Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

1

Se apprezzi il mio lavoro ti prego di non divulgare questo riassunto. I

guadagni generati da questi riassunti mi permettono di pagarmi alcune

spese rendendo meno gravoso per la mia famiglia il costo dei miei studi.

Grazie,

Matteo.

1° BLOCCO: oikonomia/economia, assolutismo e disciplinamento, governo della popolazione,

mercantilismo e fisiocrazia

-Lezione 1 – 27/2/13

ECONOMIA deriva dalla parola greca Oikonomia che è composta da due sostantivi

 o oikos che significa casa

o nomos che significa “governo”

letteralmente quindi significa “governo della casa”

L’antica Grecia era caratterizzata da una struttura sociale di tipo gerarchicovi erano relazione tra il dominus e coloro che

 stavano sotto di lui (moglie, figli, servi…)

Pater familias colui che conduce il governo della famiglia (padrone) le sue decisioni non erano prese secondo il suo

 libero arbitrio ma secondo il concetto di prudenza egli era infatti responsabile della conduzione della casa e della

sussistenza della famiglia

Il termine oikonomia ha quindi significato differente rispetto a quello attribuitogli oggi (economia)

 Quello che noi oggi chiamiamo economia veniva definito come crematistica, ovvero un’attività che aveva come fine il

 lucro, il guadagno

Il processo di slittamento semantico (cambiamento di significato) del termine oikonomia inizia ad essere affrontato con

 gli scritti di Otto Brunner (Germania 1898-1982) in particolare viene trattato in un saggio contenuto nel libro “per una

storia costituzionale e sociale” in cui egli tratta de “la casa come complesso e l’antica economica europea”

Casa come complesso cioè come oikos relazioni sociali all’interno di essa aventi uno scopo ben preciso: la sussistenza

 Sussistenza è il concetto su cui si basa l’oikonomia e quindi l’organizzazione dell’Europa antica

 Nel periodo di Brunner si avvia la traslitterazione semantica del termine economia secondo Brunner la traslitterazione

 è un processo lento e l’economia come la intendiamo oggi è un fenomeno recente (metà XVIII sec.)

-Lezione 2 – 28/2/13

Il processo che da luogo allo slittamento semantico (oikonomiaeconomia) è caratterizzato dall’imporsi di pratiche non

 più legate alla sussistenza

OB chi non conosce il significato del termine oikonomia potrebbe erroneamente pensare che l’economia abbia origine

 con Aristotele, quando invece il termine economia era utilizzato con significato totalmente differente da quello che

intendiamo noi oggi non è possibile farci un’idea corretta pensando che il termine abbia avuto sempre lo stesso

significato

L’oikonomia era strutturata gerarchicamente e conteneva al suo interno elementi non solo di tipo economico ma

 anche morali, etici… che il pater familias, il dominus doveva conoscere per il governo dell’oikosegli doveva essere

dotato di conoscenze che garantissero la sussistenza di tutti i membri della famiglia (per sussistenza non si intende

necessariamente il minimo indispensabile ma in relazione al contesto socio-temporale)

Il processo di slittamento semantico è un processo lungo ma questo non significa che esso escluda l’attività

 crematistica, finalizzata cioè al lucrol’attività economica non si sviluppa di colpo nel XVIII secolo; gli scambi sono

sempre avvenuti  ma sebbene vi fosse una attività legata alla sussistenza ed una legata alla crematistica, nell’Europa

antica la prima ha sempre prevalso sulla seconda

Con il passare del tempo il luogo centrale dell’economia si sposta dall’oikos al mercatoconcezione di economia da fare

 ad acquisire ©Matteo Pianosi

2 Nonostante lo slittamento semantico sia avvenuto circa nella metà del XVIII sec., il modello dell’economia basato

 sull’oikos non è definitivamente scomparso secondo OB esistono ancora dei residui dell’economia tradizionale che

sfuggono ai vincoli posti dal mercatononostante questo da quel momento in poi quando si tratta di economia si fa

riferimento al senso moderno del termine

Lo slittamento semantico è dovuto quindi all’imporsi di processi economici non più legati alla sussistenza per quale

