Che materia stai cercando?

Storia di Spagna (riassunto schematico)

Appunti di Letteratura e cultura spagnola sulla storia di Spagna basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni della prof. Gazzano dell’università degli Studi di Genova - Unige, facoltà di lettere e filosofia. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Letteratura e cultura spagnola docente Prof. F. Gazzano

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Pedro el Cruel intesse fitti rapporti commerciali => collisione con gli interessi aragonesi

=> Enrique, fratello bastardo di Pedro, ordisce una cospirazione nobiliare appoggiata

dagli Aragonesi

=> 1366: proclamazione di Enrique II de Trastàmara.

1369: battaglia di Montiel (morte di Pedro el Cruel) => avvicinamento tra Castiglia e

Aragona

Juan I, figlio di Enrique, tenta di impossessarsi del trono di Portogallo, ma viene sconfitto

da Joao nel 1384 => fallimento delle mire egemoniche castigliane.

Passione d'unità, Ultramar e nascita dell'Impero (1479 - 1598)

Enrique IV (1454 - 1474) si scontra con l'aristocrazia.

=> 1465: detronizzazione dell'effige del sovrano. La resistenza popolare e le rivalità

interne al bando dei ribelli indeboliscono il fronte: Enrico viene riassiso al trono, ma in

cambio viene accordata la successione a sua sorella, Isabel, ben vista dall'aristocrazia.

=> Isabel di Castiglia: primo obiettivo: riconquista di Granada => era necessario saldare

le due principali corone peninsulari.

1469: matrimonio tra Isabel di Castiglia e Fernando d'Aragona (isabella pretende le

venga riconosciuto il primato, con l'obbligo imposto al consorte di risiedere in Castiglia):

<< Dona Isabel e Don Fernando per grazia di Dio sovrani della Castiglia, del Leòn,

dell'Aragona e della Sicilia >>.

1479: trattato di Alcoçobes con il Portogallo = rinuncia incrociata a possibili pretesi

dell'uno sull'altro. => rafforzamento del potere

=> centralizzazione dello Stato (aristocrazia e Cortes)

- Misure di Isabella in Castiglia:

• 1480: sono esautorati i vertici del massimo organo di governo, surrogati da una

nuova maggioranza di 8/9 giuristi => professionalizzazione e democratizzazione

delle élites.

• Si svuotano le funzioni delle Cortes, e se ne lesinano le convocazioni.

• Si sovrappongono al sistema di autogoverno cittadino le figure del corregidor,

degli ispettori delle finanze, dei funzionari della giustizia, burocrati di nomina

regia.

- Misure di Fernando in Aragona:

• Rafforzamento della corona.

• Campagna antiaristocratica => accesso alle cariche pubbliche mediante sorteggio.

=> presenza regolatrice: decisa azione di contrasto del banditismo e di repressione del

crimine => Santa hermandad

=> garantirsi la lealtà della Chiesa nazionale = sottrarre al Papato la facoltà di nominare i

vescovi e garantire allo Stato una parte dei proventi delle decime ecclesiastiche => 1486:

bolla di Innocenzo III: riconosce il Patronato regio sulla diocesi granadiana; 1493: bolla

inter coetera di Alessandro VI Borgia + trattato di Tordesillas:

• Titolo di "Re cattolici"

• Patronato pieno ed indiscusso sui nuovi possedimenti americani

• Cessione delle tercias reales (1/3 delle decime)

• Diritto di cruzada

=> culto dell'ortodossia => culto della limpieza de sangre => la condizione di cristiano

vecchio comincia ad essere indispensabile requisito per accedere alle cariche di Stato.

1483: nascita della Suprema Inquisizione (strumento repressivo dell'eresia + dissuasore

politico)

1492: Presa di Granada (Riconquista) + Editto di espulsione degli Ebrei (4 mesi per

convertirsi o lasciare la Spagna previa confisca dei beni) + Scoperta del Nuovo Mondo

1504: morte di Isabel => Fernando è insediato reggente di Castiglia => l'asse della

politica peninsulare inclina verso l'Italia => 1495 - 1497 e 1501 - 1504: campagne di

Fernando in Italia => Fernando signore del regno di Napoli.

1516: morte di Fernando => reggenza al cardinale Ximénez de Cisneros => chiama

Carlo V (figlio di Filippo il Bello).

I sudditi di Castiglia ed Aragona non sono contenti del nuovo regnante "straniero" =>

cahier de doléances: corte, cortigiani, sposa e discendenza hanno da essere spagnoli.

1520-21: Rivolta delle Comunidades de Castilla (Toledo, Avila, Zamora) => repressione.

