Che materia stai cercando?

Analisi dell'organizzazione clinica privata Appunti scolastici Premium

Esercizi di Analisi dell'organizzazione sull'analisi dell'organizzazione Clinica privata elaborati dal publisher sulla base di appunti personali e frequenza delle lezioni del professore Corvello, dell'università degli Studi della Calabria - Unical. Scarica il file con le esercitazioni in formato PDF!

Esame di Analisi dell'organizzazione docente Prof. V. Corvello

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

• I tipi di interdipendenza (Thompson): la clinica è un esempio eccellente di tecnologia

intensiva, perché fornisce ai pazienti servizi coordinati tra di loro. Un paziente può

infatti spostarsi avanti e indietro tra il reparto radiografia e la sala operatoria… in

base a quanto è necessario per essere curato. Essa è quindi, un organizzazione con

interdipendenza soprattutto reciproca ,perché l’output dell’operazione A è l’input di

una operazione B e l’output dell’organizzazione B è l’input dell’organizzazione A.

Vi sono anche tipi di interdipendenza generica tra reparti che tra loro non hanno

niente a che fare esempio tra radiologia e cardiologia.

• La tipologia dei prodotti dei processi di produzione (Woodward ):non si può

classificare in nessuna tipologia,in quanto non è un’azienda manifatturiera ma bensì

un servizio. Comunque si possono fare alcune analogie con aziende manifatturiere a

piccoli lotti ,in quanto vi è un’erogazione del servizio su commessa infatti vi è una

simultaneità tra produzione e consumo,l’automazione cioè l’uso di macchinari è

bassa.

• Le tecnologie (Perrow) : Sono esistenti tecnologie “non routinarie” con bassa

analizzabilità e alta varietà, in quanto i medici non hanno procedure di lavoro

standardizzate per non parlare dei prodotti/servizi.

4. 2)la definizione dei ruoli

Modalità di descrizione delle mansioni/ruoli : Esempio per il solo reparto di

cardiologia:

E’ presente un medico responsabile dell’unità di degenza specializzato nella branca di cardiologia e

con oltre 10 anni di anzianità , il Responsabile ha il compito di vigilare sull’attività e sulla disciplina

del personale medico e non medico del proprio raggruppamento o servizio; di definire i criteri

diagnostici e terapeutici che devono essere seguiti dagli Aiuti e dagli Assistenti; di assegnare a sé e

agli altri medici i pazienti ricoverati e può avocare casi alla sua diretta responsabilità, fermo

restando la necessità di perseguire l'ottimizzazione delle risorse umane e professionali poste a sua

disposizione.

Il Responsabile cura la preparazione e il perfezionamento tecnico e professionale del personale da

lui dipendente collaborando con il Direttore Sanitario nell'attività e nella disciplina di tutto il

personale del rispettivo raggruppamento e/o servizio. La qualifica di Aiuto dirigente va riferita al

medico che coordina un servizio autonomo della Struttura sanitaria per il quale non è previsto a

termine di convenzione e/o accreditamento o di legge la figura del Medico Responsabile. La

10

qualifica di Aiuto va riferita a chi collabora direttamente con il Responsabile nell'espletamento dei

compiti a questo attribuiti. In particolare, l'Aiuto ha la responsabilità dei degenti affidatigli,

coordina l'attività degli Assistenti e risponde del suo operato al Responsabile, che può sostituire in

caso di assenza, di impedimento o nei casi di urgenza. La qualifica di Assistente va riferita a chi

collabora con il Responsabile e con l'Aiuto nello svolgimento dei loro compiti; l'Assistente, in

particolare, ha la responsabilità dei degenti affidatigli, risponde del suo operato all'Aiuto e al

Responsabile, e provvede direttamente nei casi d'urgenza.

L’attribuzione delle suddette qualifiche deve avvenire nel pieno rispetto della normativa nazionale e

regionale vigente in materia. Vi sono poi 3 infermieri professionali ed un caposala .Questo esempio

descrive questo specifico reparto ma è analogo per altri reparti .

