Che materia stai cercando?

Riassunto esame Storia Culturale e Sociale, prof. Guarnieri, libro consigliato L'Ammazzabambini

Riassunto per l'esame di Storia Culturale e Sociale, basato su appunti personali e studio autonomo del testo L'Ammazzabambini: Legge e Scienza in un Processo di Fine Ottocento di Guarnieri consigliato dalla docente Guarnieri. L'istruttoria, le perizie mediche, il dibattimento davanti alla corte, alla giuria popolare e al pubblico avido: un caso giudiziario segnato, fra i primi, dall'intervento della... Vedi di più

Esame di Storia culturale e sociale docente Prof. P. Guarnieri

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

genitori. Si interessano di lui anche gli scienziati dell’epoca, chiamati in causa prima

dai giornali che dal tribunale e in particolare “Il Farfulla” (quotidiano di Firenze) che si

avvaleva di firme illustri come Lorenzini e Yorich sono proprio loro che tirano in ballo la

fisiognomica e insistono su un legame tra caratteristiche innate, morfologiche e

degenerazione. Nel frattempo Callisto Grandi in prigione alterna momenti di follia a

momenti in cui afferma di essere un maestro e scrive addirittura un abbozzo di

commedia dedicata ai “Signoroni Incisani” in cui un personaggio, un alter-ego è

Carlino il Degenerato.

Cominciano quindi le visite mediche e le perizie psichiatriche cominciando dal dottor

Morselli (giovane appassionato delle nuove teorie, darwinista) che compie tutte le

misurazioni per la difesa volte a dimostrare l’incapacità di intendere e di volere.

Per l’accusa ci si rivolge al senese Lazzaretti (medico legale) e Morelli. Nel frattempo i

giornali portano avanti le informazioni sul processo, soprattutto ad opera di Yorich che

evidenzia la discrepanza tra la scienza e la pratica dei processi chiedendo che si dia

più importanza alle motivazioni psicologiche nel valutare i fatti.

La pazzia è un fatto oppure è un giudizio discutibile? Una volta insinuato il dubbio

l’indagine non si può più fermare e il Grandi appare contemporaneamente ora come lo

scemo del villaggio, ora quasi come un maestro anche di astuzia, mentre invece non

era affatto convincente il giudizio degli esperti.

Vengono convocati gli esperti alienisti, Morselli, che insiste molto sulla fisiognomica,

chiede un rinnovamento della giustizia criminale più aperta a queste attenuanti.

Lazzaretti, per l’accusa, ribadisce la tesi dell’omicidio volontario. Il verdetto dà ragione

all’accusa.

Il verdetto è di condanna a 20 anni di lavoro coatto alle Murate, cosa che il Grandi

accoglie piacevolmente. Il caso Grandi costituisce dunque uno dei casi psichiatrici per i

quali però non era all’epoca prevista una legislazione particolare. In particolare mette

in luce il dibattito nascente sulla fisiognomica, ancora a mezza via tra razionalità

scientifica e pregiudizio comune che legano bello e buono, brutto e cattivo, deformità

fisiche e deformità morali.

A questo è legato il problema se ci sia o meno volontarietà e predeterminazione. Il che

avrebbe importanza in un giudizio, così come l’ha l’alienazione mentale.

Carlo Grandi dunque sta 20 anni in prigione in parte alle Murate ed in parte a Capraia

ma è felice di questa situazione perché il lavoro gli piace, nessuno lo deride, ha potuto

levarsi la soddisfazione di andare in carrozza ed in treno e si permette di scrivere


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

3

PESO

25.33 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Riassunto per l'esame di Storia Culturale e Sociale, basato su appunti personali e studio autonomo del testo L'Ammazzabambini: Legge e Scienza in un Processo di Fine Ottocento di Guarnieri consigliato dalla docente Guarnieri. L'istruttoria, le perizie mediche, il dibattimento davanti alla corte, alla giuria popolare e al pubblico avido: un caso giudiziario segnato, fra i primi, dall'intervento della stampa e degli esperti. Di certi crimini, non basta più accertare chi è stato. La gente vuole sapere perché. Attraverso una ricerca minuziosa su fonti ricche, con rara sapienza narrativa Patrizia Guarnieri mette a confronto voci diverse: i testimoni del paese, le madri delle vittime e i magistrati, i giornalisti, l'imputato, persino alcuni commentatori politici. Ricostruisce la cronaca dei delitti e il processo a Carlino Grandi, che sconvolse l'opinione pubblica e funzionò da banco di prova per le teorie del positivismo, della psichiatria e della nascente antropologia criminale.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecniche psicologiche
SSD:
Università: Firenze - Unifi
A.A.: 2014-2015

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher serebianchi di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia culturale e sociale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Firenze - Unifi o del prof Guarnieri Patrizia.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia culturale e sociale

Riassunto esame Storia culturale e sociale, prof Guarnieri, libro consigliato: In scienza e coscienza
Appunto
Riassunto esame Storia Culturale e Sociale, prof P. Guarnieri, libro consigliato Camosci e Girachiavi (storia del carcere in Italia) ,  De Vito
Appunto
Riassunto esame Storia Culturale e Sociale, prof P. Guarnieri, libro consigliato L'ammazzabambini, Guarnieri
Appunto
Creatività e disegno infantile
Dispensa