Impero di Carlo V: Penisola iberica + possedimenti africani e nel Nuovo Mondo +

Napoli, Sicilia e Sardegna + Fiandre, Franca Contea e Artois + Boemia, Ungheria e

Milanesato = Sacro Romano Impero

=> cordiale intesa con Londra

=> scontro con la Francia: 1525: trionfo spagnolo di Pavia; 1527: Sacco di Roma

1555: Pace di Augusta (cuius regio eius religio)

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Nuovo Mondo = provvista di materie prime, forziere di oro e argento.

Hernàn Cortes:

• 1511: Conquista di Cuba ] => conflitto complesso tra civiltà che si

• 1520: Conquista degli Aztechi ] => fronteggiano sul piano militare

=> risorse di una civiltà laica e relazionale su una pretecnologica e insulare.

• 1532: Conquista dell'Impero Inca da parte di Francisco Pizzarro

=> il continente viene normalizzato (toponimi, esportazione di encomienda e mita).

=> Difensori e detrattori dei nativi:

Domenicani <=/=> Francescani

I Domenicani volevano una soppressione della servitù dei nativi e una proiezione di

nuove conquiste. Per i Francescani gli encomenderos erano gli unici argini capaci di

scongiurare il ritorno delle Indie alle barbarie iniziali.

1542: Leyes Nuevas: limitazione dell'ereditarietà delle encomiendas

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Carlo V => Filippo II = sindrome da accerchiamento => stanzializzazione della corte

=> ritorno in Spagna.

1559: Index Librorum prohibitorum: messa al bando dei libri stampati all'estero +

interdizione ai propri sudditi di frequentare le università straniere.

1561: Madrid capitale.

Nemici della Spagna:

• Francia e Inghilterra => politica matrimoniale: Filippo II sposa Maria Tudor,

poi Elisabetta di Valois.

• 1556: Solimano prende Rodi, Malta, Cipro e insidia le coste valenciane.

• 1556: nei Paesi Bassi uno stuolo di predicatori seguaci del riformatore

Calvino evoca i fantasmi dell'Inquisizione castigliana, denuncia gli aumenti

di imposte e la restrizione della libertà di commercio => il duque de Alba

entra a Bruxelles nel 1567 => repressione

La spinta degli Ottomani continua: dapprima l'assedio di Malta, poi la nuova

occupazione diCipro => Lega Santa (pontefice, Spagna, Venezia, Genova) => 7

ottobre 1571: battaglia di Lepanto.

Sulla scorta della vittoria contro i Turchi, Filippo II decide di invadere l'Inghilterra, la

quale sta diventando troppo potente sotto il regno di Elisabetta I => sconfitta

dell'Invincibile Armada

Tesori americani, voragini fiamminghe. Il declino (1598 - 1700)

• Filippo III (1598 - 1621) = 20 anni di pace: 1609: tregua con le Fiandre +

espulsione dei moriscos. Crisi delle città + lacerazione territoriale.

• Filippo IV + conde duque de Olivares: intervento nella guerra dei Trent'anni

=> invasione della Francia dalle Fiandre => Parigi => bancarotta. 1642:

Olivares rassegna le dimissioni. 1648: pace di Westfalia; 1649: pace dei

Pirenei => rinuncia alle Fiandre, prima mutilazione nella Antille,

riconoscimento del principio della libertà religiosa

• Carlo II: quando Filippo IV muore, ha 4 anni => governo alla regina madre +

junta de Gobierno (5 ministri) => riconoscimento formale dell'indipendenza

del Portogallo = segnale di debolezza => rivendicazione di autonomia delle

periferie (Catalogna). Nel 1700 Carlo II designa come suo erede Filippo

d'Anjou, nipote del Re Sole.

Il secolo del Dispotismo illuminato (1700 - 1789)

1700: Carlo II => Carlo III

=> Filippo d'Anjou => cambio dinastico

1701: Patto dell'Aia: Inghilterra e Austria unite strappano all'Anjou il solenne impegno di

non saldare la corona spagnola a quella francese.

Filippo restringe i confini dell'originario nucleo peninsulare => Trattato di Utrecht:

mutilazione delle Fiandre e di gran parte dei possedimenti italiani => il futuro sono le

colonie e l'America.

Nonostante la volntà di Filippo di ridurre il territorio spagnolo, alla morte della consorte

Maria Luisa, Isabella Farnese (1714) porta in dote una recidiva della febbre italiana =>

Triplice Alleanza (Francia, Inghilterra e Savoia + successivamente Austria) contro

Madrid.