 motivo allora rimangono residui dell’economia tradizionale?  OB identifica la risposta nel pensiero comune dell’epoca

per il quale il pater familias dovesse avere una chiara virtù nobiliare

o oikosoikodespotesaretè

o familiapater familiasvirtus

o dassanzehausbuon padre di famigliavirtù

sono forme economiche signorilifinchè l’Europa sarà legata a forme signorili lo slittamento non sarà

 completo

Con lo sviluppo della dottrina economica si verifica una compressione temporale (effetto fisarmonica) che aumenta le

 coincidenze terminologiche e di conseguenza la precisioni degli argomenti trattati

Iniziano a delinearsi 2 diversi settori: ciò che è razionale (il fare economia), che è rappresentato dall’azienda, e ciò che

 è sentimentale (non necessariamente razionale) rappresentato dalla famiglia.

Questo schema è ben rappresentato da Ferdinand Tonnies che mette in risalto la contrapposizione tra 2 sfere bene

 delineate

o Sfera comunità Gemeinschaft che rappresenta la sfera della sentimentalità (famiglia)

o Sfera societàGesellschaft che rappresenta la razionalità (azienda)

La separazione tra queste due sfere avviene come già detto nel XVIII sec. ma la genesi di questa separazione è evidente

 anche prima con l’affermarsi del mercantilismo

Lezione 3 – Come argomentare – 5/3/13

Per comprendere il testo di un autore è necessario rispettare il contesto in cui è stato scritto occorre conoscerne il

 linguaggio, comprenderlo e andare a fondo nel significato

Qualsiasi testo si voglia esaminare è necessario evitare il pericolo della decontestualizzazione evitare, cioè, di far dire

 ad un autore quello che noi vorremmo avesse detto

Ognuno di noi ha un suo implicito universo di valori che definisce una visione del mondoquando leggiamo un testo

 può capitare che leggiamo “tra le righe” quello che ci piacerebbe leggere, quindi decontestualizziamo il testoogni testo

va quindi letto nel suo contesto

Bisogna quindi rinunciare ad un legame continuativo tra gli autori?NO, ma è importante evitare di soffermarsi troppo

 sul legame cronologico che lega gli autori non perché non esista ma perché è più importante ed interessante

approfondire le differenze tra gli autori e il contesto in cui si sono formate tali differenze

Questi concetti sono ben sintetizzati da 2 autori inglesi: Quentin Skinner e John Greville Agard Pococksono i

 fondatori del cambridge paradigm

Cambridge Paradigm il principio fondamentale su cui è basato è il canone interpretativo i due autori hanno messo in

 risaldo come in politica ed in economia i vocaboli abbiano una loro intrinseca linguisticità ciò significa tenere conto

degli slittamenti semantici ed avere la consapevolezza che essi avvengono perché il pensiero economico è fatto di

linguaggi propri non solo del periodo ma anche degli autori che ne trattano

Tesi QS e JPogni testo ha un suo linguaggiooccorre quindi dare modi di interpretazione tipici dell’autore che si sta

 leggendoaltrimenti si finsce con il decontestualizzare il testo

Intrinseca linguisticitàogni opera è costruita utilizzando una lingua che non è eterna ma varia nel tempo non è

 possibile pensare che i termini mantengano lo stesso significato nel tempo e soprattutto attraverso le traduzioni per

attualizzare gli autori occorre conoscere le intenzioni autoriali

Lezione 4- Passaggio da oikos a società civile – 6/3/13

Il processo di slittamento semantico da oikos società civile si deve all’affermarsi assolutismo con conseguente sviluppo

 di mercantilismo e fisiocrazia

o Oikoscasa, “privato”sfera economica

o Polispubblicosfera politica ©Matteo Pianosi

3 Nella polis si manifesta l’esistenza politica del cittadino

 Ha senso parlare di economia politica solo se si contestualizza il significato di economia e si tiene conto dello

 slittamento semantico evidenziato da OB che ha subito il termine

Si pongono 2 concetti fondamentalipopolazione e governo della popolazione

 Lo stato assolutisticon non è, come afferma la concezione tradizionale, un stato che esercita sui sudditi una pressione

