Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

I due individualismi (I. dell’uguaglianza vs I. della disuguaglianza = ognuno è unico)

hanno un solo punto in comune: possono svilupparsi tramite l’espansione quantitativa della

cerchia.

Correlazione tra individualità differenziata e cosmopolitismo. X Aristotele: il contesto

*

politico- sociale si basa sul concetto di uguaglianza e fratellanza esteso anche oltre confini

Æ

nazionali e barriere sociali. l’interesse etico si spostò, dall’individuo, alla cerchia +

estesa (umanità).

Quando elementi differenziati o che tendono alla diff. vengono riuniti, nasce repulsione

reciproca.

Con il Risorgimento italiano si arrivò ad un’individualizzazione compiuta e usi e costumi

diversi.

Estensione della cerchia sociale e tendenza all’individualizzazione nell’economia

*

monetaria.

Esempio di ampliamento sociale ed individualizzazione è la diffusione dell’economia

monetaria.

(l’economia naturale infatti crea cerchie strette a causa della difficoltà di trasporto di

Æ Æ

denaro) moneta facilita la trasferibilità. effetti su distanze illimitate, consumi

Æ

omogenei e produzioni complementari. la moneta collega la maggiore estensione del

gruppo alla differenziazione dei membri (indiv. Quantitativa, come membri, e qualitativa x

la divisione del lavoro).

Configurazioni della correlazione in campo politico.

* Æ

I mutamenti politici portano a variazioni anche in altri ambiti di solito si crea un’ampia

collettività o maggiore autonomia nei singoli.

Le autorità nel Medioevo miravano a distruggere le cerchie + ristrette ed omogenee tramite

la differenziazione, dividendo da un lato le formazioni di diritto privato x la libertà dei

singoli partecipanti, dall’altro creando istituzioni a livello statale.

Ogni costituzione aristocratica o borghese porta da un lato all’unificazione sotto la

direzione del potere personale, dall’altra al diritto assoluto della persona libera,

cancellando le differenze.

Spesso si camuffavano intendi (potere illimitato) sotto la copertura della volontà generale

Æ

(es. luogotenente Leicester) appellandosi a principi democratici voluti dai singoli. la

democratizzazione livellante ha privato dei diritti sia ceti superiori che inferiori.

Æ

Nelle cerchie minori c’è maggiore omologazione es. nelle città inglesi in America

quelle + grandi erano dominate da singoli e le minori dal popolo, mentre nelle cerchie +

ampie c’è una scissione tra individui privati e singola personalità dominante!

Azione della correlazione nell’ambito religioso. I culti religiosi prima si distinguevano

*

dagli altri in modo netto, x tratti mentali e locali e anche gli dei erano classificati in

Æ

gerarchie. Questo portò al monoteismo (un’unica divinità riuniva i vari culti) nacque

Æ

una grande cerchia con seguaci livellati nell’uguaglianza davanti a Dio. sparì il legame

religione-politica, la religione non fu + un obbligo sociale e diminuì la solidarietà.

Anche la Chiesa cattolica all’inizio creava cerchie ristrette e separate in base a ranghi ed x

interessi, MA Gregorio 7° volle unire tutte le cerchie in una > x il potere assoluto, così

Æ

introdusse il celibato (sacerdoti sposati sarebbero stati accettati solo da cerchie minori).

Æ

sacerdote universale x tutti i fedeli! livellamento fedeli e assolutismo papale.

Correlazione in campo giuridico: jus publicum e jus privatum. La norma di

*

comportamento x lo Stato romano voleva essere uguale x tutti i singoli: cerchie + ristrette

non hanno bisogno di distinzione tra diritto pubblico e privato xkè il singolo è + vincolato

alla cerchia.

Es. Arabia: serviva una collettività nazionale con autorità suprema x pronunciare un

Æ

giudizio legale rivolto all’individuo colpevole. in questo si contrappone la collettività

all’individualità.

Es. Normanni: prima lo sheriff gestiva una comunità x volta, poi la giurisdizione regia

veniva esercitata da giudici, mentre la jury locale si occupava dei diritti delle comunità. –

comunità e singolo ora paralleli.

Rapporto tra individuo e umanità. Platone distingue l’interesse x l’individualità pura da

*

quello x lo Stato.

Anche nel Cristianesimo c’è l’unificazione: nell’anima vengono riuniti tutti i valori e si

volevano eliminare sette, associazioni e ordini x unire tutti i fedeli xkè fratelli.

Individualità, uguaglianza, unità. In alcune epoche storiche gli uomini vivevano una

* Æ

disuguaglianza che portava all’uguaglianza x tutti e difesa dei diritti individuali.

e modo di

Rousseau: voleva abolire le differenze di livello intellettuale x dar a tutti libertà

Æ

far valere le proprie capacità = uguaglianza. essere unici è una qualità negativa xkè

sottende disuguaglianza; la disuguaglianza implica la complementarità dei singoli tra loro

Æ spiega l’esistenza come unità.

La disuguaglianza può essere considerata 1divisione del lavoro ma senza produttività

economica.

Nell’uguaglianza ognuno può sostituire l’altro; ogni anima è uguale alle altre che, unite,

Æ

formano un essere omogeneo. questo condizionò l’essere umano e le relazioni

interpersonali.