1727: l'Inghilterra occupa definitivamente Gibilterra => sacrificio del Belgio + perdita dei

domini italiani + amputazione di brani del territorio nazionale (Gibilterra e Minorca) +

rinuncia alla trattadegli schiavi a favore dell'Inghilterra.

1714 - 1717: decreti della Nueva Planta = unificazione dello Stato + centralizzazione:

reductio in unum tramite il passaggio del sistema di vicerè a quello delle Reales

Audiencias + nomina di Intendentes fedeli esecutori della volontà della corona =>

professionalizzazione di un'alta burocrazia meritocratica.

=> Colonie: José Patinos (1716 - 1726) = economista:

• lievitazione degli scambi commerciali attraverso l'Atlantico

• ricostruzione morale e materiale del paese

=> misure di liberalizzazione dei traffici => nascita delle compagnie commerciali =

politica mercantilistica di massimizzazione delle esportazioni.

1736: Patino => Luis I => Filippo V => Fernando VI => riforma delle colonie = nuovo

reticolo politico-amministrativo = ricalca la distribuzione sul territorio delle nuove

culture (caffè, tabacco, zucchero, cacao, cotone).

=> Spagna = trasformazione dei prodotti di importazione => piccola rivoluzione

industriale.

1759: Fernando VI => fratello Carlo III => rinuncia a Napoli + 1763: pace di Parigi con

gli Inglesi: recupero di Cuba + cessione della Florida.

=> completamento della riforma di Stato nel segno della semplificazione:

• 5 ministeri (Affari esteri, Grazia e Giustizia, Finanze, Guerra, Marina)

• 6 consigli

• 12 Capitaias generales

• 32 province

Sfera economica = laissez faire: nuova polarizzazione tra strati improduttivi e ceti

laboriosi => forte sviluppo della capacità produttiva per mantenere l'aumento

demografico.

Nel campo della cultura si battevano la monarchia e l'istituzione ecclesiastica per il

monopolio => l'intellettualità ilustrada si impegna a contrastare l'influenza clericale

nell'educazione del popolo => laicizzazione dello Stato.

1762: Regium exequatur: diritto rivendicato dal sovrano di intercettare e invalidare le

bolle papali.

1767: cacciata dei Gesuiti => radicale riforma degli studi.

Tra Bayonne e il Desastre (1789 - 1898)

Esordio dell'età contemporanea in Spagna: 1789 - 1808:

1789: ascesa al trono di Madrid di Carlos IV ( + rivoluzione francese)

1808: i Borboni cedono lo scettro ai Bonaparte.

Per tutta la prima fase del regno, Carlo IV oscilla tra due partiti e due maggiorenti: da un

lato la conferma di Josè Manino, capo della fazione golilla; dall'altro il conte de Aranda,

punto di riferimento del più tradizionalista del partito aragonese.

=> rivoluzione francese => cordone per arginare il contagio: chiusura della frontiera +

ripristino della censura.

Politica estera: Manuel Godoy: sarà proprio la Spagna oggetto della reazione inglese

all'indomani della firma del trattato di san Ildefonso con la Francia (1796).

1797: flotta spagnola distrutta al largo di Capo San Vincente => l'anno successivo le

colonie americane sono praticamente isolate mentre Trinidad viene occupata dai

Britannici: la Spagna è stretta tra la Gran Bretagna e la potenza francese.

=> Godoy => alleanza con Napoleone (1806) => traditore: apre le porte del regno alle

truppe francesi: con Madrid e Barcellona sotto il controllo dell'alleato, Carlo revoca

l'abdicazione, il figlio restituisce la corona => Napoleone

=> José Bonaparte:

• riforma della burocrazia

• riequilibrio tra le condizioni di nobiltà, alto clero e Terzo Stato

=> Napoleone cede a suggestioni annessionistiche e invade la striscia che va dalla

Catalogna alle province basche.

19 marzo 1812: riaffermazione del potere monarchico (viene riconosciuto lo Stato solo a


PAGINE

13

PESO

36.84 KB

PUBBLICATO

8 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in lettere
SSD:
Università: Genova - Unige
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher optical_lens di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Letteratura e cultura spagnola e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Genova - Unige o del prof Gazzano Francesca.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Letteratura e cultura spagnola

Letteratura di Spagna (riassunto schematico)
Appunto
Dall'Italia alla Spagna
Appunto
Classicismo vs Romanticismo, posizioni a confronto
Appunto
Riassunto esame Letteratura latina medievale, prof. Pittaluga, libro consigliato Storia della Letteratura Mediolatina di D'Angelo
Appunto