Che materia stai cercando?

Storia del pensiero Economico prof Zanini - 4 Blocco di lezioni David Ricardo, J.S. Mills Appunti scolastici Premium

Appunti di storia del pensiero economico basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Zanini dell’università degli Studi del Politecnico delle Marche - Univpm, facoltà di economia, Corso di laurea in economia e commercio. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Storia del pensiero economico docente Prof. A. Zanini

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

2 Se il surplus è maggiormente distribuito tra i profitti vi è una spinta del sistema verso il progresso; se è maggiormente

 distribuito nelle renditi questo può portare ad inciampi, inceppamenti del sistema economico stesso.

2 condizioni da cui muove DR:

 o i sistemi economici sono dati

o livello di produzione e di salario dati

Come si può allora considerare un evoluzione del sistema se produzione, salario e livello tecnologico sono dati?

Risposta trovata facendo riferimento al fatto che per DR non esiste la possibilità di crisi di sovrapproduzionei produttori

 non incontrano difficoltà a far assorbire il proprio prodotto da una domanda ugualeipotesi riduttiva.

Inoltre anche il salario oscilla intorno al livello di sussistenza.

 Va da se che il surplus è distribuito tra le 2 rimanenti categorie (profitto e rendita).

Problema della rendita- Teoria della rendita differenziale

Grazie alla coltivazione del terreno A si soddisfa la popolazione X.

 Se la popolazione X aumenta, secondo DR si metterà a coltivazione il terreno B.

 La fertilità del terreno B sarà minore di quella del terreno A il proprietario del terreno A avrà vantaggi in termini relativi

 dovuti alla maggior fertilità di A rispetto a Bteoria della rendita differenziale.

Il differenziale di fertilità darà luogo ad una differenza di prezzo dei terreni poiché i costi per coltivare A saranno minori

 dei costi per coltivare Bil proprietario di A chiederà una rendita maggiore rispetto al proprietario di B.

Di conseguenza il proprietario di A incide sul profittoil sistema economico ci rimette poiché la rendita non costituisce

 una spinta all’accumulazione.

Teoria dei vantaggi comparati

DR risolve il problema della teoria dei vantaggi assoluti di AS, per la quale vi poteva essere una situazione assurda in cui

 per una nazione era più conveniente importare tutto dati i minori costi di produzione in tutte le produzioni, con la teoria

dei vantaggi comparati

Vedi scheda professore

Problema della meccanizzazione della produzione

Problema di fondo impensabile prima di DRpossibilità di un fenomeno di crisi dovuto al funzionamento e allo

 sviluppo del sistema economico stesso (carattere endogeno), non dovuto quindi ad eventi calamitosi come guerre,

carestie, epidemie vedi scheda professore

Meccanizzazione del processo produttivo il progresso della tecnologia (evidente soprattutto nel settore tessile) ha

 come conseguenza una diminuzione dell’occupazione dovuta all’aumento dell’utilizzo di macchinari nel processo

produttivo vedi scheda professore

Teoria del Valore-Lavoro

DR afferma che il costo delle merci dipende dall’ammontare di lavoro necessarie per produrlelavoro contenuto

 Il lavoro comandato è l’espressione del salario la teoria del valore lavoro non sarà in grado di generare un sistema di

 prezzi relativi.

DRcentralità del problema relativo alla distribuzione del reddito:

 o ASteoria valore-lavoroindispensabile alla ricchezza delle nazione.

Salto concettuale importanteDR vuole approfondire la teoria del valore-lavoro come teoria su cui è basato il sistema

 economico stesso.

Problema di fondo se le merci sono riconducibili alla stessa materia fisica, non ci sono problemi (grandezze

 omogenee), ma se le materie non sono omogenee (problema posto da TM)?

Lavoro indirettooltre al lavoro diretto (lavoro in senso stretto) per produrre occorre considerare anche il lavoro

 indiretto (mezzi) ma il lavoro indiretto è stato acquistato come stabilire il valore delle merci in questo sistema circolare

in cui non è possibile stabilire i prezzi se non si conoscono i saggi di profitto e non si conoscono i saggi di profitto se non

si conoscono i prezzi? ©Matteo Pianosi


PAGINE

4

PESO

25.12 KB

AUTORE

mpianosi

PUBBLICATO

10 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e commercio
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher mpianosi di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia del pensiero economico e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Politecnico delle Marche - Univpm o del prof Zanini Adelino.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia del pensiero economico

Storia del pensiero economico prof Zanini - 1 Blocco di lezioni
Appunto
Storia del pensiero economico prof. Zanini - 3 Blocco di lezioni Adam Smith
Appunto
Storia pensiero economico - Schumpeter
Appunto
Storia del pensiero economico prof. Zanini - 7 Blocco di lezioni Istituzionalismo + Neoistituzionalismo
Appunto