4. 2)il livello d’applicazione dell’ICT : L’applicazione informatica viene

utilizzata soprattutto come supporto alle attività dell’organizzazione per l’automazione ,quindi a

velocizzare i processi di consultazione di dati ad esempio in appositi database . Viene utilizzato

anche per misurare le performances complessive (sist. Informativi gestionali ) .

4. 3)le relazioni interorganizzative: La clinica è legata ad altre

Aris Aiop

organizzazioni per questioni legali ad esempio le strutture private sanitarie come

e Fdg con il quale hanno stipulato la firma per l’accordo del ccnl del 2002-2005.

Le conoscenze

8. 1)competenze distintive dell’organizzazione : La seguente clinica è rinomata

nel suo territorio di appartenenza per avere a disposizione un ottima strutture ed equipe di medici

specializzati in cardiologia .

8. 2)approccio alla gestione delle conoscenze : La gestione della conoscenza

come descritto dal modello di Nonaka è un ciclo ,anche in una clinica privata si possono trovare le

fasi da lui descritte ad esempio la socializzazione mediante cui i dipendenti scambiano tra loro

conoscenza tacita ad esempio i nuovi arrivati assumono molte conoscenze lavorando a contatto con

il personale più esperto, ma anche l’interiorizzazione mediante addestramenti prove viene divulgata

e convertita conoscenza esplicita in conoscenza tacita . 11

7. 3)tecnologie usate per lo scambio di conoscenze : Le tecnologie

usate sono di tipo informatico e cartaceo tra reparti e servizi.

7. 4)attività di formazione:

• alto livello di professionalità ,i dipendenti hanno

un alto livello di formazione che può essere facilmente determinato dal numero di anni

necessari che hanno dovuto conseguire durante la loro preparazione ,per poter ricoprire

la posizione all’interno dell’organizzazione.(es. Dottori altamente specializzati…..)

.Seguono corsi di aggiornamento,per essere sempre pronti a cogliere le nuove

conoscenze e tecnologie che gli vengono a supporto per svolgere il proprio compito.

Vengono usati sia strumenti tradizionali (coaching on the job, on the job ,studio

individuale) che strumenti informatici .

L’innovazione ed il cambiamento

6. 1)L’innovazione

• Tasso di innovazione del prodotto/servizio : molto elevato come la medicina

d’altronde ha fatto passi da gigante nel secolo passato e negli ultimi anni ,anche

l’innovazione è sempre costante e continua ,spesso provocando obsolescenza nei

metodi e nelle strutture usate. Questo causa una corsa all’aggiornamento e alla

formazione dei medici, che ricoprono un ruolo altamente qualificato.

• Ruolo della direzione nell’innovazione : La direzione in questo caso

l’amministrazione è molto presente nell’innovazione pianificando ogni anno un

miglioramento che tocca vari punti come l’ottimizzazione dei tempi di degenza dei

pazienti , i percorsi diagnostici-terapeutici ,utilizzo di software macchinari e staff di

medici specializzati.

6. 2)il cambiamento organizzativo

• Tipologie di cambiamento strategico utilizzate nel tempo : Il cambiamento strategico

viene fatto annualmente dal direttore sanitario un esempio di come viene svolto è

presente in allegato. Questo le hanno permesso di migliorare la gestione delle 12

risorse , i legami con i clienti ,uso dell’informatizzazione e di nuove macchine,

ridurre i costi del personale ecc..

6. 3)meccanismi di gestione della qualità (TQM) : La gestione della

qualità viene analizzata monitorando e misurando i processi ,controllando la soddisfazione del

cliente attraverso informazioni provenienti da questionari e analizzando eventuali reclami questo

compito viene assolto da 3 unità organizzative l’amministratore ,il dir. Sanitario e il responsabile

del sistema gestione di qualità. La struttura tra l’altro presenta il possesso del documento iso 9000

che ne certifica la qualità.

