,8304 118,76256

Balcone 5,25 3,89 20,4225 28,5915 Balcone 0 3,89 0 0

Travi alte 2,33 3,75 8,7375 12,2325 Travi alte 2,76 3,75 10,35 14,49

Travi spessore 3,1 5 15,5 21,7 Travi spessore 8,82 5 44,1 61,74

Variabile int. 10,6 2 21,2 29,68 Variabile int. 10,6 2 21,2 29,68

Variabile bal. 5,25 4 21 31,5 Variabile bal. 0 4 0 0

Tamponature 4,5 8 36 54 Tamponature 0 8 0 0

Parapetto 5,25 3,48 18,27 27,405 TOTALE 224,67256

TOTALE 281,6834

Pilastro num. 10 Pilastro num. 14

Copertura Inf. peso Qk(kN) Qd(kN) Copertura Inf. peso Qk(kN) Qd(kN)

Solaio 10,6 3,229 34,2274 47,91836 Solaio 16,44 3,29 54,0876 75,72264

Balcone 0 3,89 0 0 Balcone 0 3,89 0 0

Travi alte 2,33 3,75 8,7375 12,2325 Travi alte 2,76 3,75 10,35 14,49

Travi spessore 3,1 5 15,5 21,7 Travi spessore 8,82 5 44,1 61,74

Variabile int. 0 2 0 0 Variabile int. 0 0 0

2

Variabile bal. 4 4 16 24 Variabile bal. 4 4 16 24

Tamponature 0 8 0 0 Tamponature 0 8 0 0

Parapetto 0 3,48 0 0 TOTALE 175,95264

TOTALE 105,85086 25

Progetto di Strutture

Francesco Banchini L.Pilastro Peso Carico(kN) TOTALE(kN)

L.Pilastro Peso Carico(kN) TOTALE(kN) Totale P0 3,45 7,7625 1521,61808

Totale P0 3,45 7,7625 1667,59372 Totale P1 2,95 2,25 6,6375 1339,02794

Totale P1 2,95 2,25 6,6375 1553,98036 Totale P2 3 6,75 1107,71788

Totale P2 3 6,75 1265,65946 Totale P3 3 6,75 876,29532

Totale P3 3 6,75 977,22606 Totale P4 3 6,75 644,87276

Totale P4 3 6,75 688,79266 Totale P5 3 6,75 413,4502

Totale P5 3 6,75 400,35926 Totale P6 2,7 6,075 182,02764

Totale P6 2,7 6,075 111,92586

Valutazione dei carichi sui pilastri per il predimensionamento.

Ap,14 Ap,10

160,9491 146,8602

149,9836 129,2373 Tramite la tabella di lato si è calcolata l’area necessaria per ogni pilastro

122,1561 106,9123 al variare del piano.Si è scelto di usare pilastri 40x40 per i primi 4 piani

94,31774 84,57633 e 30x30 per i seguenti 3.

66,47936 62,2404

38,64099 39,90447

10,80261 17,56854

ANALISI DELLE SOLLECITAZIONI SUL TELAIO

Per l’analisi delle sollacitazioni sul telaio si è calcolato il peso proprio della trave,delle

tamponature(con distinzione a seconda della presenza di porte o finestre),valutando in

seguito l’area di influenza di ciascuna trave in base al tipo ricavando infine un carico al

metro lineare che è stato utilizzato per ricavare i diagrammi (calcolati con l’ausilio di

SAP2000). 3

Peso proprio della trave = b*d*25kn/m

Peso delle tamponature

Le tamponature esercitano sulle membrature strutturali inflesse(in genere le travi) un carico

uniforme per unità di lunghezza: ψ

Si intoduce inoltre un coefficiente riduttivo che tiene conto della presenza di aperure

(porte,finestre) 26

Progetto di Strutture

Francesco Banchini

muratura in mattoni forati 0.250 11.00 2.750

intonaco interno a gesso 0.015 12.00 0.180

rinzaffo lisciato 0.010 19.00 0.190

collante per rivestimento 0.004

rivestimento esterno 0.015 17.00 0.255

(klinker)

arrotondamento 0.020

totale 3.400 Il peso agente sulle travi si

presenta sotto forma di

peso linearmente distribuito ed

è costituito dai vari

contribuiti precedentemente

determinati.

In particolare sui telai interni il

peso è costituito da: peso

proprio della trave peso

permanente e variabile del

solaio .

Sui telai esterni il peso è

costituito da:1) peso proprio

della trave ,2)peso permanente

e variabile del solaio,3) peso

delle tamponature.

Si possono valutare i carichi

agenti sulla singola trave

tramite il meodo delle aree di

influenza.

Tramite tale metodo si assegna

a ciascuna trave in base alla

sua categoria un area di

solaio;saranno le travi portanti

ad avere la maggior parte del

carico mentre le travi perimetrali porteranno solamente la tamponatura ed una fascia di 1m

di solaio.

Sopra sono indicate le aree di influenza assegnate a ciascun elemento trave. 27

Progetto di Strutture

Francesco Banchini

I calcoli sono stati effettuati ricavando una forza al metro lineare che è stato poi utilizzita per

la determinazione dei diagrammi di ogni singolo elemento del telaio tramite l’ausilio di

SAP2000.

