Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

A Philadelphia nell’edificio della borsa viene costruita una sorta di grande lanterna che è

esattamente la riproposizione della lanterna del monumento di Lisicrate che stava ad Atene e che

era stato proposto nel trattato da Stuart e Revett.

Si può ben notare che l’opera dei due inglesi non contiene il Partenone in quanto durante la loro

permanenza in Grecia si ha l’arrivo di un Francese Le Roy che in due anni fa i suoi disegni e in

pochi anni pubblica il suo libro (Le rovine dei più belli monumenti della Grecia) il quale conteneva

il partenone ma non era molto preciso.

NEOCLASSICISMO (Bello Classico: le antiche armonie e le antiche proporzioni sono

considerate la perfezione, bello classico!)

ROBERT ADAM

È una delle personalità molto importanti del 700 inglese. Per Adam l’architettura romana deve

essere preferita a quella greca, infatti come Piranesi (italiano) egli sostiene che il primato

dell’architettura è quello romano in quanto i romani hanno ereditato la loro arte dagli Etruschi.

Adam in italia conosce Piranesi e altri architetti Francesi, decide così di rilevare,con il pittore

francese Clerisseau, a Spalato (Attuale Croazia) il Palazzo di Diocleziano. Egli realizza così una

ricostruzione ideale di come doveva essere questo enorme palazzo nell’antichità.

Tornato in Inghilterra è molto ricercato suscitando così l’invidia di Stuart.

OSTERLY PARK nel Middlesex Adam realizza Osterly Park che si rifà ancora alle opere

Palladiane nel frontone e nel basamento. Le coperture a bulbo delle torri ricordano le coperture

Barocche (che in Inghilterra era poco sviluppato). Il particolare è dato da una sala interna la sala

etrusca con decorazioni etrusche, camini (studiati dal Piranesi) . L’architettura etrusca era

sconosciuta, si pensava che le decorazioni delle grottesche (candelabri, voluti, tondi) provenissero

dall’architettura etrusca.

KEDLESTON HALL riprende da Palladio il modello dei corpo centrale collegato a quattro blocchi

angolari , avevano una funzione espositiva, le sale dovevano contenere la collezione dei

committenti. Si ha la simmetria bilaterale, ma ancora una volta si preferisce l’assialità verticale a

quella orizzontale, ossia quella che unisce i due prospetti, uno con una scala palladiana e l’altro con

una scala barocca(Villa farnese a caprarola) , la sala egizia e un vestibolo d’ingresso coperto da una

grande cupola. A differenza di Palladio in cui la cupola si trovava nella parte centrale , ora prevale

una successione di spazi, infatti anche i due ingressi sono equivalenti (uno presenta la scala

monumentale palladiana, l’altro presenta una tripartitura centrale che sottolinea il riferimento

all’arco di trionfo, sul fornice centrale un arco viene anche segnato).

SYON HOUSE nasce a Brentford (londra) con un elemento centrale e quattro bracci laterali, si può

percorrere anche tutto il perimetro senza entrare nel salone centrale(differenza con Palladio). La

Syon house è realizzata con elementi preziosi (stoffe, marmi,..).Presenta un gioco di sfondamenti

prospettici attraverso delle aperture le quali non sono percorribili, l’osservatore è obbligato ad

attraversare tutto il corridoio.

Il grande salone centrale presenta degli elementi non strutturali come le colonne utilizzati solo in

funzione decorative, cosa assurda per i teorici francesi contemporanei di adams che ritengono

impensabile utilizzare delle colonne che non reggono nulla. Queste colonne però furono volute dal

committente, in quanto erano dei veri e propri elementi autentici, erano state trovate nel Tevere e

acquistate dalla committenza. Adam aggiunge un capitello con delle statue e le utilizza per una

semplice funzione decorativa.


ACQUISTATO

4 volte

PAGINE

4

PESO

43.50 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in ingegneria edile
SSD:
A.A.: 2014-2015

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher sarakisses di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia dell'architettura e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Napoli Federico II - Unina o del prof Buccaro Alfredo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in ingegneria edile

Umidità di risalita e tecniche di deumidificazione
Dispensa
Umidità nei muri - Tipologie
Dispensa
Edilizia - Archi, volte e cupole
Dispensa
Acciaio - Recupero edilizio
Dispensa