Incidenza della estensione della cerchia sociale in campo etico. Nell’antichità mancava

*

il concetto di legge naturale come dominio universale oggettivo dell’essere, ma anche la

libertà e creatività dell’io.

Veniva data un’enorme prerogativa interiore alla cerchia statale + ristretta e questo

posizionava l’uomo in una visione del medio intermedia tra universale e personale.

I Cinici eliminarono il patriottismo (livello intermedio tra atteggiamento cosmopolita e

individualistico - egoistico).

L’estensione della cerchia può eliminare l’egoismo causato dalla ristrettezza reale della

sfera sociale e può generare magnanimità; invece in cerchie ristrette accade:

L’economia monetaria ha eliminato le economie < (nazionali ecc.) e inaugurato

l’economia mondiale, MA ha creato egoismo economico a tutti i livelli, xkè il produttore

non conosce personalmente il consumatore ed eleva il prezzo e riduce la qualità del

prodotto; + la cerchia è ristretta, + il produttore dedica tempo alla produzione xkè i clienti

gli sono + vicini e noti.

Anche l’espansione geografica della cerchia di interessa causa egoismo verso la propria

cerchia < (es. un nobile inglese si interessava + alle lotte all’estero che a quelle interno x la

difesa del diritto).

Influenza dell’estensione della cerchia sociale sul sentimento dell’io. L’ampliamento

*

della cerchia incide sulla formazione dell’io personale; la società odierna tende a livellare

delle personali forme di vita, MA una cerchia + estesa sviluppa una maggiore coscienza

Æ

dell’individualità, xkè la personalità si rivela col contrasto tra sensazioni. l’io viene

percepito come elemento stabile nel flusso dei mutamento psicologici.

La personalità che emerge non è una qualità precisa (ecc.) ma è il segno (ratio

cognoscendi) di un’individualità che determina la diversità, di cui si prende coscienza

dall’esito dei mutamenti.

L’io emerge solo DOPO un certo numero di stimoli psichici (se in misura ridotta si fonde

Æ

con essi). l’io è + vivace in una cerchia + ampia xkè in un gruppo differenziato l’io

Æ

molto differenziato sperimenta confronti, divergenze, attriti che generano sentimenti!

cerchia + vasta = + sentimenti.

La formazione di organi sociali come compromesso fra unità del gruppo e libertà

*

dell’individuo. Nelle cerchie > tramite gli organi sociali si cristallizzano azioni reciproche

Æ

che prima avvenivano direttamente tra soggetti. si concilia l’unità del gruppo alla libertà

dei singoli.

La specializzazione degli organi sociali non svincola il soggetto dal gruppo, MA gli

permette di scegliere solo ciò che desidera anziché quello cui sarebbe costretto a prendere.

Distinzione tra l’individuale e l’universale nell’ambito della conoscenza. I nostri

*

concetti si formano quando un certo numero di oggetti, secondo alcune caratteristiche,

vengono compresi in un’unica categoria e vengono confrontati con altri concetti.

La prima concezione vede, tra le specie organiche, un confine tanto netto da non percepire

tratti comuni! La concezione moderna soddisfa l’esigenza della differenziazione e

specificazione, xkè percepisce ogni individuo come stadio particolare del processo

Æ

evolutivo del mondo vivente. intende l’universale + univ. e l’individuale + individuale

xkè rende flessibili i confini tra specie.

+ uno spirito è elevato, + saprà elevarsi alla generalizzazione dell’universale d avere

l’acutezza per comprendere l’individuale.

Riconducendo i fenomeni a leggi naturali universali si comprende l’individuale: se si

riconducesse tutto a leggi universali della meccanica degli atomi si riconoscerebbe in cosa

ogni essere si differenzia da altri.

Questo rapporto si estende quando si tratta di universali metafisici. (p. 137?)

L’attitudine estetica tenta di conciliare ciò che è terreno e imperfetto con la costruzione di

un mondo ideale, sia di immergersi nell’individualità: mira a trovare ciò che è sovra

Æ

individuale nei fenomeni + singolari. filisteismo (conformismo, essere gretti) va vs

disposizione estetica xkè rifiuta il diritto all’individualità e il dovere all’universalità.

Individuo e società sono concetti metodologici, due distinti modi di comprensione della

*

realtà. Æ

L’umanità ha scelto come forma di vita l’associazione essere sociale.


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

10

PESO

143.87 KB

AUTORE

KrazyGin

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in scienze pedagogiche
SSD:
Docente: Rossi Luigi
Università: Messina - Unime
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher KrazyGin di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Sociologia generale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Messina - Unime o del prof Rossi Luigi.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea magistrale in scienze pedagogiche

Riassunto esame Sociologia dei processi culturali, prof. Nucera, libro consigliato Sociologia della globalizzazione, Martell
Appunto
Riassunto esame Sociologia dei processi culturali, prof. Nucera, libro consigliato Precari la nuova classe esplosiva, Standing
Appunto
Riassunto esame Sociologia dei processi culturali, prof. Nucera, libro consigliato Non ci possiamo più permettere uno Stato sociale?Falso!, Rampini
Appunto