La cultura ed il clima

8. 1)La cultura

• Tipologia di cultura dell’organizzazione :Il dipendente/medico è soddisfatto per avere

dato tutto se stesso per aver fatto bene il suo lavoro,esempio quando un dottore

riesce a migliorare le condizioni psico-fisiche del paziente ha un grado di

soddisfazione che va al di là del senso di appagamento che può dare una qualsiasi

altra retribuzione monetaria. La clinica è stato d’altronde insignita del

riconoscimento del “diploma di croce di gran premio” che ne esaltano il panorama e

l’igiene della struttura.

• Valori prevalenti e Simboli osservabili :l’infermiere sempre disponibile alle esigenze

della persona ,la sensibilità medico famiglia ,il rapporto umano sono tutte

componenti di questa e penso di qualsiasi struttura sanitaria. Nel caso in questione

trattandosi di struttura privata il paziente ha più fiducia perché sa di trovare il medico

di famiglia ,si trova più comodo ,riconosce la professionalità ,i tempi di attesa sono

molto diversi rispetto all’ospedale pubblico. Il paziente è più seguito,non si ha un

distacco tra medico e paziente. Il curato non si sente un numero,non si sente di essere

in un ambiente esterno ,la casa di cura cerca di ricreare un ambiente che può essere il

più famigliare possibile. E’ obbligatorio per i medici dipendenti di indossare una

divisa, cartellino di riconoscimento, indumenti di lavoro e calzature appropriate, la

relativa spesa, compresa quella della manutenzione ordinaria, è a carico

dell'Amministrazione .

• 5. 2)il coinvolgimento 13

• Meccanismi di creazione di consenso : la pianificazione e il continuo miglioramento

dei servizi e i vari questionari servono a dare un contributo per creare consensi

unanimi sia tra i clienti che tra i dipendenti , tra i dipendenti la regione Caloria ha

previsto premi bonus per il loro operato.

• Strumenti di comunicazione interna : La comunicazione interna è molto importante

per creare un servizio di qualità e quindi dare soddisfazione al cliente. Ma non solo

esso serve a creare coinvolgimento e diffusione dei valori tra i dipendenti. I

strumenti usati per la sua diffusione sono di tipo push (stampa interna , eventi

,documenti operativi ,training…) .

• Meccanismi di verifica della soddisfazione dei dipendenti :Non esistono veri e propri

meccanismi di verifica della soddisfazione dei dipendenti,essa più che altro viene

comunicata alla direzione oralmente.

5. 3)codici etici vigenti : Il medico, in relazione alle particolari esigenze

dell'assistenza sanitaria, deve improntare il proprio contegno al rispetto ed alla comprensione del

malato, ispirandosi ai principi della solidarietà umana e subordinando ogni propria azione alla

consapevole necessità e responsabilità della sua prestazione.

Il medico deve attenersi alle disposizioni che vengono impartite dall’Amministrazione e dal

Direttore Sanitario, per quanto di loro specifica competenza, secondo l’organizzazione interna della

Struttura sanitaria, nel rispetto del codice deontologico .

Le persone

7. 1)meccanismi di acquisizione delle risorse umane: i dipendenti sono scelti in

base al curriculum e alla disponibilità umana. Oltre alla preparazione si cerca anche di valutarne

l’aspetto umano che certamente in un ambiente sanitario non è da sottovalutare. La persona è

un’unità completa : sociale ,culturale, psicologica….:Tutto questo viene verificato attraverso un

colloquio. Secondo L.Gallino i medici appartengono al gruppo dei lavori autonomi ad alta

qualificazione ,essi necessitano di aggiornamento. L’organizzazione è poi obbligata a fare le proprie

scelte tenendo conto dei seguenti articoli :

Art. 3

Norme per l'assunzione in servizio 14

L'assunzione del medico viene effettuata con atto scritto in conformità alle vigenti disposizioni di

legge in materia di rapporto di diritto privato e, in particolare, a quanto espressamente previsto dal

DLgs 26 maggio 1997, n. 152, nonché dall’art. 56 del presente contratto.

L’assunzione del medico, a norma del DLgs 30/6/2003, n. 196, richiede il consenso espresso dallo

stesso al trattamento dei suoi dati personali da parte dell’Amministrazione per quanto attiene agli

adempimenti derivanti dal rapporto di lavoro.