 opprimente che viene subita passivamente recenti studi dimostrano infatti l’esistenza di interazioni tra sudditi e

sovrano e delineano il conetto fondamentale di governo della popolazione

Il ruolo dei sovrani non era quello di opprimere i sudditi ma quello di renderli produttivila ricchezza non deriva

 dall’oppressione dei sudditima dalla produzione

Governo della popolazione significa mettere in atto delle de tecniche e pratiche che ricadono in modo produttivo sulla

 popolazione stessa queste tecniche le troviamo indicate nelle polizeiwissenschaften (si noti la radice polis) cioè le

scienze di polizia

Una popolazione per essere produttiva necessita di condizioni favorevolile scienze di polizia si occupano dei modi

 attraverso i quali ottimizzare le condizioni in cui la popolazione può essere produttivaquesto non perché al sovrano stia a

cuore il benessere dei sudditi ma perché solo una massa lavoratrice produttiva poteva garantire la sua potenza

Si noti che quello che noi definiamo assolutismo non era definito così alle epoca il termine assolutismo è un termine

 artificioso coniato molto più tardi e deriva da ab-solutus (cioè non vincolato)

o Secondo il pensiero tradizionale si tende a credere che nella monarchia assoluta il sovrano abbia il diritto di

organizzare il potere senza curarsi di chi vi è sotto di lui tendendo alla centralizzazione questa è la concezione

dell’assolutismo di tipo liberale da non confondere con lo stato assolutistco e soprattutto con il totalitarismoil

totalitarismo non deriva dall’assolutismo

o Lo stato assolutistico non aveva il controllo sulla popolazione tipica dello stato totaltario

Cercava pittosto di dirigere, di reglare di prescrivere determinate condotte ed azioni che il suddito doveva tenere poteva

 sfociare in violenza ma non necessariamente

Vi erano quindi:

 o Regole e condotte impartite dal sovrano dello stato assolutistico verso i sudditi

o Ma anche risposte de parte dei sudditi verso il sovrano

Inoltre il potere del sovrano doveva fare i conti con tanti altri poteri quali: chiesa, principati, nobiltà quindi

 l’assolutismo non fu un ordinamento sovrano organizzato in modo compiuto

Doveva servirsi di strutture che esercitavano il potere in vece del sovrano lo stato assolutistico cerca di sovrapporre il

 proprio potere su quelli già esistenti nono attraverso interventi repressivi ma propositivi costante scontro dei sovrani

con i poteri di origine signorile per sottoporli al proprio potere

Lezione 5- 7/3/13

a) Gerhard Ostreich e la disciplina sociale

Gerhard Ostreichè l’autore che definisce il concetto di disciplinamento(=governo) della popolazione

 Il disciplinamento deve avvenire non schiacciando, opprimendo il suddito ma curandone tutti i requisiti che ne

 garantiscono la proddutivita Governare  condurre colui che conduce (saggio di GO 1969:”problemi di struttura

dell’assolutismo europeo”)

GOdisciplina socialela caratteristica dello stato assolutistico non è solo la centralizzazione, istituzionalizzazione,

 razionalizzazione della forma stato ma anche il disciplinamento sociale della popolazione nello stato

“non crudelitas, sed disciplina” Francois de Clary in queste parole è racchiuso il senso del disciplinamento sociale

 ©Matteo Pianosi


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

8

PESO

44.71 KB

AUTORE

mpianosi

PUBBLICATO

9 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e commercio
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher mpianosi di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia del pensiero economico e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Politecnico delle Marche - Univpm o del prof Zanini Adelino.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia del pensiero economico

Storia del pensiero economico prof. Zanini - 3 Blocco di lezioni Adam Smith
Appunto
Storia pensiero economico - Schumpeter
Appunto
Storia del pensiero economico prof. Zanini - 7 Blocco di lezioni Istituzionalismo + Neoistituzionalismo
Appunto
Storia del pensiero Economico prof Zanini - 4 Blocco di lezioni David Ricardo, J.S. Mills
Appunto