T1-21/T1-17 L(m) kN/mq kN/m T1-9/T1-10/T1-11 L(m) kN/mq kN/m

Solaio interno 2,33 5,16 12,0228 Solaio interno 1 5,16 5,16

Fascia piena 0,5 5 2,5 Fascia piena 0,25 5 1,25

Solaio balcone 0 0 0 Solaio balcone 1 3,89 3,89

Tamponatura 8 Tamponatura 8

Parapetto 0 0 Parapetto 0 0

Totale Pk 22,5228 Totale Pk 18,3

Pd=1,4 x Pk 31,5319 Pd=1,4 x Pk 25,62

Var. interno 2,1 2 4,2 Var. interno 1 2 2

Var.Balcone 0 4 0 Var.Balcone 1 4 4

Totale Qk 4,2 Totale Qk 6

Qd=1,5 x Qk 6,3 Qd=1,5 x Qk 9

T1-6/T1-7/T1-8 L(m) kN/mq kN/m

T1-22/T1-18/T1-12 L(m) kN/mq kN/m Solaio interno 1 5,16 5,16

Solaio interno 3,08 5,16 15,8928 Fascia piena 0,25 5 1,25

Fascia piena 0,5 5 2,5 Solaio balcone 0 0 0

Solaio balcone 2,65 3,89 10,3085 Tamponatura 0

Tamponatura 0 Parapetto 0 0

Parapetto 0 0 Totale Pk 6,41

Totale Pk 28,7013 Pd=1,4 x Pk 8,974

Pd=1,4 x Pk 40,1818 Var. interno 1 2 2

Var. interno 2,1 2 4,2 Var.Balcone 0 4 0

Var.Balcone 2,65 4 10,6 Totale Qk 2

Totale Qk 14,8 Qd=1,5 x Qk 3

Qd=1,5 x Qk 22,2 28

Progetto di Strutture

Francesco Banchini

T1-23/T1- T1-3/T1-4/T1-5 L(m) kN/mq kN/m

19/15/25 L(m) kN/mq kN/m Solaio interno 1 5,16 5,16

Solaio interno 2,86 5,16 14,7576 Fascia piena 0,25 5 1,25

Fascia piena 0,75 5 3,75 Solaio balcone 0 0 0

Solaio balcone 0 3,89 0 Tamponatura 8

Tamponatura 0 Parapetto 0 0

Parapetto 0 0 Totale Pk 14,41

Totale Pk 18,5076 Pd=1,4 x Pk 20,174

Pd=1,4 x Pk 25,9106 Var. interno 1 2 2

Var. interno 2,1 2 4,2 Var.Balcone 0 4 0

Var.Balcone 0 4 0 Totale Qk 2

Totale Qk 4,2 Qd=1,5 x Qk 3

Qd=1,5 x Qk 6,3 T1-1/T1-2 L(m) kN/mq kN/m

T1-24/T1- Solaio interno 1 5,16 5,16

20/16/26 L(m) kN/mq kN/m Fascia piena 0,25 5 1,25

Solaio interno 1,73 5,16 8,9268 Solaio balcone 0 0 0

Fascia piena 0,25 5 1,25 Tamponatura 8

Solaio balcone 0 0 0 Parapetto 0 0

Tamponatura 8 Totale Pk 14,41

Parapetto 0 0 Pd=1,4 x Pk 20,174

Totale Pk 18,1768 Var. interno 1 2 2

Pd=1,4 x Pk 25,4475 Var.Balcone 0 4 0

Var. interno 2,1 2 4,2 Totale Qk 2

Var.Balcone 0 4 0 Qd=1,5 x Qk 3

Totale Qk 4,2

Qd=1,5 x Qk 6,3 29

Progetto di Strutture

Francesco Banchini

CALCOLO DELLA SCALA

I singoli gradini della scala sono stati trattati come elementi “mensola” che trasmettono un

momento torcente e un carico

verticale

Modellazione con Sap2000

La struttura spaziale può essere 30

Progetto di Strutture

Francesco Banchini

Siamo in presenza di appoggi semplici quindi:

Soletta=L/24=400/26=15,38cm

S=18 cm

Non sarà necessario inserire un armatura a taglio ma solo un armatura a

flessione,maggiorando però la stessa trasversalmente del 20%.

MODELLAZIONE TELAIO SAP2000 La struttura spaziale può essere

analizzata nel suo complesso con il

calcolatore,è necessario quindi

suddividerla in più strutture piane,questo

metodo permette di avere un minore grado

di approssimazione.

La struttura tri-dimensionale è stata creata

tramite autocad ed esportata in formato.dxf

In sap2000.I vincoli alla base che

rappresentano le fondazioni sono degli

incastri perfetti i nodi trave colonna sono

stati modellizzati come nodi rigidi.

Per ottenere i massimi momenti positivi in

campata ,le travi sono state caricate in

maniera alternata seguendo la “regola

della scacchiera”.

In questo modo si è ottenuto anche il massimo sforzo flettente nei pilastri.

Per ottenere il massimo sforzo normale nei pilastri si è caricata uniformemente tuttta la

struttura.

(I valori ricavati tramite la modellazione sap sono stati confrontati con quelli calcolati per la

base dei pilastri ed espressi precedentemente come anche i diagrammi di taglio e

momento;i risultati ottenuti sono stati valutati adeguatamente congruenti.) 31


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

41

PESO

6.32 MB

AUTORE

ErBank

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in ingegneria civile
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher ErBank di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Progetto di strutture e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Roma Tre - Uniroma3 o del prof Paolacci Fabrizio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Progetto di strutture

Progetto di pareti in c a soggette a forze orizzontali, Progetto di strutture
Tesi
Tecnica ed economia dei trasporti - formulario
Appunto
Appunti del corso
Appunto
Esercitazioni svolte di Strade, Ferrovie, Aeroporti
Esercitazione