Art. 4

Documenti di assunzione

Per l'assunzione, il medico è tenuto alla presentazione dei seguenti documenti:

a) certificato contestuale (nascita, famiglia, residenza);

b) carta d'identità o documento equipollente;

c) codice fiscale;

d) titoli di studio e professionali

e) iscrizione all'Albo professionale dei medici.

f) eventuali altri documenti previsti dalla normativa regionale.

E` facoltà della Struttura sanitaria richiedere al medico la presentazione del certificato penale di

data non anteriore ai tre mesi, nonché un curriculum documentato relativo all'attività professionale

antecedente.

La Struttura sanitaria rilascerà ricevuta dei documenti che trattiene.

Il medico è tenuto a dichiarare alla Struttura sanitaria la residenza e il domicilio e a notificarne

tempestivamente tutti gli eventuali successivi mutamenti.

Art. 5

Visite mediche

Prima dell'assunzione in servizio del medico, la Struttura Sanitaria potrà accertare la sua idoneità

fisica e farlo sottoporre a visita medica da parte di sanitari di strutture pubbliche o private a ciò

accreditate. Comunque, il medico all’atto dell'assunzione dovrà essere sottoposto a visita medica di

idoneità alla mansione secondo quanto previsto dal DLgs 19 settembre 1994 n.626 e successive

modificazioni e integrazioni.

Art. 6

Periodo di prova

Il periodo di prova non potrà superare i 6 mesi.

Durante tale periodo la risoluzione del rapporto di lavoro potrà avvenire in qualsiasi momento per

autonoma, discrezionale ed insindacabile decisione di ciascuna delle parti, senza preavviso alcuno e

senza obbligo di motivazione. 15

In caso di risoluzione del rapporto di lavoro durante il periodo di prova, ovvero alla fine dello

stesso, al medico spettano:

• la retribuzione relativa alle giornate di lavoro compiute;

• i ratei di ferie e della tredicesima mensilità eventualmente maturati;

• pro-quota, il trattamento di fine rapporto.

Detta retribuzione, in ogni caso, non potrà essere inferiore a quella minima stabilita

contrattualmente per la qualifica attribuita al medico interessato.

Nel caso che il periodo di prova venga interrotto per causa di malattia e/o infortunio, il medico sarà

ammesso a completare il periodo di prova stesso ove sia in grado di riprendere il servizio entro 180

giorni di effettivo servizio. In caso contrario il rapporto di lavoro si intenderà risolto a tutti gli effetti

dalla data di inizio dell'assenza. Durante l'assenza per malattia o infortunio, in detto periodo non è

dovuto alcun trattamento economico a carico della Struttura sanitaria. Le parti convengono altresì

che qualora il periodo di prova venga interrotto per maternità, la lavoratrice sarà ammessa a

completare il periodo di prova, nel rispetto della normativa vigente in materia.

Trascorso il periodo di prova stabilito senza che si sia proceduto alla disdetta del rapporto di lavoro,

il medico si intenderà confermato in servizio con la qualifica attribuita.

7. 2)contratti e politiche retributive: La retribuzione è diritto che si ha nel lavoro,che

corrisponde alla propria prestazione lavorativa. Essa deve anche stimolare, attirare e motivare il

personale. Come tutte le organizzazioni sanitarie sono state fatte per essa esternamente indagini

retributive che per legge devono necessariamente seguire i seguenti canoni:

Stipendio base

Al personale medico che effettua 38 ore settimanali di servizio, ai sensi del 1° comma dell'art.13,

spetta il seguente stipendio base lordo mensile dall’1/1/2005:

Assistente fascia A 2.141,00 euro

Assistente fascia B 2.206,00 euro

Aiuto e Aiuto dirigente 2.650,00 euro

Responsabile e Direttore sanitario 3.361,00 euro

Al personale medico che effettua un orario di 30 ore settimanali di servizio, ai sensi del 1° comma

dell’art. 13, a partire dall’1/1/2005 spetta il seguente stipendio base lordo mensile:

Assistente fascia A 1.786,00 euro

Assistente fascia B 1.820,00 euro

Aiuto e Aiuto dirigente 2.280,00 euro

Responsabile e Direttore sanitario 2.910,00 euro 16

Qualora la Struttura sanitaria, ai sensi e per effetto del 3° comma dell'art.13, stabilisca un orario di

lavoro part time, lo stipendio base lordo mensile è ridotto proporzionalmente in rapporto all’orario

settimanale di servizio prestato:Accede alla fascia A il nuovo assunto, mentre accede alla fascia B

l’Assistente in possesso di specializzazione relativa alla specifica attività espletata o di branca

affine, con 5 anni di anzianità di servizio nella struttura sanitaria, ovvero non specialista con

anzianità di almeno 7 anni di servizio nella struttura sanitaria. A questo stipendio base poi vengono

aggiunte , Retribuzione individuale di anzianità, Indennità di medico di Struttura sanitaria privata,

Indennità professionale, Indennità di Direttore Sanitario e di Medico responsabile, Indennità

medica per Aiuti dirigenti, Aiuti ed Assistenti, Indennità di direzione sanitaria per medici

responsabili, Indennità integrativa speciale (contingenza), Indennità di servizio notturno e festivo,

Indennità da rischio, Passaggio a qualifica superiore e trasformazione del rapporto di lavoro,

Passaggio a qualifica superiore e trasformazione del rapporto di lavoro, Passaggio a qualifica

superiore e trasformazione del rapporto di lavoro, Assegni familiari, Part time,Paga giornaliera ed

oraria, tutte queste voci per motivo di spazio e di tempo non posso approfondirle ,ma esse sono

tutte voci presenti nel CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO

PER IL PERSONALE MEDICO DIPENDENTE DA CASE DI CURA, IRCCS, PRESIDI E

CENTRI DI RIABILITAZIONE ASSOCIATI AIOP, ARIS E FDG. Per i medici part time (orario

ridotto) l'importo della paga oraria è determinato dividendo la paga giornaliera prevista per il tempo

a 38h per il risultato del rapporto tra le ore settimanali di servizio prestate e le giornate lavorative di

una settimana.

7. 3)relazioni industriali: Esso comprende l’insieme dei rapporti che intercorrono fra

sindacati e datori di lavoro, ma deve rispondere anche allo Stato che ne presuppone l’ordinamento

giuridico che le consenta di operare. I sindacati non sono riconosciuti dall’organizzazione come

nemici , ma piuttosto servono a dare una mano all’azienda per affrontare i disagi e problemi che si

presentano ad esempio il trattamento economico e normativo a cui devono uniformarsi i contratti

individuali di lavoro. Per legge la Struttura sanitaria ha una rappresentanza sindacale costituita fino

a 15 medici dipendenti, quale struttura sindacale unitaria di base, cui competono i compiti di tutela

degli interessi dei medici per la corretta applicazione delle leggi, nonché il mantenimento dei

rapporti con l'Amministrazione e il Direttore Sanitario e lo svolgimento delle funzioni previste nella

Legge n. 300/70. I nominativi dei rappresentanti di tale organismo, eletti tra i membri componenti

l'organico della Struttura sanitaria, vengono comunicati per iscritto all'Amministrazione.

Per l'espletamento dei compiti e delle funzioni del suddetto organismo a livello aziendale si tiene

conto di quanto previsto dalla Legge n. 300/70. 17


PAGINE

18

PESO

196.50 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in ingegneria gestionale (CROTONE, ARCAVACATA DI RENDE)
SSD:
Università: Calabria - Unical
A.A.: 2017-2018

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher CarmineRotondaro di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Analisi dell'organizzazione e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Calabria - Unical o del prof Corvello Vincenzo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in ingegneria gestionale (crotone, arcavacata di rende)

Esercitazione sezioni
Esercitazione
Esercitazione quotatura
Appunto
Esercitazione 1 proiezioni
Esercitazione
Esercitazione 2 proiezioni
Appunto